«

»

Apr 29

1043 – Perchè i Tedeschi hanno avuto 10′ di revisionismo storico…in TV?

.

!olodogma_olomiscredente,olocausto_mai_avvenutoMolto stranamente il primo canale della televisione tedesca ARD ha trasmesso 10 minuti di una intervista alla “negazionista” Ursula Haverbeck, nel contempo non si notano le classiche reazioni, elette e non, dopo ogni manifestazione del genere! Perchè?
Si tenga presente che nel contempo si sta processando, in Germania, un ex milite delle Waffen-SS, che fu in servizio ad Auschwitz, con gran clamore mediatico, favorito dall’ammissione del 93enne imputato di essere stato a conoscenza dell’uso delle camere a gas omicide di Birkenau…ammissioni fatte… 30 anni addietro!
Il “caso” Ursula Haverbeck serve ad alzare il volume della trasmissione?
L’oloisteria stava scemando?
Perchè il video dell’intervista ad Ursula Haverbeck è ancora visibile?
La lobby olocau$tica aveva bisogno del “caso”, inventato e creato, Ursula Haverbeck?
Crediamo proprio di si.  Olodogma

Riceviamo e pubblichiamo…

<< E’ successo qualcosa di sorprendente, la sera di giovedì 23 aprile, ma soprattutto qualcosa di importante : i telespettatori tedeschi hanno avuto diritto a 10 minuti di revisionismo storico sul primo canale della televisione ARD ! Ci spieghiamo…

Click...

Click…

Il 31 gennaio scorso si teneva a Naumburg, piccola città di Saxe-Anhalt, una riunione del NPD locale, nella quale sono intervenuti due solidi revisionisti, tutti e due, peraltro nel mirino della giustizia : Hans Püschel (1), il revisionista tedesco di cui abbiamo parlato recentemente, ex sindaco di un piccolo comune chiamato “Krauschwitz”, e Ursula Haverbeck, 87 anni, una “grande dama tedesca” che, nel dicembre scorso, aveva fatto una dichiarazione revisionista sensazionale per cercare di far uscire i suoi contemporanei dal torpore (2).

Il fine della riunione era di far conoscere l’esistenza di un libro firmato dal Professor Frei, dell’Istituto di storia contemporanea di Monaco, apparso nel 2000 sugli “Ordini e istruzioni date dalla Kommandantur ad Auschwitz dal 1940 al 1945” : per H.Püschel e U. Haverbeck il libro nella sua totalità dimostra in maniera evidente che il campo di Auschwitz non era affatto un campo di sterminio ma effettivamente un campo di lavoro. A questa riunione del NPD assisteva un giornalista della NRD (radio della Germania del Nord) : Robert Bongen.

La riunione era stata molto movimentata e al giornalista che sollecitava un’intervista, Ursula  Haverbeck aveva chiesto di farle delle domande più tardi, presso il suo domicilio di Vlotho. L’incontro ebbe luogo l’11 marzo 2015 e quel giorno il giornalista registro’ 4 ore intere di intervista dalla quale ha estratto un video di 49 minuti.
Ed ecco il fatto straordinario: giovedì 23 aprile alle 21 e 45, durante la sua celebre trasmissione “Panorama”, il primo canale della televisione tedesca ARD, ha diffuso 10 minuti di quell’intervista, 10 minuti di una voce revisionista alla televisione tedesca! ! Ovviamente, ai dieci minuti ha fatto seguito l’intervento del Professor Norbert Frei, che si sforzo’ di spiegare, un po’ maldestramente, che quelle istruzioni e quegli ordini della Kommandantur, non costituivano “una prova della non esistenza dell’Olocausto” (sic).
Ma soprattutto: ora, i telespettatori tedeschi possono connettersi al sito internet della trasmissione “Panorama” e ascoltare i 49 minuti del video completo realizzato dal giornalista Robert Bongen sulla sua intervista a Ursula Haverbeck (che inizia con un omaggio al Professor Faurisson ), al seguente URL : https://www.youtube.com/watch?v=6GdhFNlvubI
.

Per Ursula Haverbeck, “L’Olocausto é la menzogna storica più grossa e più tenace”. Quest’intervista provocherà un sussulto nel popolo tedesco?…>> (3)

(L’ipotesi è puramente formale, o di un animo gentile…puro, quindi ingenuo! L’attuale Tedesco, e tutti gli Europei, sono castrati/sterilizzate dalla settantennale propaganda olocau$tica basata sul senso di colpa collettivo instillato dalla scuola elementare in avanti, e proseguito dai media fino alla tomba! Nessuna fecondazione è possibile! L’occhio insonne dei falsari della holocau$t-israel-lobby li controlla, li condiziona, quindi li ricatta, estorce economicamente, domina totalmente. Goyim ammaestrati…come foche! Non ci sarà, quindi, alcun sussulto! Il riflesso condizionato dalla propaganda sterimazionista dice…si comincia così e si finisce…ad Auschwitz! Questo l’effetto della sterilizzazione-castrazione della rieducazione_omerziehung nel GROD e vari ROD! Ogni ipotesi di pensiero è prodromica ad accostarsi sempre più al Male Assoluto!  )

Note

1) Vedere qui 18-04-2015 – Pesante condanna per Hans Püschel, revisionista tedesco, ex sindaco di Krauschwitz

2) Il messaggio dice:

<<Martedì 16 abbiamo diffuso un messaggio del Professor Faurisson nel quale ci segnalava come “una grande dama tedesca” di 86 anni, Ursula  Haverbeck, avesse avuto il coraggio di “aprire la scatola nera dell’Olocausto” rivolgendosi ai suoi compatrioti per interessarli a quello che lei chiama “il più grande problema del nostro tempo”. La polizia non ci ha messo molto per reagire davanti ad una tale distorsione del politicamente corretto. Sappiamo da un sito tedesco sotto il titolo “Nuova negazione dell’Olocausto” che la polizia ha aperto un’inchiesta contro di lei. Ursula contesta che Auschwitz sia stato un campo di sterminio nazionalsocialista. L’articolo l’accusa di essersi abbandonata al “suo odio antisemita” e di aver parlato di “congiura ebrea mondiale”. Recentemente, secondo il sito, Ursula Haverbeck aveva sporto denuncia presso il pubblico ministero di Bielefeld contro il Consiglio centrale degli ebrei in Germania per persecuzione di persone innocenti”. Nella sua lettera alle autorità l’ottantenne aveva affermato che non era più possibile partire dal punto di vista secondo il quale gli ebrei erano stati assassinati.>> (fonte Bo-4975/19122014. Traduzione a cura di GV)

3) Fonte: newsletter Bo-5129/26042015. Traduzione a cura di GV

@@@.

_____________ “Reati” precedenti di Ursula Haverbeck_____________

horst-mahler_Ursula-haverbeckRiportiamo una notizia di qualche tempo (2010) addietro su Ursula Haverbeck…Cronaca di ordinaria repressione della libertà di espressione e del revisionismo storico in Terra Rieducata o GROD (Grande Regime di Occupazione Democratica)!  Due anziani (81 e 91 anni rispettivamente!) condannati per negazione dell’Olocausto[1]

Frau Ursula Haverbeck, revisionista di 81 anni, condannata per leso olocausto

Di Jean Eckian

Un tribunale tedesco ha condannato due persone anziane della Repubblica federale a delle pene di prigione e a delle ammende per aver negato l’Olocausto. Una donna di 81 anni, capo di un gruppuscolo, proibito nel 2008, la “Società Filosofica Humanum Collegium”[2], è stata condannata a sei mesi di prigione e a 1.000 euro di ammenda per diffusione di affermazioni neonaziste e antisemite, neganti l’Olocausto, davanti alle scuole.
Il suo complice, 91 anni, è stato condannato a 600 euro di ammenda per aver fornito del materiale antisemita pubblicato sulla stampa neonazista.
Si tratta di ex membri dello NSPDA [recte: NSDAP, il partito nazista].
FINE

La sentenza è stata emessa mercoledì 6 Ottobre da un tribunale di Monaco. La donna di 81 anni, Ursula Haverbeck, chiamata dai revisionisti tedeschi la “Gran Signora”, dirigeva in effetti l’associazione “Collegium Humanum”, che venne proibita nel 2008; è stata sì condannata a 6 mesi di prigione, ma con la condizionale. Il giudice, Norbert Riedmann, ha ritenuto che “vi erano pochi dubbi che cambi idea alla sua età” e ha aggiunto che lei ha il diritto di avere le sue idee ma non di diffonderle.Fonte

[1]http://www.armenews.com/article.php3?id_article=64531

[2] http://andreacarancini.blogspot.com/2008/05/germania-continua-la-caccia-alle.html

________________________Pubblicato il 29  Aprile 2015, alle ore 09,43

!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com
QUI  l’Archivio 1 ,  QUI  l’Archivio 2, QUI l’Archivio 3 di Olodogma.
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento
[wysija_form id=”8″]
Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter … e su Facebook
Torna alla PAGINA INIZIALE