Archivio Tag: Nazionalsocialista

Mag 10

0238 – Rogo dei libri: buono o cattivo? Dipende da chi lo fa!… come i bombardamenti!

rogodeilibri,la repubblica,10.05.2013

  Le letture standard dei Vangeli olocau$to$terminazionisti prevedono, in questi periodi, la riesumazione del “nazzzzista rogo dei libri “(1) , messo in atto da studenti tedeschi nella Bebelplatz di Berlino il 10 maggio 1933. Puntuale la  stampa ci ricorda di ricordare ( in questi tempi anche “low cost”! ). Ci piace segnalare che tale pratica di …

Continua a leggere »

Nov 28

0073- Faurisson: “Un vero e proprio insulto alla verità storica”?

Click...

FAURISSON: “UN VERO E PROPRIO INSULTO ALLA VERITA’ STORICA”? Di Carlo Mattogno (2007) In uno scritto intitolato “Condanna dell’ebreicidio e condanna delle infamie coloniali del Terzo Reich. Vera e falsa critica del negazionismo”[1], Domenico Losurdo discute la seguente affermazione di Robert Faurisson: «Giammai Hitler ha ordinato o permesso di uccidere una persona in ragione della …

Continua a leggere »

Nov 15

0058- Norimberga ossia la Terra Promessa…di Maurice Bardèche

Maurice Bardèche_la terra promessa_edizioni effepi

Indice 7 Prefazione 8 Premessa 10 Cenni biografici 13 Prima Parte 77 Seconda Parte Prefazione Abbiamo trovato affascinante questo lavoro di Bardèche,n’opera che, a differenza di molte, non subisce l’oltraggio del tempo e che, anzi, il volgere degli anni rende sempre più fresca e vitale. Le sue geniali intuizioni, o forse sarebbe più corretto definirle …

Continua a leggere »

Ott 30

0039- Quindicesima lettera del dottor Gianantonio Valli al signor Stefano Gatti

Quindicesima lettera del dottor Gianantonio Valli al signor Stefano Gatti  Gentile signor Gatti, torno a scriverLe pur dopo avere promesso che avrei chiuso con la Quattordicesima. Il motivo del mio insistere non sta però, oggi, nella smania di sapere il perché di quel «famigerato», e tantomeno di continuare ad insapienzarLa. La verità è che avrei …

Continua a leggere »

Ott 24

0035- Adolf Hitler, i disoccupati e l’autarchia

disoccupazione germania usa stati uniti

Alcune osservazioni dopo 50 anni (1) di Rudolf Jordan (2) In Germania, e dappertutto nel mondo democratico, il problema più pressante che domina la politica odierna è l’aumento della disoccupazione e la sua causa, la mancanza di posti di lavoro sufficienti per la totalità della forza-lavoro. Dopo il lungo periodo post-bellico di crescita economica tedesca, …

Continua a leggere »