Sala Parto

.

Il titolo è coerente con quanto andremo a provare: il possibile parto di un numero infinito  di nuove vittime del preteso olocau$to ebraico …con un click!

_______________________________

Oggi 16.11.2013, mentre è in atto il secondo tempo (35 cittadini perquisiti.I “trattati” nella prima sonderaktion furono 21 ) della repressione  contro 56 cittadini italiani che hanno usato la libertà di espressione su un forum USA , riportiamo in evidenza un articolo che rivela quale sia stato, per noi, l’unico motivo vero che ha portato la israel-lobby a premere istericamente affinchè questi cittadini venissero tacitati… si SPUTTANAVA il meccanismo che è servito ai coloni del ghetto di Palestina e sue filiali, per far LIEVITARE, in pochi mesi, il  numero dei pretesi “ebrei” gasati/spallottolati della F.O.S. (Fabulazione Olocau$tica Standard). Autore il Dr. Mirko Viola, ancor  oggi detenuto ed al 299° giorno di carcere ! A ulteriore corredo alleghiamo una candida dichiarazione dell’ebreo colombo furio

!legge,reato,negazionismo,colombo,israele

pensiamo basti! Olodogma

________________________________________________

L’industria dell’olocau$to (ebraico) azzera i costi di produzione con la gratuità della “materia prima”?

Tempo addietro avevamo letto la notizia dell’esistenza di un sito francese (Fonte francese originale, verificata il 20-aprile 2013: http://www.yadvashem-france.org/documents/document/1/ . Stessa fonte, per il  solo documento  http://www.yadvashem-france.org/medias/documents/dafed1a-2011.pdf ) ( http://blogyadvashemfr.blogspot.it/2010/06/p-235-feuilles-de-temoignages-et.html, aggiornato al 14.11.13 ) dove era presente e scaricabile un modulo dedicato alla segnalazione di vittime del cosidetto olocau$to che ancora erano sconosciute alla direzione del museo dell’olocau$to yad vashem di Gerusalemme…

Continua la lettura

___________________________________________________________________________________________

Estensione del primo articolo. A cura di Carlo Mattogno

19 Novembre 2013

Breve nota su “The Central Database of Shoah Victims’ Names” e il numero dei morti ivi riportati

carlo,mattogno,libri,studi,lavori,revisionismo,storico,camere a gas auschwitz,assistenza sanitaria lagerL’articolo La (ri)costruzione dei documenti e della storia via WEB1 espone senza dubbio problemi reali e seri, ma non sono i soli, e neppure i più importanti.

Degno di nota è anche il commento di un lettore circa il “database” di Yad Vashem (che registrerebbe «i nomi e i dati biografici di due terzi dei sei milioni di Ebrei assassinati dai nazisti e dai loro complici. Due milioni restano ancora da identificare»2, ossia, in totale, circa 4 milioni), ma più per i problemi da lui (indirettamente) posti, che per quelli che crede di risolvere:

«Anche ammettendo che un milione di nomi siano stati inventati di sana pianta, restano dunque altri milioni di nomi documentati dettagliatamente»:

che cosa significa, in concreto, «nomi documentati dettagliatamente»?

La domanda, in termini più espliciti, va espressa così: quali sono le fonti che permettono di individuare i nomi delle vittime olocaustiche?

 

Continua la lettura…

______________

Avvertenza
.
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, evidenziazione, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  l’Archivio 1  e  QUI  l’Archivio 2 di Olodogma .
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.
.
.
Torna alla PAGINA INIZIALE