«

»

Ott 26

1209 – Incitamento all’odio razziale tramite posta privata! Tedesco condannato

.

La posta privata diventa corpo del reato!…
non ci si trova più negli shammanshim
(servi del sabato), ma nei servi in SPE

(servizio permanente effettivo)!

Immagine 1,FT. Click...

Immagine 1,FT. Click…

<< Su “Wetzlarer Neue Zeitung“, giornale della regione di Wetzlar (nel Land di Hesse), il 22 ottobre (2015), troviamo un articolo firmato da Gert Heiland e seccamente intitolato “Il negatore dell’Olocausto deve pagare“.
Si tratta di un processo che si è svolto ieri giovedì  contro un revisionista di cui ignoriamo ancora il nome.
Ex insegnante di 70 anni, di Francoforte, quest’ultimo è stato
condannato per incitamento all’odio razziale e diffamazione.
 Il tribunale si è trovato davanti un dossier dello spessore di 60 centimetri e contenente numerose denunce; l’accusato aveva inviato delle lettere revisioniste non sempre cortesi a studenti, a capi religiosi, a uomini politici, a sindacalisti…

Il suo avvocato aveva dichiarato  che le lettere sono una cosa privata, che sono state inviate a persone  specifiche e non avrebbero dovuto essere rese pubbliche. L’insegnante è stato riconosciuto colpevole per nove casi d’incitamento all’odio razziale e per tre casi di diffamazione. Dovrà pagare una multa di  11.375 euro (175 giorni di multa a 65 euro al giorno; la procura aveva chiesto chiesto 70 euro).>>(1)(2)(3)

Note
1) Fonte della traduzione: BO530123102015
2) Traduzione a cura di GV
3) Fonte originale: http://www.mittelhessen.de/lokales/region-wetzlar_artikel,-Holocaust-Leugner-muss-zahlen-_arid,576558.html

_________________________________Informazioni generali_________________________________
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoN.B.seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, normalmente, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com. QUI  l’Archivio 1,  QUI  l’Archivio 2,QUI l’Archivio 3 di Olodogma. Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter… e su Facebook. Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”, è sufficiente inserire la propria mail qui sotto e confermare. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.[wysija_form id=”8″]
Pubblicato il 26.10.2015, alle ore 08,08
Torna alla PAGINA INIZIALE