«

»

Mag 07

1396 -L’avv. Gianni Correggiari sulla legge tagliagole. Esemplificazione cortina fumogena, se non giustificazione

.

Appena approvata  e già si levano pubbliche richieste di modifica del testo della promessa legge tagliagole-ultima chance… (“un atto che il parlamento deve come riparazione alla comunità ebraica italiana” (1), dice la prima firmataria proponente  tale legge) allo sterminazionismo sconfitto sul piano storico dal revisionismo!

Immagine-1, FT. Richiesta modifica legge tagliagole! Click...

Immagine-1, FT. Richiesta modifica legge tagliagole-ultima chance! Click…

Torniamo brevemente sulla “esemplificazione” fatta dal senatore D’Ascola in aula del Senato durante la recita sul canovaccio scritto da altri, ovvero la “promessa” legge tagliagole anti-negazionismo. Questa la testuale “esemplificazione”…

….giova come esemplificazione concreta di ciò che si punisce – «Uccidete il popolo ebraico perché la Shoah se la sono inventata loro».
Questa sarebbe condotta riconducibile nel perimetro della punibilità: istigazione a delinquere fondata sulla negazione della Shoah” (Qui il testo integrale)

Non siamo legulei, ma ci pare che l’istigazione all’omicidio o al plurimo omicidio fosse  già perseguita, ci sbagliamo?
Se sì…che necessità c’era di ripetere?
Ci scrive un lettore:
<<Esemplificazione oltremodo infantile e quindi sospetta.

Come se, prima di questa legge, NON fosse stato punibile dire “uccidete il popolo ebraico”.
Si dira’: ma ora si punisce anche la seconda frase: “perché la Shoah se la sono inventata loro”.
Pero’ la seconda frase si punisce solo in concomitanza con la prima!
Da sola no!
Insomma: le comiche per nascondersi dietro un dito.>>
Ci pare che ci sia nulla da aggiungere!
________________________________

Commento dell’avvocato  Gianni Correggiari sulla legge tagliagole-ultima chance

Immagine-2, FT. Gianni Correggiani. Click...

Immagine-2, FT. Gianni Correggiani. Click…

<<Pasticcio alla romana.
A quanto par di capire dal testo che è stato licenziato dal senato (confuso, contorto come già era confuso e contorto il testo della Mancino in cui queste nuove disposizioni andrebbero ad inserirsi), la negazione dello sterminio costituirà una mera circostanza aggravante e non un titolo di reato autonomo.
Affinché acquisisca penale rilevanza, la condotta dovrà essere accompagnata da fatti d’istigazione, d’incitamento all’odio razziale et similia.
E’ tutta da ridere, una condotta di per sé indifferente per la legge, così almeno appare dalla lettura del testo (sostenere una tesi storica) diventa motivo di aggravamento di pena se compiuto in occasione di eventi o atti che un magistrato considera incitamento o discriminazione.

O forse conterà il “modus”, ossia basterà una bandiera con una croce celtica dietro un tavolo di una conferenza per rendere illegale ciò che non lo sarebbe in una analoga riunione priva di simboli politici?

Immagine-2. Gianni correggiari,legge tagliagole. Click...

Immagine-2bis. Gianni correggiari,legge tagliagole. Click…

Ma la si può anche interpretare così: il parlamento, composto da vigliacchetti, da pirati senza lo stomaco dei pirati (consapevole che una simile misura non è per nulla popolare) non se l’è sentita di partorire un divieto assoluto e allora ha relegato il cd negazionismo nell’angolo di una mera circostanza aggravante

ben sapendo che alcuni giudici, pubblici ministeri o pseudogiuristi da questura interpreteranno a modo loro e “ad usum delphini” quella norma.

Che, essendo redatta da legislatori del terzo millennio – i quali non possiedono la competenza giuridica, la cultura, la dirittura morale, il senso dello Stato – dei loro predecessori, essendo cioè stata abortita da cani della lingua e del diritto, potrà prestarsi a cento interpretazioni e a cento sentenze.
Il parlamento, cioè, scarica sui giudici (sulla loro onestà o, al contrario, sulla loro politicizzazione) quello che dovrebbe essere sua precisa responsabilità.
Ho detto scarica, esattamente come un cesso.>>(2)

____________________________________________________________________

Immagine 2.Palestina.Gaza 2009. Safari di caccia ebraica. Click...

Immagine-3.Palestina.Gaza 2009. Safari di caccia al semita. Click…

Non suscita protesta alcuna il fatto che con le due auspicate cancellazioni:  “genocidi vari” e “crimini di guerra” (vedere Imm-1), si vengano a discriminare morti da morti, genocidi da genocidi stabilendo una classifica con due sole posizioni:
a- una degna di una legge protettiva che la fa diventare verità di stato
b- tutte le altre, indegne di stare con la prima, nella… fossa comune!

Immagine, Ft. Click...

Immagine-4,Ft. yosef ovadia, rabbino sefardita. Click…

Esclusivismo, apartheid, discriminazione, muri, puri-impuri, padroni e servi come disse yosef ovadia, rabbino sefardita israeliano…

“I Goyim sono nati solo per servire noi.
Senza questo scopo, non hanno posto nel mondo.”(3)

Mettiamo il preservativo all’intangibilità e insindacabilità-punibilità, anche da parte della Giustizia Internazionale, alle operazioni di pulizia etnica della Palestina?…alla distruzione delle abitazioni civili?… ai sequestri dei civili palestinesi?…etc…etc…

L’incubo di una Norimberga per il colonialismo sionista!

Esigenza già messa in evidenza dal preoccupatissimo senatore Giovanardi durante la discussione della legge, che riportiamo:

…”rimanga agli atti del Senato..È bene che si sappia:
da una parte c’è l’Olocausto e, dall’altra, ci sono distruzione e appropriazione di beni, non giustificate da necessità militari e compiute su larga scala illegalmente e arbitrariamente;
da una parte c’è l’Olocausto e, dall’altra ci sono deportazione, trasferimento e detenzione illegale;
da una parte c’è l’Olocausto e, dall’altra, c’è il dirigere deliberatamente attacchi contro popolazioni civili in quanto tali o contro civili che non prendano direttamente parte alle ostilità.

Da una parte c’è l’Olocausto e, dall’altra, c’è il lanciare deliberatamente attacchi nella consapevolezza che gli stessi avranno come conseguenza la perdita di vite umane tra la popolazione civile e lesioni a civili o danni a proprietà civili ovvero danni diffusi, duraturi e gravi all’ambiente naturale – l’Olocausto al pari dei danni all’ambiente naturale! – che siano manifestamente eccessivi rispetto all’insieme dei concreti e diretti vantaggi militari previsti.
C’è l’Olocausto da una parte e, dall’altra, ci sono il trasferimento, diretto o indiretto, a opera della potenza occupante, di parte della propria popolazione civile nei territori occupati o la deportazione o il trasferimento di tutta o di parte della popolazione del territorio occupato all’interno o all’esterno di tale territorio.
Ancora, c’è l’Olocausto da una parte e, dall’altra, c’è il distruggere o il confiscare beni del nemico, a meno che la confisca o la distruzione non siano imperativamente richieste dalle necessità della guerra.
Da una parte c’è l’Olocausto e, dall’altra, c’è la violazione della dignità delle persone, in particolare utilizzando trattamenti umilianti e degradanti.

Da ultimo, c’è il disporre un diverso dislocamento della popolazione civile per ragioni correlate al conflitto, se non lo richiedano la sicurezza dei civili coinvolti o inderogabili ragioni militari.

Colleghi, stiamo parlando di 6 milioni di persone deportate nei campi di sterminio e con l’articolo 8 – voi avete confermato debba far parte del provvedimento sul negazionismo insieme all’Olocausto – tutte queste fattispecie vengono colpite con la pena del carcere fino a sei anni se qualcuno sostiene o fa propaganda rispetto a chi le ha messe in atto, essendo accusato – come ho dimostrato – di averlo fatto per ragioni etniche o razziali (mi riferisco sempre a Israele)”…(4)

Capito il terrore che provano sionisti e talebani pro-sionismo?
Di finire davanti ad un giudice, con questa legge, per propaganda di  “genocidi vari” e “crimini di guerra“!
Ecco perchè si intende preservativizzare tagliando il testo!…per salvare il culo dei colonialisti sionisti di Palestina e loro metastasi!

Note
1) Fonte: http://www.repubblica.it/politica/2016/01/26/news/shoah_ancora_fermo_ddl_negazionismo_in_commissione_giustizia_al_senato-132020108/
2) Fonte del 05-05-2016:https://www.facebook.com/gianni.correggiari/posts/10208101572129231?pnref=story&__mref=message_bubble
3) Fonte: Il rabbino yosef ovadia, vedere qui.  Fonte originale: Gilad Atzmon, http://www.gilad.co.uk/writings/gilad-atzmon-from-rabbi-yosef-to-marx.html
4) Fonte e copia da: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Resaula&leg=17&id=972448

[wysija_form id=”8″]
Pubblicato il 07-05-2016, alle ore 12,00
Torna alla PAGINA INIZIALE