«

»

Mag 08

1048 – Pillole da “I veri protocolli”…”gli ebrei hanno il diritto di sotto­met­tere a sé il resto dell’umanità”…

.

Click...

Click…

Fonte delle tre “pillole” Gianantonio Valli, L’occhio insonne, strategie ebraiche di dominio, effepi Edizioni, 2012, pag.23-24. La pubblicazione avviene col consenso dell’Autore che ringraziamo per la gentile disponibilità. Olodogma

1) (…) Genesi e percorso folgorati nel 1923 dall’ardente sionista statunitense Rabbi Louis Israel New­man: «The modern mission of the Jew is to assume the moral leadership of the world, La missione moderna dell’ebreo è di assumere la guida morale del mondo».

  2)    Genesi e percorso ostentati, a impossibilità di fusione, da Maurice Samuel nel 1924: «Voi avete il vostro modo di essere, noi il nostro. Per il vostro modo di vita noi manchiamo sostanzialmente di “onore”. Per il nostro modo di vita voi mancate sostanzialmente di moralità [si noti la sottile distinzione delle virgolette in onore e della loro assenza in moralità!]. A voi appariremo per sempre privi di grazia, a noi apparirete per sempre privi di Dio […] Noi ebrei, noi, i distruttori, resteremo distrut­tori per sempre. Nulla di quanto farete placherà i nostri bisogni e le nostre do­mande. Distruggere­mo in eterno, perché ci è necessario un nostro mondo, un mondo di Dio, che non è nella vostra natura edificare [We will forever destroy because we need a world of our own, a God-world, which it is not in your nature to build]».

 3)     Genesi e percorso ricantati, quindici anni dopo a New York, dal pensatore spino­ziano e paramarxista Harry Waton in A Program for the Jews and Huma­nity, varato sotto gli auspici del Committee for Preservation of the Jews: «Come il comunismo, l’inter­nazio­nalismo è il fondamento della società, la base di ogni umano progresso, la spe­ran­za della classe lavoratrice, il destino dell’umanità […] Facciamo sì che tutte le nazioni della Terra divengano razionali, facciamole entrare in una federazione di nazio­ni come in questo paese abbiamo una federazione di Stati […] Ma al contempo gli ebrei sono nazionalisti in quanto ebrei. Gli ebrei, ovunque nel mondo, a prescin­dere dal posto in cui vivono, dalla lingua che parlano, dal sistema di vita e dagli usi e costumi che seguono, tutti si riconoscono l’un l’altro come un unico popolo»; Dio li ha scelti come il Suo Popolo, e «per questa ragione lo Stato ebraico giunse sempre dove fu il popolo ebraico [always was co-extensive with the Jewish people], e poiché ora gli ebrei sono disseminati su tutta la Terra, lo Stato ebraico si estende su tutta la Terra. Questo è il motivo perché lo Stato ebraico è internazionale e così poten­te»; inoltre, poiché è vero che «gli ebrei sono il popolo più nobile e civile della Terra [the highest and most cultured people on earth]»,

«gli ebrei hanno il diritto di sotto­met­tere a sé il resto dell’umanità e di essere i signori della terra [have a right to subor­dinate to themselves the rest of mankind and to be the masters over the whole earth]»;

«gli ebrei diverranno i signori della Terra e sottomette­ranno tutte le nazioni,

non attraverso la potenza materiale, non con la bruta forza ma con la luce, la conoscen­za, l’intelligen­za, l’umanità, la pace, la giustizia e il progresso».(…)

________________________Pubblicato il 08 Maggio 2015, alle ore 08,01

!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com
QUI  l’Archivio 1 ,  QUI  l’Archivio 2, QUI l’Archivio 3 di Olodogma.
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento
[wysija_form id=”8″]
Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter … e su Facebook
Torna alla PAGINA INIZIALE