Archivio Tag: goyish

Lug 09

0311 – Repressione della libertà di espressione: il caso gatti stefano/osservatorio antisemitismo (!), ebreo, ed il neonazista “famigerato”, Dr.Gianantonio Valli

valli,gatti,famigerato,romaebraica,26luglio2013

L’insana, isterica, voglia di repressione della libertà di espressione  Heinz Ga­linski, rabbino: «Wir denken nicht da­ran,die For­schung über das Drit­te Reich frei­zu­geben, Non ci pen­sia­mo affat­to, a per­mettere una ricer­ca scienti­fi­ca sul Terzo Reich» ( Hans-Dietrich Sander, Staatsbriefe 11-93 ) Tale gatti stefano, ebreo, dell’ osservatorio antisemitismo , ha osservato che …” Gianantonio Valli” che “ha …

Continua a leggere »

Mar 10

0151- Lettere del Dr. Mirko Viola, revisionista, internato nelle carceri olocau$to-$terminazioniste

mirko,viola,lettera,dal,carcere,14.12.2012

…”guardo la foto dell’ ecografia di Ettore, mio figlio nascerà verso fine Aprile e sarà bellissimo…suo padre non farà passi indietro, non chiederà scusa, perchè non ho mai scritto niente di cui mi debba vergognare“… ( Mirko Viola .Lager di Regina Coeli- Roma,6 Febbraio 2013 )  Pubblichiamo le lettere del Dr. Mirko Viola, revisionista, internato …

Continua a leggere »

Feb 22

0139 / III – Le valenze dell’olocausto in Holocaustica religio,psicosi ebraica, progetto mondialista: socio-politica

Brano tratto da HOLOCAUSTICA RELIGIO Psicosi ebraica, progetto mondialista di  Gianantonio Valli seconda edizione, ampliata, corretta  e reimpostata, di Holocaustica religio – Fondamenti di un paradigma LE VALENZE DELL’OLOCAUSTO socio-politica (…)(pagg.90→93)    La Holo­caust-Fixie­rung, la «con­fer­ma­zione/fissazione» olocau­sti­ca (espres­sione sempre di Wolffsohn), vale poi co­me «santuario della reli­gione profana dello Sta­to», «perno dell’iden­ti­tà ebraica», «la forza …

Continua a leggere »

Ott 15

0017- Dodicesima lettera del dottor Gianantonio Valli al signor Stefano Gatti

vallisiria,syria,valli,

Dodicesima lettera del dottor Gianantonio Valli al signor Stefano Gatti  Gentile signor Gatti, l’impegno preso con Lei in luglio sta volgendo alla fine senza avere ottenuto lo scopo da cui era nato: ottenere soddisfazione per l’uso nei miei confronti, a mio parere scorretto, dell’aggettivo «famigerato». Scorretto, beninteso, dal punto di vista non tanto morale – …

Continua a leggere »