«

»

Set 23

1177 – Nuovo “si padrone” all’industria dell’olocau$to, nuovo processo-spot (contro una 91enne!), nuova vittima

.

Immagine 1. Germania, Europa all'olo-guinzaglio. Click...

Immagine 1. Germania, Europa all’olo-guinzaglio. Click…

Come ogni tossicodipendente ha bisogno di nuove dosi di tossico, sempre più forti, anche l’industria dell’olocau$to ha la tossicolodipendenza di incassare, sempre più frequentemente, sempre nuove mediatiche cambiali (in bianco) dal GROD (Grande Regime di Occupazione Democratica) (Germania) (1) per tenere alto il morale dei suoi olotossici beneficiati, olodemoralizzati dalla incapacità della sua imponente armata di olostorici sterminazionisti professionisti e pennivendoli mediatici vari di contrastare, tacitare con documentazione, il Revisionismo Storico.
Dopo le extralarge
iniezioni di olosacro odio antigoyim dei casi di Oskar Gröning (vedere qui), Hans Lipschis (vedere qui), John Demjanjuk (vedere qui), ecco una, allora, minorenne colpevole di essere stata ad Auschwitz  come “omicida”… telegrafista!

Immagine 2. Oskar Gröning -Goening. Click...

Immagine 2. Oskar Gröning -Goening. Click…

Il principio base della i$rael-lobby è… “tutto fa (olo)brodo” (…e tanti, tanti soldi e tanto, tanto potere ricattatorio e tanto, tanto senso di colpa! )! Lo spettacolo mediatico è assicurato e la “memoria” reimbelletata.
Sotto la non-notizia…

<<Una ex telegrafista di Auschwitz, oggi 91enne, sarà processata per concorso nell’omicidio di 260.000 ebrei durante il nazismo. La procura di Kiel, nel nord della Germania, ha formalizzato l’accusa contro la donna (della quale non sono state rese note le generalità) telegrafista nel campo di sterminio tra aprile e luglio del 1944. Secondo quanto appresso dall’agenzia tedesca Dpa, la donna sarà processata da un tribunale per minori, perché all’epoca dei fatti aveva meno di 21 anni di età>> (2)

 Chiaramente la nostra “minorenne” di allora ha lavorato ad Auschwitz “tra aprile e luglio del 1944“, quindi lo “sterminio” di riferimento sarebbe quello degli ebrei ungheresi, ma sorge un piccolo problema: da dove si è tratto quel “260.000 ebrei”?
Per ora non è dato sapere.
Sul numero delle vittime tra gli ebrei ungheresi deportati ad Auschwitz, gli storici “ortodossi” danno i numeri, letteralmente, così:
1) – L’Enciclopedia dell’Olocausto non da alcuna cifra di questi ebrei “gassati” ( vorrà ben dire qualcosa!? )
2) – Lo storico ebreo hilberg raul ne da “oltre 180.000” (in The Destruction of the European Jews, p. 1220)
3) – Jean-Claude Pressac fissa in 292.000 gli ebrei “morti” ad Auschwitz. (in Les crématoires d’Auschwitz, 1993, pp. 147,148. Nell’edizione tedesca del 1994 di Die Krematorien von Auschwitz, p. 201 sostiene che da 160.000 a 240.000 ebrei ungheresi morirono ad Auschwitz.)

Quindi: da quali documenti esce fuori la cifra 260.000 ?

Note
1) Acronimo berevettato dalla magistrale penna del Dott. Gianantonio Valli, vedere qui l’elenco di tutti i posts a sua firma
2) Copia da http://www.repubblica.it/esteri/2015/09/22/news/nazismo_una_ex_telegrafista_di_auschwitz_a_processo_per_l_omicidio_di_260_mila_ebrei-123398857/

__________________________________Informazioni generali__________________________________
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoN.B.seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, normalmente, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com. QUI  l’Archivio 1,  QUI  l’Archivio 2,QUI l’Archivio 3 di Olodogma. Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter… e su Facebook. Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”, è sufficiente inserire la propria mail qui sotto e confermare. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.[wysija_form id=”8″]
Pubblicato il 23.09. 2015, alle ore 12.45
Torna alla PAGINA INIZIALE