«

»

Feb 23

0975 – Museo della $hoah, l’ebreo paserman si dimette, esplosivo ciò che dice!

.

…“ La responsabilità più tremenda di uno storico ebreo è di convalidare l’autorevolezza della memoria ebraica “…
josè faur, storico, ebreo, in The Shadow of History (All’Ombra della Storia, gli Ebrei e i Conversos all’Alba della Modernità) , Albany State University of New York Press, 1992.

paserman.pacifici.Click...

paserman.pacifici.Click…

Il fatto in sè potrebbe essere un positivo primo passo verso il rinsavimento, ovvero la rinuncia alla folle spesa, prevista, di oltre 51 milioni di euro in un inutile progetto edilizio di “museo” di un coso, con un incomprensibile nome straniero, di  cui NESSUNO conosce le esatte dimensioni, nè sa quando il coso sia nato, nè come il coso sia avvenuto! Un coso dannoso per le casse pubbliche della comunità italiana ed utile solo ad una ben ristretta cerchia di impiegati della memoria dell’ industria dell’olocau$to ed all’ideologia olocau$tica seimilionaria che li imbibisce, un affare a spese del debito pubblico italiano. A fronte di milioni di disoccupati(1) e milioni di poveri(2) alla fame solo a degli irresponsabili verrebbe la voglia di dilapidare 51 milioni (previsti)! Oppure a degli estranei alla collettività in grande sofferenza, addirittura alimentari!  Riportiamo la notizia non per il ragionamento appena fatto, bensì perchè l’ebreo paserman ha indicato almeno 7 punti rivoluzionari delle torbide e mefitiche acque della sterminazionismo che supporta tale sperpero di denaro pubblico ad offesa personale a milioni di disoccupati e poveri! Incredibile, ma vero!  Questo il testo amputato della zavorra che non ci interessa... .

<< Museo della Shoah, Paserman si dimette

Lascia l’incarico il presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma Leone Paserman. L’annuncio in una lettera… in cui vengono annunciate le motivazioni alla base della decisione…scrive,

“dovrebbe essere evidente che …è indispensabile passare dalla memoria alla storia [1] e non solo ricordare quanto [2] è avvenuto ma soprattutto studiarlo a fondo, analizzandone le cause [3], i processi [4], le metodologie [5], i protagonisti in modo strettamente scientifico [6]e documentato [7]”. >> (Fonte http://moked.it/blog/2015/02/19/museo-della-shoah-paserman-si-dimette/)

Commenti di Olodogma, per punti

Dimissioni paserman.Click...

Dimissioni paserman.Click…

[1] “passare dalla memoria alla storia“! Questa prima evidenza mette in crisi tutto il baraccone del circo dell’olocau$to, dagli “impiegati della memoria” che sono andati centinaia “di volte ad Auschwitz” al suo maggiore clown fisso, wiesel elie, ai suoi maggiori e minori sacri testimoni. Incautamente il paserman introduce la VERIFICA scientifica di quanto affermato “a memoria” da migliaia di eletti e non eletti! Per esempio i “testimoni oculari” dei 4.000.000 di morti ad Auschwitz! Dei testimoni del sapone fatto con gli ebrei, primo fra tutti l’ebreo wiesenthal simon! Dei testimoni delle “camere a vapor acqueo” di Treblinka! Dello sterminio, pepetrato dai Tedeschi, di Katyn! Delle gasazioni degli ammalati, anche per un solo foruncolo (affermazione dell’ebrea springer elisa) Qui ci fermiamo per non tediare il lettore. Si rende conto l’ebreo paserman di ciò che ha proposto? Antisemitismo è l’accusa immediata che ci sarebbe toccata, se l’avessimo mossa noi quella evidenza! Il marchio a fuoco “Negazionista” sarebbe venuto a ruota! Magari una perquisizione poliziesca personale e della casa, un processo, una sicura condanna, forse il carcere, salassi economici, morte civile, ostracismo, perdita del lavoro, magari aggressioni fisiche, minacce verso i figli: tutte pratiche ben collaudate da anni!

Matrimonio del dott. Josef Mengele con Irene Schönbein. Click...

Matrimonio del dott. Josef Mengele con Irene Schönbein. Click…

[1a] I “testimoni oculari dei 4.000.000 sono quei soggetti che si inventarono (o, forse, recitarono un copione) delle assurde capacità di cremazione nei creamatori; assurdità mirate a “giustificare” i 4.000.000. Ne citiamo alcuni: Szlama DRAGON (ebreo), Henryk MANDELBAUM (ebreo), Henryk TAUBER (ebreo), David FLAMENBAUM (ebreo), Stanislaw JANKOWSKI (gentile?), Miklos NYISZLI (ebreo), Charles Sigismund BENDEL (ebreo), Ludwik NAGRABA (gentile?), Dov PAISIKOVIC (ebreo), Joshuah ROSENBLUM (ebreo), Filip MÜLLER (ebreo), Josef SACKAR (ebreo), Jaacov GABAI (ebreo), Leon COHEN (ebreo). Tutti i soggetti elencati pretendono di aver fatto parte del “Sonderkommando” dei creamtori di Auschwitz, quindi la “crema” della testimonianza! Tutti hanno reso insensate e FALSE testimonianze in funzione della “premessa indiscussa” dei 4.000.000 di assassinati ad Auschwitz! Tutti FALSARI! Tutti ebrei. Il paserman sa che su questi è stata basata la “memoria” collettiva su Auschwitz? Sa, l’ebreo paserman, che sulla “testimonianza” dell’ebreo nyiszli si basa la favola orrorifica dell'”angelo della morte”  SS-hauptsturmfuhrer Josef Mengele?

[1b] Sa il paserman che la storia del “sapone fatto con gli ebrei” è stata concepita dalla propaganda nera polacca dei lager nel 1941, usata a man bassa dal rabbino wise stephen nel 1942 , propagandata nel mondo da ehrenburg ilya grigoryevich, comunista, ebreo e rilanciata dall’ebreo wiesenthal simon…e, non ultima, dall’ebrea di cesare donatella esther? Propaganda, oggi, pubblicamente etichettata come FALSA!  (vedere qui)

Documento 331-PS, esibito a Norimberga il 14.12.1945.Si cita SOLO  "steam" , vapore!Click...

Documento 331-PS, esibito a Norimberga il 14.12.1945.Si cita SOLO “steam” , vapore!Click…

Documento camere a vapore di Treblinka. Click...

Documento camere a vapore di Treblinka. Click…

[1c] L’uso di “camere a vapore” è confermato dai documenti “Document L-161” ed “Exhibit USA-292”, questo datato 31.05.1045, presentati a Norimberga, confermato dall’ebreo “Yankel Wiernik, a Jewish carpenter from Warsaw“. Mettiamo in dubbio la correttezza dei documenti che hanno permesso di impiccare, “legalmente”, decine di persone?

[2] Dice il paserman…”ricordare quanto è avvenuto“! Il solito espediente di buttare fumo negli occhi! Si da per acquisito “quanto avvenuto“, MA non è così! NESSUNO ha certezze su quanto si pretende “avvenuto”! Prova più evidente è che dopo 5 anni di riunioni, convegni, pareri di storici, NON si è stati capaci di scrivere nel testo della legge “ultima chance” dello sterminazionismo cosa sia INNEGABILE, ovvero realmente documentata di quell’affare detto olocau$to o $hoah! Con tutti i vantati eletti premi Nobel disponibili …NESSUNO è stato capace di fissare su carta cosa sia DOCUMENTATO!  Tant’è che viene ipotizzato che l’approvazione di tale legge …”dà per scontato che gli interpreti (cioè la Magistratura) provvederanno a ritenere che chi affermasse l’inesistenza totale o parziale dell’Olocausto compierebbe con ciò l’istigazione all’odio razziale ed a compiere reato di genocidi“! COSA “è avvenuto” paserman? Lo specifichi…e, più che altro, lo provi! Sulle “prove” su quanto sarebbe “avvenuto“, solo a titolo di esempio, riportiamo la dichiarazione dell’attuale maggior esperto sterminazionista  di cose di olocau$to van pelt robert jan, ebreo, perito di parte dell’ebrea lipstadt deborah nel processo intentatole dallo storico inglese David Irving,:

……“Ninety-nine per cent of what we know we do not actually have the physical evidence to prove . . . it has become part of our inherited knowledge”…( Del 99% di ciò che sappiamo non abbiamo effettivamente prove materiali a sostegno….è diventato parte della nostra conoscenza ereditata) [Il testo originale è consultabile al link http://www.thestar.com/news/insight/article/742965–a-case-for-letting-nature-take-back-auschwitz )]

COSA “è avvenuto” ? (da intendersi in termini pratici, non ideologici, ovvero o proclamazioni di fede, olocau$tica, ovviamente)

[3] Il paserman parla di “cause: questo è un argomento che non possiamo trattare, in quanto non è precisato di cosa il paserman stia parlando, quindi non si possono trarre conclusioni e individuare le “cause”.

[4] Il paserman parla di “processi ” intendendo, pensiamo, alla successione degli avvenimenti storici di quel periodo. Facciamo noi un rapido riepilogo:

Dichiarazione di guerra ebraica,commerciale, alla Germania,Judea Declares War On Germany,Londra, Daily Express, 24 marzo 1933, 1^ edizione

Dichiarazione di guerra ebraica,commerciale, alla Germania,Judea Declares War On Germany,Londra, Daily Express, 24 marzo 1933, 1^ edizione

[4a] Sa il paserman che dopo un mese dalla nomina a Cancelliere di Adolf Hitler il “giudaismo” internazionale dichiarò guerra economica e finanziaria alla Germania? Sa il paserman che il 25 Agosto 1933 gli ebrei sionisti di Germania stipularono un contratto ( Haavara-Abkommen) col governo tedesco per permettere, agevolare, incentivare l’emigrazione ebraica, coi loro beni, in Palestina? Sa il paserman dell’offerta di collaborazione ebraica nella guerra alla Germania presentata dall’ebreo Chaim Weizmann il 6 settembre 1939 al primo ministro inglese Neville Chamberlain? Sa il paserman che in pratica il Tedesco da ciò aveva avuto la conferma di avere il nemico in casa?

Dichiarazione ebraica di guerra economica, boicottaggio merci, alla Germania, 25 Marzo 1933, 2^ versione. Click...

Dichiarazione ebraica di guerra economica, boicottaggio merci, alla Germania, 25 Marzo 1933, 2^ versione. Click…

Sa il paserman che la politica di emigrazione dal Reich venne proibita solo il 23 ottobre 1941 dall’SS-Reichsführer Heinrich Himmler, e solo per la difficoltà, impossibilità, di trovare gente (Stati) disposta ad accogliere gli ebrei, ben 25 mesi dall’inizio della guerra? Sa che in base a quell’accordo circa 1.000.000 di ebrei emigrò dal Reich? Trova ancora partigiani il mantra “hitler lo aveva scritto nel Mein Kampf“, quindi nel 1923, di voler sterminare gli ebrei! Invece ci ritroviamo che dal 1933 al 1941, avendoli “in mano”…li ha lasciati e SPINTI all’emigrazione!? Conosce paserman la non oloedificante storia della collaborazione attiva del sionismo tedesco col Terzo Reich dal 25 Agosto 1933 fino a fine guerra, così ben descritta dall’ebrea arendt hannah?  Questi sono alcuni dei “processi” da analizzare…gravidi di terrificanti (per lo $teminazionismo) conseguenze!

Click...

Click…

[5] Metodologie. Il paserman, tenendo a mente “quanto è avvenuto” (che conosce solo lui!), chiede di analizzare le metodologie del presunto sterminio e di conseguenza si rimanda al punto 2. Se il paserman ha tempo e voglia si legga l’ottimo studio di Carlo Mattogno Le camere a gas di Auschwitz. Studio storico-tecnico sugli “indizi criminali” di Jean-Claude Pressac e sulla “convergenza di prove” di Robert Jan van Pelt. Lo può ordinare a Effepi, Genova. Oppure il monumentale I “campi di sterminio” dell’ “Azione Reinhardt”. Analisi e confutazione delle “prove” fittizie, delle imposture e degli errori argomentativi dei bloggers di “Holocaust Controversies” e critica storica, tecnica ed archeologica della storiografia olocaustica sui campi di Bełżec, Sobibór, Treblinka e Chełmno, sempre di Carlo Mattogno. Sono solo 1.800 pagine zeppe di  oltre 3700 note a piè di pagina, una bibliografia sterminata, dati, documenti. Un giochino  per un presidente di tale fondazione, sicuramente.

Balletto macabro. Click

Pressac 1. Click

I numeri dei morti secondo Pressac ed hilberg. Click...

Pressac 2. I numeri dei morti secondo Pressac ed hilberg. Click…

[6] strettamente scientifico Qui casca la mannaia della trappola revisionista! In pratica il paserman ipotizza l’utilizzo del metodo scientifico standard della storigrafia in ogni campo, TRANNE quando si tratta di olocau$to! Quindi esame delle prove a supporto, esame della documentazione sopravvissuta, utilizzo dei risultati di analisi fisiche, chimiche, sui materiali e campioni prelevati, esame delle testimonianze oculari. Esattamente tutto quello che ha messo in opera il revisionismo più serio. Non è ben chiaro a chi sia rivolto l’invito del paserman, sicuramente non agli storici standard-sterminazionisti infatti è ben nota a tutti la  “fine” fatta dal maggior esperto di Auschwitz,  Jéan-Claude Pressac, ad inzio degli anni ’90 del millennio scorso! Ricordiamo che il Pressac era il protetto dell’ebreo klarsfeld serge e del rabbino americano berenbaum michael, direttore scientifico del Museo dell’Olocausto di Washington! Pressac che aveva scritto…” la faccenda del sistema dei campi di concentramento è “putrefatta”, e ciò in maniera irrimediabile”… gli chiesero…  “Si può forse raddrizzare il timone?” … risponde: “È troppo tardi”. Aggiunge: “L’attuale forma, pur tuttavia trionfante, della presentazione dell’universo dei campi è condannata”. Egli termina considerando che tutto ciò che è stato così inventato attorno a delle sofferenze troppo reali è destinato “alle pattumiere della storia”.

L’uso del metodo scientifico lo aveva portato a ridurre il numero dei morti ad Auschwitz in modo sostanziale (vedere immagine  Pressac 1 e 2) , in contrasto insanabile coi burocrati comunisti del museo di Auschwitz, i quali emisero la olo-bolla che ne decretò la “morte civile” oltrechè quella di storico “ufficiale”! La vediamo molto impropabile l’adozione di tale metodo “scientifico” da parte dello sterminazionismo!

 [7] è indispensabile passare al  documentato  dice, giustamente, il paserman. Da notare che il paserman non ha tirato in ballo i soliti testimoni, il che non è poco! Questa richiesta fa capire che la situazione sterminazionista, da un punto di vista documentale, è allo sbando totale:

a) non sa chi abbia deciso, ordinato il preteso sterminio, ovvero la VOLONTARIETA’! Buio totale! Nessun documento a supporto! Solo ipotesi, elaborazioni filosofiche, addirittura, l’ebreo hilberg raul, è ricorso all’espediente della… telepatia! Autentiche seghe mentali per disturbati (dalla ricerca storica revisionista) !

b) nessun ha mai prodotto documentazione sulle “armi di distruzione di massa”, le famose e chimeriche camere a gas,  pretesamente utilizzate, sia nella versione a Zyklon B sia in quella a monossido di carbonio! Nulla! Quelle che vengono spacciate come originali camere a gas omicide sono un FALSO del 1948 (Auschwitz I) il primo  e un semplice obitorio (Leichenkeller ) il secondo (Auschwitz-Birkenau) senza i necessari fori per l’introduzione del preteso agente tossico, lo Zyklon B!

c) Nessuno ha documentazione sul numero totale  delle vittime, il campo delle ipotesi è compreso tra i 4.581.2­00 e gli oltre 6.000.000 pretesi assassinati… e neppure c’è la minima concordanza sui totali parziali, dei pretesi morti, dei vari campi! La confusione è regina incontrastata. Ognuno spara ciò che preferisce, godendo della totale impunità, nessuno sarà mai rimproverato per le assurdità profferite…come nessun falso testimone è mai stato denunciato e processato per le false testimonianze rese nelle aule dei tribunali!…che se ne sappia!

Note

1 + 2)  …“In Italia ci sono 10.048.000 di persone che vivono in condizioni di povertà relativa, pari al 16,6% della popolazione. Tra questi 6.020.000 sono poveri assoluti, cioè non riescono ad acquistare beni e servizi per una vita dignitosa (9,9%)“… (Continua a leggere qui , quindi  successivamente qui: Un bambino italiano su tre vive in povertà“, in chiusura vedere quia Roma ci sono 30mila bambini poveri“!

________________________Pubblicato il 23.02.15, alle ore 14,19

Avvertenza
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com
QUI  l’Archivio 1 ,  QUI  l’Archivio 2, QUI l’Archivio 3 di Olodogma.
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.
[wysija_form id=”8″]
 Olodogma è ripreso, in  pagine non ufficiali, su Twitter … e su Facebook
Torna alla PAGINA INIZIALE