Archivio della categoria: Legge ultima chance

1353 – Legge negazionismo…si ritorna all’espediente della sede deliberante?

.

Il giorno 15-03-16 si è rimesso in moto il cammino della legge liberticida “ultima chance” (dello sterminazionismo) finalizzata al tentativo di eliminare le voci non conformiste sul cosiddetto olocau$to ebraico, i cosiddetti “negazionisti”.

Immagine-1. Legge ultima chance, testi. Click...

Immagine-1. Legge ultima chance, testi. Click…

Da una prima lettura appare sia passato il “piano operativo” in due punti…
1- deve essere ripristinato il termine “pubblicamente” (non certo per non sconfinare nell’aperto reato di opinione che nella presente versione esiste ampiamente!) onde poter tacitare tutti i siti, forum, blog che trattano “pubblicamente” di Storia, quindi tagliare le lingue ai cittadini!
Il Superiore committente ci consentirà, animo gentile, di parlarne in privato con i parenti più stretti o forse (consigliato da fonti vicine al Superiore) tra sè e sè!

2- la discussione deve avvenire in “sede deliberante” (per evitare il “pericoloso” dibattito pubblico in aula!), espediente già usato precedentemente!
Quest’ultimo fatto è il più inquietante! Principalmente perchè il metodo della “discussione” tra poche persone è, oggettivamente, meno democratico della discussione in aula, essendo centinaia le teste in aula e solo un paio di decine quelle in commissione!
…evitiamo il commento immediato…
riportiamo alcuni estratti dalla discussione in Commissione…
Continua a leggere

1349 – …in sul calar della sera fin a notte inoltrata, riflessioni sulla democratica repressione della libertà di espressione

.
In sul calar della sera fin a notte alta…riflessioni
sulla repressione della libertà di esprimersi pubblicamente

[Il “Grande Inquisitore” concede la libertà di esprimerci… privatamente! ]

$$$_ galileogalilei,inquisizione,revisionismo,faurisson,revisionisti,negazionisti

Immagine-1. Galielo, 34 storici francesi, camere a gas, repressione libertà di espressione. Click…

Presentiamo uno dei rarissimi esempi di libera discussione pubblica (esattamente ciò che si aveva avuto la pessima idea di proibire con la neutralizzata proposta di legge tendente all’invenzione/creazione di un nuovo reato contro la libertà di espressione: il “reato di negazionismo“…che tanto “ci serve“!)  tra parti avverse sul preteso olocau$to ebraico, in particolare la sezione dove si discute della violenta repressione del dibattito con conseguente auto-omologazione degli storici alla versione politicamente-civilmente-conveniente…
_________________________________________________________

(…)
D– “Fin quando chi mette in dubbio l’olocausto ebraico sarà perseguitato non si può affermare che sia un fatto accertato storicamente. La storia compie il suo percorso quando è libera da condizionamenti” (1)

M– “Non è dimostrabile che tutti gli storici che hanno accertato l’olocausto lo abbiano fatto o er paura di ritorsioni legali o sociali” (2) Continua a leggere

1337 – Ida Magli su ONU, giornata della memoria, ebrei, storia e revisionismo

.
Presentiamo un testo datato, ma, uno dei pochi esempi di ampia libertà di pensiero su un tema che annichilisce qualunque addetto alla cultura o alla semplice informazione.
La Magli, pare evidente, alla data dell’articolo non aveva mai letto un serio libro revisionista che l’abbia resa edotta che esiste una serie infinita di falsi e falsificazioni, confessioni estorte, testimonianze assurde e manifestamente false sulla cremazione o sulle pretese gasazioni, infatti da per acquisito che l’olocauto ebraico sia avvenuto. Non è dato conoscere il suo pensiero sulle modalità ed ampiezza del preteso avvenuto genocidio, è avvenuto, punto!
!pretendere olocausto sia stato sole si sia fermatoInteressante il passaggio dove la Magli richiama “alla necessità di storicizzare gli avvenimenti“… che è lo “strumento più prezioso della civiltà occidentale, la capacità di fare storia“…” la stessa tecnica di cui usufruiscono tutte le scienze: poter riflettere in continuazione su ogni fatto, su ogni problema, rimettendolo sempre in discussione senza alcun timore“…
Forse Magli aveva qualche illusione residua, o non aveva letto il primo olo-comandamento sterminazionista firmato dagli ebrei poliakov léon, vidal-naquet ed altri 32 storici francesi…
Continua a leggere

1225 – Manzi Irene, dedicare la legge anti-negazionismo a sonderkommando (squadra speciale) venezia shlomo!!!

.

Immagine-1, FT. manzi irene. Click...

Immagine-1, FT. manzi irene. Click…

La deputata Manzi Irene [“Nata a MACERATA, il 16 agosto 1977, Laurea in giurisprudenza, Corsi e scritti di specializzazione e approfondimenti; Funzionario, dipendente pubblico” la dice il sito della Camera dei Deputati], (PD), alla Camera dei deputati, nella seduta di lunedì 12 ottobre 2015, dedicata alla discussione della legge anti “negazionismo”, ha pronunciato, secondo il resoconto stenografico, pagg. 8-11 (1), le seguenti frasi che vengono elencate in ordine cronologico, tranne la lettera d) che risulta la più importante e gravida di tutto il resto, che viene, quindi, è messa in testa. Le affermazioni di Manzi Irene vengono commentate (in blue) da parte di Olodogma:

d- …”Condotte (la negazione dell’olocausto) che… vengono punite… soltanto se tali da concretizzarsi in un comportamento offensivo nei confronti delle vittime”…

Ovviamente le “vittime” non possono sentirsi offese per il  noto fatto che sono tutte morte.
Se, invece, l’offeso è un “sopravvissuto” esiste sempre la possibilità di denuncia per diffamazione o minacce! Perchè, per quanto a nostra conoscenza, alcun “sopravvissuto”, o parenti stretti, ha MAI denunciato direttamente un “negazionista”?
Il testo non precisa se con “vittime” si possano o debbano considerare anche i “figli, nipoti, pronipoti” delle “vittime” dell’epoca, perchè come scrive l’ebreo mearsheimer john recensendo l’ebreo burg avraham…“siamo tutti sopravvissuti della Shoah, dicono“… i sionisti del ghetto di Palestina e le loro metastasi incistate in ogni dove!…quindi chiunque può sentirsi “minacciato” personalmente dall’istigazione a delinquere costituita dalla negazione dei 4.000.000 di morti ad Auschwitz! O delle “camere a vapore” omicide di Terblinka!   
Continua a leggere

1203 – L’OHCHR, Alto Commissariato per i Diritti Umani, non vuole leggi repressive del revisionismo storico

.

Immagine 1. Click...

Immagine 1. Click…

Dopo il fallimento della ossessiva, reiterata, voglia di l’introduzione del “reato di negazionismo” (che “ci serve”, si veda qui), dopo la snaturante  trasformazione da “reato di negazionismo” a semplice “aggravante” della legge “Mancino”, segnaliamo che un alto consesso democratico, l’OHCHR (Alto Commissariato per i Diritti Umani) (1), si era dichiarato contrario all’adozione di leggi che limitano la libertà di espressione.
Riportiamo una mini conversazione (telegrafica), del 18.10.15 avuta con un lettore del sito che dimostra come con due semplici clicks si è assolti, ed in pace con l’OHCHR (2) , anche se non ci si allinea al conveniente politicamente corretto e alla limitazione della libertà di espressione.
Chiunque, come sempre, può verificare ciò che abbiamo affermato perchè ci inventiamo proprio niente (3)! Il nome dell’intelocutore è omesso:
Continua a leggere

1200 – Il rabbino laras no alla censura con leggi antirevisioniste… la legge riconosca il Genocidio Armeno

.
.

Immagine 0, fuori testo. Click...

Immagine 0, fuori testo. Click…

Premessa 

a- I mondi abramitici ed abramiticodiscesi ci sono completamente estranei ed ostili.

b- Le citazioni sul fondo dell’articolo sono solamente funzionali. Olodogma

___________________________________________________________________________

15/10/2015

[a) Il rabbino laras giuseppe interviene sulla legge ultima chance (anti-revisionismo), in apertura  il rabbino afferma di dissentire dalla repressione di Stato della libertà di espressione insita nella legge anti revisionismo, infatti esordisce così]…

Immagine 1, fuori testo, van pelt non ha prove! Click.... ...non abbiamo prove! Click...

Immagine 1, fuori testo. L’ebreo van pelt toglie ogni illusione sulle prove  dell’olocau$to! Click….

<< Personalmente dissento con vibrante energia contro le censure e il fatto che alcuni “pensieri”… vengano in qualche modo sanzionati per legge. Ovviamente mi riferisco al negazionismo in relazione alla Shoah.

[b) Detto ciò il rabbino individua ed elenca ciò che avrebbe dovuto, invece, contrastare il revisionismo storico]
Continua a leggere

1199 – Legge ultima chance dello $hoaismo, il testo approvato dalla Camera

.

Presentiamo il testo della legge contro la libertà di espressione e impedimento della divulgazione dei risultati della ricerca storica non conformista, detta   spregiativamente dall’ hasbara (la propaganda sionista), dalle sue dependances, shammashim – Shabbos-Shabbat-Shabbes goyim (servi del sabato) , שבת גוי, “negazionista”, modificato ed approvato dalla Camera dei deputati italiani e trasmesso al Senato per la discussione e approvazione.

Immagine 1, fuori testo. I due testi approvati dal Senato e dalla Camera. Click...

Immagine 1, fuori testo. I due testi approvati dal Senato e dalla Camera. Click…

DISEGNO DI LEGGE
Approvato dalla Camera dei deputati

Continua a leggere

1198 – Legge ultima chance dello $hoaismo: Bonafede…c’è discrezionalità del giudice

.

Immagine 1. BONAFEDE Alfonso - M5S.

Immagine 1. BONAFEDE Alfonso – M5S.

 << Intervengo semplicemente per sottolineare che il collega che mi ha preceduto ha mentito all’Aula, perché ha affermato che non c’è nessuna discrezionalità del giudice.
Allora, io vorrei sapere (e a domanda chiederei una risposta precisa, perché il provvedimento è molto delicato): cosa accade se non c’è una sentenza di un organismo o di un tribunale internazionale che accerti che quel fatto va considerato genocidio in violazione della normativa internazionale ?
Accade che il giudice si apre i libri di storia, va a studiarli e fa una sua considerazione storica e ne tiene conto.

[In pratica si avrebbe il giudice incaricato… di scrivere la Storia!… Storia che i professionisti della storia, gli storici, non sono ancora riusciti a determinare! Tipici le mancate determinazioni
a- su chi, quando, a chi, come, avrebbe oridinato lo sterminio generale degli ebrei in quanto tali…
b- sulla mancata identificazione tribunalizia delle “camere a gas” omicide tedesche,…
c- sul numero totale e sui numeri parziali degli ebrei “olocau$tianizzati”!
Se, dopo 70 anni di isterico e forsennato scartabellare di documenti, nessuno ha ancora provato i punti a-b-c… riuscirà un giudice che leggerà dei testi storici, a firma di coloro che in 70 anni non hanno trovato le prove, a trovare le prove?
Ma stiamo scherzando?]
Continua a leggere

1194 – Legge “ultima chance”: la Camera non approva il testo del Senato: vuole una sentenza passata in giudicato!

.

Immagine 1, fuori testo. Click...

Immagine 1, fuori testo. Click…

La Camera modifica, in senso intelligente, il testo della legge approvata dal Senato…che almeno sia prodotta una “sentenza passata in giudicato“!
[ Aggiornamento: qui, nella dizione “sentenza passata in giudicato“, sta il vero problema, il tallone di Achille, dello sterminazionismo militante ai vari livelli!…infatti:

a- dove troviamo una “sentenza passata in giudicato” che affermi (quindi che sia stata  provata) l’esistenza  dell’ordine generale di sterminio degli ebrei in quanto tali di un qualsiasi alto rappresentante tedesco?
b- Dove troviamo una “sentenza passata in giudicato” che provi (quindi che sia stata  provata) l’esistenza delle camere a gas omicide?
c- Dove troviamo una “sentenza passata in giudicato” che accerti (quindi che sia stata  provato) il cabalistico numero  6.000.000?

Notare che i punti a-ordine generale di sterminio, b-camere a gas omicidec-6.000.000 , sono ciò che, principalmente, viene contestato dal revisionismo storico. ]

Continua a leggere

1193 – Legge anti negazionismo “approvare in tempi rapidi”…prima del 16 ottobre

.
Legge anti negazionismo– ripresa settembre 2015, c’è fretta?

Immagine 1. olocau$to-$hoah, verità di Stato. Click....

Immagine 1. olocau$to-$hoah, verità di Stato….

Martedì 6 ottobre 2015 è ripresa in Commissione alla Camera la discussione sulla legge anti-negazionismo (1) “composta di un solo articolo e frutto di una lunga collaborazione tra istituzioni e comunità ebraiche“(2), il relatore Walter VERINI (PD),
Continua a leggere