«

»

Nov 18

1235 – Il negazionismo terreno fertile… all’accoltellamento di Milano!?

.

Immagine-1. Fonte ebraica originale, mosaico. Click...

Immagine-1. Fonte ebraica originale, mosaico. Click…

Le indagini della polizia sul recente caso di accoltellamento di un “ragazzo” (ragazzo di 40anni! La definizione è logica dato che, se non andiamo errati, adamo raggiunge i 930 anni, set i 912; noè i 950; matusalemme i 969) ebreo a Milano non sono ancora approdate alla individuazione, cattura, dell’autore, nè ad individuare le motivazioni del gesto. Ciò non ostante…

Il giorno 13.11.15,
la comunità ebraica di Milano, sul suo sito, ha emesso un cominicato ufficiale (vedere Imm.1), dove con ferma certezza,  infatti si legge “hanno consentito“, si identificano e segnalano

…<<Ci permettiamo di segnalare come alcuni (in pratica 2, ndolo) recenti avvenimenti hanno consentito di creare il terreno fertile perché questi atti efferati possano accadere:
la negazione della Shoah e
la continua demonizzazione di Israele
sono tra questi.

A fronte di tutto questo crediamo sia opportuno metterci al lavoro in tutti i tavoli possibili per rilanciare il dialogo e la conoscenza: dalla scuole ai luoghi di culto dobbiamo essere – tutti assieme – uno scudo contro i predicatori dell’odio e i negazionisti del genocidio ebraico>>…(1)

Altro non viene segnalato…negazionismo in primis!

Il giorno 15.11.15
pacifici riccardo,

[ “attuale executive board dell’Israeli Jewish Congress“,  in altra occasione detto delegato dal “World Jewish Congress”  al monitoraggio delle “condizioni di protezione delle comunità ebraiche europee“… in stretto coordinamento sia “con il World Jewish Congress che con le autorità di Israele”…che incontrerà… “capi di Stato e di governo” e prenderà…”contatto con le Forze dell’ordine e i servizi dei diversi Paesi“] (2)

 non esattamente un digiuno di sicurezza, indagini, invece dice:

<<“la prudenza non è mai troppa…”E’ inutile fare accuse senza avere la certezza di chi possa essere l’autore, del quale non si sa ancora nulla. Hanno fatto bene i leader della comunità ebraica milanese ad avere una certa prudenza”>>(3)

Crediamo di intravedere un certo caos!

aL’aggettivo “recente” non offre alcuna spiegazione, quantomeno un aiuto, nell’individuazione di questi “recenti avvenimenti” revisionisti cui si sta facendo riferimento!
Qualche recente articolo?
Qualche recente libro?
Una risposta mai arriverà, sicuramente!

Se consideriamo che il massimo ricercatore storico revisionista, Carlo Mattogno, pubblica da circa 30 anni i suoi studi “negazionisti” si può dire che sarebbero occorsi… 30 anni di meditazione per passare “all’azione”!? (è ben vero che bisogna sempre tener a mente i tempi biblici!)
In seconda battuta non si vede il legame-diretto tra la seria e libera ricerca storica revisionista ed il  mondo  “ebraico”!
Risulta invece, ed è evidente, che il revisionismo serio ha da tempo immemore identificato nel sestetto Inghilterra-Francia-Polonia-USA-exURSS-sionisti vari i reali inventori e gestori delle favole olocau$tiche…
– dei 3.000.000 di morti di Auschwitz, “confessati” dal Comandante del campo, Rudolf Hoess, sotto il suo comando, “
certificato” dagli Inglesi,
– del “nastro trasportatore elettrico omicida” di Auschwitz,
– delle “camere a vapor acqueo omicide” di Treblinka,
– del “sapone fatto con gli ebrei” a Belzec,
– dei “4.000.000 di assassinati” ad Auschwitz,
– delle “28-32 persone per mq nelle camera a gas di Belzec“,
– dell’uso sperimentale, ad Auschwitz, “su 20.000 ebrei“, della bomba atomica come mezzo di sterminio
(vedere qui),
…ci fermiamo per non tediare il lettore, ma potremmo continuare ben a lungo!

Chiudendo:
due giorni dopo le affermazioni del 13 Novembre  un addetto ai lavori di sicurezza  non conferma le conclusioni cui era giunta, nel “comunicato” ufficiale, la “Comunità”, tanto da affermare …”l’autore, del quale non si sa ancora nulla“..
Se la logica ha un senso: se non conosciamo l’autore dell’accoltellamento non possiamo capire quali possano essere state le sue motivazioni, neppure se abbia agito da solo o “ispirato” da qualcuno o QUALCOSA!
Questo la normale logica.
In sintesi: qual’era lo scopo reale di quella identificazione segnalazione…”negazione della Shoah” + “demonizzazione di Israele” ?

b– La “demonizzazione” del ghetto di Palestina, secondo “imput” individuato, che esula dai nostri interessi e la trattiamo en passant (4),  appare uno slogan ideologico standard,  se ci è consentito usare il termine!
Piaccia o meno sono 67 anni, e non ci sono segnali di intenzione di pratica interruzione della colonizzazione, che gli ebrei sionisti incistati in Palestina occupano terre altrui, dopo aver eseguito
– stragi terroristiche di civili autoctoni ed inglesi, un autentico diluitissimo genocidio,
– una pulizia etnica e furto di terre degli autoctoni e
– pratica di un regime di apartheid!
E’ reato avere la sensazione che un qualche motivo di protesta (mal tradotta in “demonizzazione di Israele“) abbia diritto di presenza sia in Palestina che fuori di essa?

…il mai assimilato  passepartout … “Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani… (5)

Note
1) Fonte: http://www.mosaico-cem.it/articoli/comunita/comunicato-della-comunita
2) Fonte: http://moked.it/blog/2015/06/12/pacifici-annuncia-il-suo-futuro-rete-mondiale-contro-lodio/
3) Fonte: pacifici riccardo, La Repubblica,15.11.15;  http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/11/15/news/ebreo_accoltellato_a_milano_pacifici-127422821/ )
4) Posts dedicati:
a- L’invenzione ONU di israele: il più grande imbroglio socio-politico-culturale
b- israele è : un imbroglio diplomatico, istituzionale, religioso, economico, societario
c- Israele-Palestina: Dieci «domande indiscrete»
d- Antisemitismo: finiamola con gli equivoci!
e- ebrei, israeliti, giudei o giudaiti?
f- Società israeliana: ‘Innata Societas’ o ‘Simulata Societas’?
5) Fonte: mella barbara, blogdibarbara, gennaio 18, 2014 alle 23:41; link: https://ilblogdibarbara.wordpress.com/2014/01/13/camere-a-gas/

__________________________________Informazioni generali__________________________________
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoN.B.seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, normalmente, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com. QUI  l’Archivio 1,  QUI  l’Archivio 2,QUI l’Archivio 3 di Olodogma. Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter… e su Facebook. Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”, è sufficiente inserire la propria mail qui sotto e confermare. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.[wysija_form id=”8″]
Pubblicato il .11. 2015, alle ore 11,29
Torna alla PAGINA INIZIALE