Archivio Tag: Ahmed Rami

Mag 17

1406 – Secondo Romano Sergio la legge tagliagole-ultima chance regala il vittimismo ai negazionisti!

Immagine-3, FT. CEDU sentenza negazionismo. Click...

. Secondo Romano Sergio i sei anni di galera rifilati, dalla legge tagliagole-ultima chance contro la ricerca storica, ai ricercatori e diffusori delle risultanze di tali ricerche, è un …regalo, il ruolo di vittima, ai “negazionisti”! Avvertiamo un molto sgradevole lezzo “biblico”. Non vorremmo essere accusati di furto dell’eletto titolo di vittima. In ogni discorso …

Continua a leggere »

Dic 14

1261 – Soldi-olocau$to, binomio inscindibile! Gli ebrei marocchini vogliono soldi!

Immagine-2, FT. Ahmed Rami. Click...

. <<Ahmed Rami se la prende con “la faccia tosta ebrea“ In reazione all’articolo di un certo Abdelhafid Lagzouli pubblicato il 6 dicembre (2015) sul sito marocchino “le360.ma” e intitolato “Genocidio: Israele vuole indennizzare gli ebrei marocchini vittime dell’Olocausto” (*), il nostro amico revisionista Ahmed Rami, marocchino di origine e fondatore di Radio Islam, ci …

Continua a leggere »

Ott 01

0833 – Il revisionismo storico nelle conferenze e convegni revisionisti tenuti in Italia

Gli ebrei lerner, fiano, anpi  contro la conferenza. Click...

. L’accusa di  antisemitismo Lo sterminazionismo, persa la battaglia sui documenti e prove materiali dell’esistenza delle camere a gas omicide, si rifugia nelle fumose ed ideologiche definizioni tanto care agli spacciatori  di sogni e strumentalizzatori di vecchi arnesi sopravvissuti; tipico l’uso/abuso dell’idiota e scorretta  (levi primo dixit!)  accusa di antisemitismo, oggi identificato nell’antisionismo dilagante, specialmente …

Continua a leggere »

Ott 21

0028- Recensione del libro del Prof. Robert Faurisson “E’ autentico il Diario di Anna Frank?”

annafrank diario ebrei puri

Premessa di Olodogma Il soggetto frank anne, dal punto di vista di un ricercatore storico, ha nessuna importanza. E’ MOLTO rilevante la MENZOGNA detta dal frank otto,padre della anne, in merito alle motivazioni della sua fuga precipitosa nell’Agosto 1933, quando ancora non era stato preso, da parte del Governo Tedesco, alcun provvedimento,effettivo, discriminatorio nei confronti …

Continua a leggere »