«

»

Ott 19

1202 – Lo “stato ebraico” e l’Intifada dei coltelli, il rischio dell’esportazione

.

Foto 1, FT. Click...

Foto 1, FT. Click…

Non è ancora noto se sia stata ideata, progettata, la nuova versione della intifada, quella (stupida e suicida come le precedenti) dell’aggressione col coltello  che ha trovato diversi praticanti arabi nel ghetto di Palestina.
Un certo effetto demoralizzante sui colonizzatori, comunque, lo ha prodotto, e non solo nei coloni standard, bensì nella dirigenza ebraica che si è vista “costretta” a consigliare il porto, e conseguentemente l’uso ove necessario, delle armi da parte dei coloni “civili”.(1)
E’ evidente la gravità dell’adozione di tale uso del coltello, pratica che è ben esportabile… chi difenderebbe gli assaliti, se tale pratica, economica (è sufficiente un coltello), si diffondesse, anche, fuori dal ghetto incistato in Palestina?
Si alzerebbero nuovi muri come stanno facendo, in queste ore, gli ebrei del ghetto di Palestina in ogni dove?
Si autorizzerebbero le potenziali “vittime” al porto delle armi personali?
…e chi  non ne possiede che fa?
…le presta lo Stato?

…Oppure si dauna scorta di polizia o militare o privata ad ogni possibile obiettivo?
Non proprio di semplice praticabilità!

Note
1)  Fonte: Giacomo Talignani, su L’Huffington Post, 08/10/2015 …<< Il “sindaco Nir Barkat che nei giorni scorsi è stato visto con una mitraglietta in mano mentre visitava Gerusalemme Est>>…  <<Accoltellati più ebrei. Il sindaco di Gerusalemme ai cittadini: “Armatevi“>>…
Link: http://www.huffingtonpost.it/2015/10/08/gerusalemme-attentati-sindaco-armi_n_8262460.html

_________________________________Informazioni generali_________________________________
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoN.B.seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, normalmente, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com. QUI  l’Archivio 1,  QUI  l’Archivio 2,QUI l’Archivio 3 di Olodogma. Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter… e su Facebook. Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”, è sufficiente inserire la propria mail qui sotto e confermare. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.[wysija_form id=”8″]

Pubblicato il 19.10.2015, alle ore 11,11
Torna alla PAGINA INIZIALE