«

»

Gen 09

1287 – L’ebreo wiesel elie e la sua menzogna dei bambini bruciati vivi

.

I bambini bruciati vivi del sedicente internato A-7713,
matricola pretesa dall’ebreo wiesel elie

Trattiamo di una delle favole dell’ebreo sedicente ex-internato A-7713 che ... <<scrisse un manoscritto di 865 pagine in yiddish, pubblicato poi in una versione di 245 pagine con il titolo און די וועלט האט געשוויגן ,Un di Velt Hot Geshvign (“E il mondo rimase in silenzio“)>>… <<pubblicato nel 1958 in Francia in una versione di 178 pagine con il titolo la Nuit>>. Precisamente tratteremo di un episodio olomemorizzato dall’ex matricola A-7713, e ri-olomemorizzato…ma stranamente in due modi opposti…

Immagine-1, FT. Confronto versioni wiesel, bambini bruciati vivi. Click…

Immagine-1, FT. Confronto versioni wiesel, bambini bruciati vivi. Click…

A) A destra nell’immagine-1 la versione in Un di Velt Hot Geshvign, del 1954: … <<Un autocarro si avvicina alla fossa e vi scarica automaticamente il suo carico; improvvisamente vedo che cosa trasporta, che cosa versa nella fossa: bambini piccoli! lattanti! bimbetti! Sì, l’ho visto coi miei stessi occhi… ho visto come si gettavano dei bambini vivi nelle fiamme!>>…(2)

B) A sinistra nell’immagine-1 la versione in La notte, del 1958: << Non lontano da noi delle fiamme salivano da una fossa, delle fiamme gigantesche. Vi si bruciava qualche cosa. Un autocarro si avvicinò e scaricò il suo carico: erano dei bambini. Dei neonati! Sì, l’avevo visto. L’avevo visto con i miei occhi… Dei bambini nelle fiamme >>… (1) 

Immagine-2. Impostore morale wiesel elie. Click...

Immagine-2. Impostore morale wiesel elie. Click…

Non prendiamo in considerazione l’IDIOZIA, messa per iscritto dal sedicente ex internato A-7713, di un camion che si avvicina con le ruote di gomma sul ciglio di una fossa incandescente che, come minimo, avrebbe avuto, oltre le alte fiamme descritte,  una temperatura minima di 600°C che avrebbe sciolto ed incendiato i pneumatici e fatto esplodere il carburante contenuto nel serbatoio del camion, inevitabilmente!

Immagine-3, FT. Mercante della shoah, pierre vidal-naquet su wiesel. Click...

Immagine-3, FT. Mercante della shoah, pierre vidal-naquet su wiesel. Click…

Immagine- , FT. Giudizio su wiesel dell'ebreo finkelstein norman

Immagine-4 , FT. Giudizio su wiesel dell’ebreo finkelstein norman. Click…

Osserviamo, invece, che nel giro di quattro anni i bambini passano da vivi a bambini indefiniti (poi cadaveri)!
Domanda-1 : da cosa aveva capito il sedicente  ex internato A-7713 che i bambini erano VIVI? Piangevano, si agitavano?
Domanda-2 : quand’è che il sedicente ex internato A-7713 ha detto, se l’ha detta, la verità?

Recentemente si apprende, da un “nick” ben informato, della  RETTIFICA al testo apportata dal wiesel…

<< …Ad esempio Wiesel chiarisce, circa l’episodio dei bambini gettati fra le fiamme, come all’epoca avesse ritenuto che si fosse trattato di bambini vivi e non di cadaveri come invece apprese in seguito.
Si può anche supporre che Wiesel è la moglie si siano accordati per compiere una truffa, ma l’ipotesi e surreale perché ci sono in giro due milioni di copie con su scritta la versione originale. Quindi dove sta il senso dell’operazione truffaldina?>>  (Fonte)

Immagine-5, FT. wiesel-la-notte, miv-bambini-bruciati-giuntina-2010. Click...

Immagine-5, FT. wiesel elie, la notte, bambini bruciati, giuntina, 2010. Click…

Inspiegabilmente ciò che aveva visto coi suoi “stessi occhi” non è più lo stesso, non è più valido!…è scaduto, non è più vero!!!….perchè qualcuno gli ha detto che si era sbagliato e che quelli erano cadaveri?(3)
Se quest’ultima ipotesi è corretta, ora,  il sedicente ex internato A-7713, dovrebbe dirci il nome del testimone oculare che era presente col wiesel vicino alla fossa di incenerimento e che gli ha detto che quelli  non erano bambini vivi, bensì dei cadaveri, giusto?
Ovvero, se non fosse un testimone oculare la fonte che lo ha portato a cambiare la sua versione, ci fornisca il documento da cui ha tratto che quello che lui ha visto coi suoi occhi erano dei cadaveri.
Attendiamo ( si fa per dire ovviamente )  assolutamente non fiduciosi!

Alla prossima puntata!

Note
1) Fonte:  Carlo Mattogno, http://olodogma.com/wordpress/2015/02/16/0969-carlo-mattogno-elie-wiesel-il-simbolo-della-shoah-testo-rielaborato-dallautore/
2) Vedi immagine-1
3) Su questo sedicente internato ebreo A-7713
si veda qui uno studio del maggior ricercatore storico revisionista Carlo Mattogno. Ulteriori fantasie dell’ex A-7713 si trovano qui: Maxi miracolo olocau$tico: l’ebreo wiesel elie e 17.244 internati corsero l’olomaratona di 70 km in una sola notte!

__________________________________Informazioni generali__________________________________
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoN.B.seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, normalmente, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com. QUI  l’Archivio 1,  QUI  l’Archivio 2,QUI l’Archivio 3 di Olodogma. Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter… e su Facebook. Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”, è sufficiente inserire la propria mail qui sotto e confermare. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.[wysija_form id=”8″]
Pubblicato il 09.01. 2016, alle ore 18,17
Torna alla PAGINA INIZIALE