Archivio della categoria: Paranoia psicosi delirio cronico schizofrenia

0538 – Repressione della libertà di espressione i casi Dieudonné-Faurisson e Stormfront: similitudini

.

!vietato_vietare_arno_klarsfeld_uccidere_negazionisti…Intervistata da Libération, la docente di Diritto pubblico Diane Roman dice che nella decisione del Consiglio di stato che vieta “Le Mur” “c’è più di un elemento inedito”, a partire da quell’attentato alla coesione nazionale” che sarebbe rappresentato dalle idee espresse dal comico: “Ma che vuol dire? Dietro questa nozione ci si può mettere qualsiasi cosa. Anche criticare l’azione del governo potrebbe essere interpretato come attentato alla coesione nazionale”.
Rincara la dose l’avvocato Rodolphe Bosselut…fa notare che per la prima volta il Consiglio di stato considera

attentato alla dignità umana” qualcosa che riguarda “quel che si è in procinto di dire”

in uno spettacolo.
Continua a leggere

0537 – A Dunkerque Hitler fermò i panzer,a Nantes Dieudonné fermò i manifestanti. Il primo fu un madornale errore…

.

Nella foto il “dramma” $terminazionista

!vanpelt,pelt,99percento,prove,assenza,ebrei,olocausto,shoah,truffa,menzogna,sinagoga,manicomio,Tutto il sistema olocau$ticodisceso francese Hollande in testa, Manuel Valls, ministro dell’Interno, prefetti, sindaci, ex sindaci, impiegati di stato detti magistrati, giornalisti di velina,  si allena per la  grande orgia del 27 gennaio!  All’unisono marcia contro un uomo. Dieudonnè!

La sua colpa ufficiale?

Può “creare disordini” irridendo nei suoi show teatrali la base del sistema dell’usura bancaria, il preteso sterminio di 6.000.000 di ebrei in camere a gas e per spallottolamento o  einsatzgruppenizzati, detto anche olocau$to o più modernamente $hoah! 

Ma è così davvero?

Continua a leggere

0536 – Emissari sionisti e complici : la quenelle di Dieudonné? …“apologia di crimine contro l’umanità”!

.

… perdono la testa o cinicamente attizzano il fuoco per il 27 gennaio?

!rendeva,così,bene,camereagas,isteria,giornomemoria,La notizia è questa:

________________________________________________________

Quenelle : due liceali in stato di fermo per “apologia di crimine contro l’umanità

la 'quenelle' ad Auschwitz-Birkenau

                   La ‘quenelle’ ad Auschwitz-Birkenau

L’umorista Dieudonné ha reso popolare il “gesto della quenelle” nei suoi spettacoli facendone un simbolo “antisistema” e utilizzandolo come simbolo del suo partito antisionista.|AFP ( Fonte:  enquête, selon France Culture qui a révélé l’information dans son journal de 18 heures ce mardi. )

Due adolescenti di 17 anni sono stati messi in stato di fermo lunedì sera per alcune ore nel commissariato di Montegeron (Essonne) per essersi fotografati mentre facevano il “saluto della quenelle” nel corridoio del liceo. Secondo France Culture che ha riportato l’informazione nel telegiornale delle 18 martedì, la procura di Evry ha ravvisato l’infrazione di “apologia di crimine contro l’umanità” e ha aperto un’indagine…

Continua a leggere

0535 – Perchè è caccia a Dieudonné? Ospitò Robert Faurisson e non crede più alle camere a gas di Auschwitz!

.

La provocazione al muro del pianto. il kotel.

                          La quenelle al muro del pianto. il kotel

Il vero incubo della mafia-sionistolocau$tica non è il Dieudonné bensì il… “tandem Dieudonné-Faurisson” che gli ha rotto il giocattolocau$to!

Il terrore è nella consapevolezza che , diffuse liberamente le ricerche storiche revisioniste del Prof. Faurisson,  etc, discusse nelle scuole, sui giornali, in TV, confrontate nei teatri come proposto dal comico in questi giorni, si creerebbe un clima di forte rifiuto per chi ha mentito e raggirato deliberatamente , estorto denaro e ottenuto un vantaggio illimitato verso chiunque altro …tanto che  in Europa, non ci sarebbe più spazio abitabile per chi in quel modo ha vissuto e prosperato! Il Corriere riporta una frase di Dieudonnè, riferita ad un cohen,…“Vedete, se il vento gira, non sono sicuro che lui abbia il tempo di fare le valige“…(Fonte,Corriere della Sera,del 28.12.2013,pag.15) questo il dramma! …e la fuga degli ebrei dalla Francia è una conferma che non si ritiene più valido il preservativo dell’olocau$to e che la sua “santità” se la sono giocata da tempo gli azionisti della “Au$chwitz” SpA, Industria dell’olocau$to! Altro che “quenelle”! Olodogma

________________________________________________________________________

.
Mutatis mutandis un altro caso Garaudy

Parigi. E` caccia a Dieudonné

Continua a leggere

0532 – Chiarimenti sulla questione delle camere a gas omicide…di Carlo Mattogno

.

CHIARIMENTI SULLA QUESTIONE DELLE CAMERE A GAS OMICIDE

 

Di Carlo Mattogno (2009)

 

La foto NON è parte del testo originale.

                                   La foto NON è parte del testo originale

Essendomi giunte, tramite una lista di diffusione, al pari degli altri destinatari delle lettere, perplessità e obiezioni sulla questione delle camere a gas omicide, in particolare riguardo al campo di Belzec, ma anche su Auschwitz, e non avendo alcuna intenzione di impelagarmi in una sterile disputa privata, credo di fare cosa utile fornendo a tutti gli interessati i chiarimenti che seguono.

 

1) La dogmatica olocaustica sui campi di sterminio orientali

In un altro scritto ho presentato il seguente prospetto delle credenze olocaustiche sui campi di sterminio “puri”:

 

campo

camere a gas secondo

la storiografia olocaustica

numero delle vittime

secondo l’Enzyklopädie des Holocaust

prove documentarie e/o materiali

Chelmno 2 o 3 “Gaswagen” 152.000-320.000 nessuna
Belzec 3, poi 6 600.000 nessuna
Sobibor 3 250.000 nessuna
Treblinka 3, poi 6 o 10 738.000 nessuna
                totale 23 o 28 1.740.000-1.908.000 nessuna

 

Dunque, secondo la Holocaustica Religio, bisognerebbe credere che esistettero da 23 a 28 camere a gas (mobili e fisse), le quali sterminarono da 1.740.000 a 1.908.000 persone, senza la minima prova documentaria o materiale, soltanto sulla base di testimonianze! E quali testimonianze! A titolo di esempio, sotto riassumo quella che è stata per anni fondamentale (e per molti lo è ancora) sul campo di Belzec.

Se qualcuno ci vuole credere, faccia pure. Ma non si invochino “prove” o “argomenti”: questo è soltanto dogmatismo fideistico. Un dogmatismo totalitario e intollerante, come testimoniano la vicenda del vescovo Williamson e le galere austriache e tedesche che ospitano gli eretici revisionisti.

 

2) Il caso di Belzec

Continua a leggere

0531 – Un Gennaio 2014 con due situazioni inquietanti: il caso Dieudonné ed il caso Stormfront

.

Dieudonné:

«Non ho da scegliere fra ebrei e nazisti. Sono piuttosto neutrale sulla questione. Sono nato nel ’66, non c’ero a quell’epoca. Che cos’è successo? Chi ha cominciato?…chi ha rubato chi “… Una piccola idea ce l’ho…» 

!vanpelt,pelt,99percento,prove,assenza,ebrei,olocausto,shoah,truffa,menzogna,sinagoga,manicomio,L’ebreo klarsfeld arno:

«Se ci vogliono problemi d’ordine pubblico per interrompere i suoi spettacoli, se ci vogliono manifestazioni, ebbene ci saranno manifestazioni…Nella Francia di oggi si dice che la Shoah non è esistita, che purtroppo non sono stati sterminati abbastanza ebrei, si mette in ridicolo l’Olocausto. Ci sono tutti gli elementi perché le prefetture intervengano»…

Faurisson_Michele_Renouf_Blanrue_Dieud

                         Faurisson, Michele Renouf, Blanrue, Dieudonné

Per il “mondo revisionista” europeo due casi stanno agitando le acque : il caso del comico francese Dieudonné che sta mandando in agitazione, fibrillazione, il ministro dell’interno francese (e non solo lui!), per gli annunciati nuovi spettacoli teatrali del comico che nel messaggio di fine anno avrebbe  invitato tutti ad un dibattito sulle fantomatiche “camere a gas” tedesche che sono preservitivizzate dall’ “anatema ufficiale” sterminazionista dei 34 sacerdoti (34 storici francesi) (1) della chiesa olocau$tica ortodossa …

Continua a leggere

0530 – Dichiarazione di Maria Poumier – Commento di Robert Faurisson

.

FeldmützePresentiamo la traduzione ufficiale di un articolo postato,in precedenza , su questo sito, avente il titoloMaria Poumier e il professor Robert Faurisson sul processo Le Monde/Ariane Chemin“. Olodogma

_________________________________________________________________

December 20, 2013 (1)

Dichiarazione di Maria Poumier – Commento di Robert Faurisson

 

[Il 28 novembre 2013, nella XVIIa camera del tribunale correzionale di Parigi, è comparso il Prof. Robert Faurisson che aveva sporto querela contro il giornale Le Monde (Louis Dreyfus) ed una giornalista (Ariane Chemin) per ingiurie pubbliche (“bugiardo professionista”, “falsificatore”, “falsario della storia”). La sentenza sarà resa nota il 16 gennaio 2014. Non una sola menzogna o falsificazione è stata fornita nel lungo articolo della giornalista del 21 agosto 2012 (pagg. 12-13). L’avvocato Catherine Cohen-Richelet per ben tre volte ha voluto insistere sempre e solo su una medesima pretesa menzogna di Faurisson: secondo lei, quest’ultimo non era assolutamente stato “professore [universitario]” ma solamente “libero docente”; mentre invece il grado di “professore universitario” era stato accordato a R. Faurisson a partire dal 9 agosto 1979 (provvedimento del ministero delle università, n° 00526 del 03/01/80).]

 

 

Dichiarazione di Maria Poumier

Continua a leggere

0529 – La “razza” e la “razza ebraica” nella sentenza Stormfront

.

stormfront,sentenza,frontespizioIl signor Castaldo, giudice del tribunale di Roma, nel condannare 4 cittadini italiani (pubblicamente additati dai “media” e suggeritori vari di ISTIGAZIONE ALL’ODIO RAZZIALE) ad oltre 10 anni complessivi di carcere, decine di migliaia di euro di “risarcimenti” e spese varie, scrive, tra altro, in sentenza (1) (l’elencazione non pretende di essere perfetta e totale, senz’altro qualcosa ci sarà sfuggito o l’avremo saltata. Ai puristi l’integrazione e/o correzione ) :

.

1) “della razza bianca o “coccola negri”"(pag.5)…
2) “riservato ai traditori della razza bianca”(pag.5) …
3) “sulla superiorità di una razza“(pag.12)…
4) “superiorità di una razza costituisce reato”(pag.13) …
5) “che non solo la razza ebraica”(pag.15)…
6) “atrocità contro diverse razze“(pag.15)…
7) “sito a favore della razza bianca”(pag.15)…
Continua a leggere

0528 – Antisemitismo: finiamola con gli equivoci! di Alberto B. Mariantoni

.

ANTISEMITISMO : FINIAMOLA CON GLI EQUIVOCI

Lettera aperta ai lettori delle stomachevoli “cronache” del nostro tempo

di Alberto B. Mariantoni

“Coltiviamo la Pace”, 5 maggio 2002


mariantoni,vitali,18 Settembre 2012
Caro ignaro ed ingiustamente abusato lettore del nostro misero e ignominioso tempo..
.
Il problema di quelli che tu e la maggior parte delle persone in buona fede del mondo definite “Ebrei“, è che questi ultimi, pur pretendendo esserlo, in realtà non lo sono, non lo sono mai stati e, purtroppo per loro, non potranno mai esserlo!
Mi spiego: se prendo un “cavallo cinese”, gli recito e gli faccio apprendere a memoria la “Divina Commedia” e gli taglio un “orecchio”, quest’ultimo può diventare un “mulo toscano”?
Se io e te ci convertiamo al “Buddismo” e ci tagliamo per esempio una falange del “mignolo” della nostra mano sinistra, possiamo diventare “Tibetani”?

Allora, potresti spiegarmi per cortesia, come mai un Lituano, un Polacco, un Danese, un Italiano, una Statunitense, un Tedesco, un Francese o un Congolese che si convertono alla religione di Abramo e si lasciano circoncidere, possono sicuramente diventare “Ebrei”?
In realtà, coloro che tu e la maggior parte delle persone in buona fede del mondo definite “Ebrei”, sono soltanto degli “Israeliti”: della gente, cioè, che aderisce ad una religione e/o ad una cultura chiamata Giudaismo.

Continua a leggere

0527 – “in nome del popolo italiano”…sentenza 884.13 dell’ 8.04.2013-1 del processo ai 4 forumisti di Stormfront

.

Carmine Castaldo, giudice del processo contro 4 cittadini italiani impertinenti e non olocreduloni (Daniele Scarpino, Diego Masi, Luca Ciampaglia, Mirko Viola), condanna i 4  “in nome del popolo italiano” e scrive in sentenza (1)…

sentenza_stormfront_originale_dissequestro_materiale_sequestrato…”Dispone la confisca e la distruzione del materiale informatico sequestrato agli imputati.
Dispone la restituzione di quant’altro loro sequestrato e indicato nei verbali di sequestro in data 16.11.2012.”… (sentenza 884.13 dell’ 8.04.2013-1, pag 53)

Quindi, SE capiamo il senso,… l’attività “criminale” è avvenuta “sul sito”, di conseguenza si è ordinato la “distruzione del materiale informatico“, CORPO DEL REATO!  TUTTO il resto di ciò che era stato sequestrato, compresi bandiere varie e libri di Carlo Mattogno (!), è stato restituito.  

Più o meno sullo stesso “tema”, il 25.09.2013, è stato detto, registrato in voce ed audio, da parte di tale pacifici riccardo, presidente della comunità ebraica di Roma…

il paradosso è che loro (Daniele Scarpino, Diego Masi, Luca Ciampaglia, Mirko Viola) non sono stati incriminati per l’attività sul sito ma perchè, a latere di questa attività,  hanno trovato altre cose…tipo detenzione di armi , è su quello che li hanno condannati…(2)

Quindi le “armi” (che fa tanto violenza, nazzzismo, sangue, camere a gas) preteso “corpo del reato” sarebbero state RESE agli “assassini della memoria (ebraica)” ?  Perchè?  Dove sta la logica?  Una “nota stonata”. Decisamente!

Note:

1) La sentenza è stata scaricata dall’originale che si trova al link : http://www.osservatorioantisemitismo.it/articoli/sentenza-integrale-del-procedimento-contro-stormfront-italia/ , verificabile qui : Sentenza-884.13-dell8.04.2013-1_stormfront

2) Dichiarazione dell’ebreo pacifici riccardo del 25.9.13, visibile cliccando QUI

________________

seguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto, evidenziazione, grassetto, colorazione, titolo di apertura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  TUTTI gli articoli di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE