«

»

Gen 25

0924 – Frediano Sessi…” mi spiace dirlo, il negazionismo in Europa parla in italiano attraverso gli scritti di Carlo Mattogno”

.

Click...

Click…

Se qualcuno non riusciva a capire perchè la israel-lobby italiana berciasse tanto contro i ricercatori storici non confomati alle premesse indiscutibili (1) (le camere a gas e il piano di sterminio naZZista), i revisionisti del preteso olocau$to ebraico, spregiativamente detti “negazionisti” , beh…ora hanno di che saziarsi! Uno storico non revisionista, Frediano Sessi, ha rivelato che l’Italia sta fornendo il massimo ricercatore revisionista a livello europeo, quindi, pensiamo, mondiale! Chissà quante accuse nei vari convegni, incontri, trasmissioni TV mosse ai professionisti di Storia della scuola! Non siete stati capaci di tacitare quelle offensive voci! Avete sempre detto che c’erano montagne di prove, di documenti, sulle camere a gas, sui sei milioni, sul piano di sterminio ! Dove sono? Perchè non ribattete colpo su colpo alle varie pubblicazioni negazioniste?  Sicuramente un dramma per la classe degli storici!  Lo scandalo del revisionismo in Europa che parla italiano!

"Lectio magistralis" [ Lectio Magistralis in latino significa "Lezione del maestro", è la lezione tenuta da un esperto] di sessi frediano.Notare la scritta "arbeit mach frei" mancante della "t" (macht). Click...

“Lectio magistralis” [ Lectio Magistralis in latino significa “Lezione del maestro”, è la lezione tenuta da un esperto] di sessi frediano.Notare la scritta “arbeit mach frei” mancante della “t” (macht). Click…

Il 22 gennaio 2015 lo storico Frediano Sessi, ha rilasciato una intervista dove, alla domanda…

<< All’opera di informazione e diffusione della conoscenza nella quale lei è in prima linea si contrappongono i negazionisti.

ha risposto

…«Un avvertimento che rivolgo sempre agli insegnati è di stare attenti nella selezione dei materiali da sottoporre agli studenti. Esistono innumerevoli siti, creati apposta da studiosi negazionisti, che sotto una patina di professionalità riportano i fatti in maniera errata o fuorviante. E’ una tattica deliberata di disinformazione. Oggi, mi spiace dirlo, il negazionismo in Europa parla in italiano attraverso gli scritti di Carlo Mattogno».>>… (2)

Il Sessi non è stato il primo che abbia riconosciuto [ anche se gli “spiace” ] il peso del revisionismo italiano, valutato dallo stesso in ambito europeo, ma, precedentemente, un altro storico standard, l’ebreo vercelli claudio, si era lasciato sfuggire …

…<<se la cosa è puramente astratta guardate  che i negazionisti rischiano di vincere la partita, vi posso garantire che se io, ma ancor…meglio di me un Mantelli (Brunello)…,che conosce millimetricamente ogni aspetto del sistema concentrazionario, ci confrontassimo con certi negazionisti come un Carlo Mattogno e voi foste un pubblico, come dire, non svezzato su certe cose, ne uscireste con l’impressione che forse un negazionista ha le sue ragioni>>… (3)

Si ha l’impressione che la frattura nel mondo sterminazionista si stia allargando in modo irrimediabile. L’unità , si fa per dire, sterminazionista appare legata solo dal denaro degli stipendi, remunerazioni varie,  dei “posti” occupati…”tengo famiglia“…

Note

1) Sull’esistenza e operatività di tali “premesse indiscutibili” riportiamo due l’affermazioni, una prima, vergognosa,  co-firmata da 34 storici standard francesi ed una seconda firmata da pisanty valentina: 

a  –  …”Non bisogna chiedersi come, tecnicamente, un tale massacro di massa è stato possibile. È stato tecnicamente possibile perché è avvenuto. Tale è il punto di partenza obbligato di ogni ricerca inchiesta su questo argomento. Questa verità, ci spettava semplicemente di ricordarla: non c’è e non ci può essere alcun dibattito circa l’esistenza delle camere a gas” … (pubblicato su  Le Monde, del 21.02.1979)

Autori e firmatari di tanta resa incondizionata furono gli storici: 

Philippe Ariès, Alain Besançon, Robert Bonnaud, Fernand Braudel, Pierre Chaunu, Monique Clavel-Levêque, Marc Ferro, François Furet, Yvon Garlan, Jacques Julliard, Ernest Labrousse, Jacques Le Goff, Emmanuel Le Roy Ladurie, Pierre Levêque, Nicole Loraux, Robert Mandrou, Claude Mossé, Roland Mousnier, Jacques Néré, Claude Nicolet, Valentin Nikiprowetzky, Evelyne Patlagean, Michelle Perrot, Léon Poliakov, Madeleine Rebérioux, Maxime Rodinson, Jean Rougé, Lilly Scherr, Pierre Sorlin, Lucette Valensi, Jean-Pierre Vernant, Paul Veyne, Pierre Vidal-Naquet, Édouard Will”… (Fonte)

b – Segue l’affermazione dell’ebrea pisanty valentina consultabile al seguente link: http://olodogma.com/wordpress/2014/03/05/0608-lirritante-questione-delle-camere-a-gas-ovvero-da-cappuccetto-rosso-ad-auschwitz-risposta-a-velentina-pisanty/

2) Fonte http://laprovinciapavese.gelocal.it/tempo-libero/2015/01/22/news/cosi-racconto-l-orrore-del-male-per-non-dimenticare-l-olocausto-1.10720427

3) Il post completo al link: http://olodogma.com/wordpress/2014/03/04/0607-dire-lindicibile-sic-conferenza-di-vercelli-claudio-appunti-su-un-video-di-116/

________________________Pubblicato il 25 Gennaio 2015 alle ore 14,22

Avvertenza
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci: olodogma@gmail.com
QUI  l’Archivio 1 ,  QUI  l’Archivio 2, QUI l’Archivio 3 di Olodogma.
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.
[wysija_form id=”8″]
Torna alla PAGINA INIZIALE