«

»

Giu 15

0712 – Giovanni Montini,vulgo paolo VI, corresponsabile dei 150.000 cremati a Hiroshima e Nagasaki?Faurisson aveva ragione?

.

Vatic-ano,papa pio XII,stalin,Roosevelt,collaborazionista,capitalismo comunismo.

Il revisionista Robert Faurisson aveva ragione

vecchia_Prostituta_puttanaGli “animali politici” avevano annusato e riconosciuto certa “verità storica” senza, purtroppo, poter esibire le prove. I fatti parlano anche se sembra stiano zitti, gli “animali politici” sentono oltre la vista, non abbisognano di cannocchiali o visori notturni per sapere che c’è il “nemico” e più che altro “CHI” è il “nemico”! Il matrimonio tra capitalismo di stato (URSS) e capitalismo privato (USA) fu possibile tramite la mezzana di sempre…

Giovanbattista Montini-paoloIVgiovanni montini, vulgo paolo VI (nella foto. Notevole il grosso naso adunco) l’artefice del reperimento delle mappe strategiche giapponesi passate poi agli “alleati”.

Ci viene spontaneo chiedere:

perchè lo ha fatto?…Hiroshima e Nagasaki valgono 150.000 CREMATI VIVI all’istante…va bene così?

I cremati di Hiroshima e Nagasaki non sono “santi” al pari dei cremati  nei Krematorien tedeschi? Non si ravvede una correità in tale gigantesco omicidio? Correità con premeditazione nel genocidio giapponese… no, vero? Fra qualche secolo si dovrà chiedere perdono, ANCHE, per quel crimine ?

___________________________________________________________

Pio XII, il Vaticano e il progetto Vascello

Nel 2002, Robert Faurisson scrisse un opuscolo intitolato LE RÉVISIONNISME DE PIE XII [1] in cui, oltre a sostenere la tesi dello scetticismo del Papa sulle camere a gas, sostiene anche che Pacelli, durante la guerra, era favorevole agli Alleati:

“Favorable aux Alliés et secourable aux juifs, Pie XII était aussi révisionniste…Favorable aux Alliés, il est allé jusqu’à se faire, en 1940, l’intérmediaire entre, d’une part, des opposants du régime de Hitler et, d’autre part, la France et la Grande-Bretagne. Mieux: en 1941, ayant à choisir entre Hitler et Staline, il à décidé, à la demande de Roosevelt, de choisir Stalin”
(Favorevole agli Alleati e caritatevole con gli ebrei, Pio XII era anche revisionista… Favorevole agli Alleati, arrivò a farsi, nel 1940, intermediario tra, da una parte, certi oppositori del regime di Hitler e, dall’altra, la Francia e l’Inghilterra. Di più: nel 1941, dovendo scegliere tra Hitler e Stalin, decise, su richiesta di Roosevelt, di scegliere Stalin).
sovranità limitataA questo proposito, leggendo il libro SOVRANITÀ LIMITATA – Storia dell’eversione atlantica in Italia [2], di Antonio e Gianni [3] Cipriani, ho trovato a p. 17 un brano che sembra confermare la tesi del prof. Faurisson. Gli autori sono seri, l’informazione mi sembra attendibile e così la pubblico:
Il ruolo del Vaticano fu fondamentale per gli esiti della seconda guerra mondiale,
Proprio dalla Santa Sede, nel 1942, giunsero al Dipartimento di Stato Usa, una serie di documenti di rilevanza strategica incredibile: le mappe del Giappone con la dislocazione degli obbiettivi militari da colpire per distruggere l’industria bellica.
Il materiale che si dimostrerà fondamentale per cambiare le sorti della guerra fu spedito dalla nunziatura apostolica di Tokyo, passò alla Santa Sede, poi all’ambasciata irlandese per arrivare a Dublino dove un agente italiano dell’Oss lo trasmise a Londra con uno speciale codice usato dalla marina.
A decodificarlo ci penserà Riccardo Mazzerini, ex colonnello dell’esercito, transfuga negli Stati Uniti e quindi arruolato dall’Oss.
Risultato del bombardamento atomico. Clic...

Risultato del bombardamento atomico. Click…

Il personaggio vaticano che organizzò e portò a termine tutta l’operazione di intelligence internazionale fu Giovanbattista Montini, in collaborazione con il cardinale americano Francis Spellmann.

L’operazione passerà alla storia come progetto Vascello, e dimostrerà l’esattezza delle scelte strategiche dei servizi americani che individuarono nella Chiesa e nella massoneria (oltre che nei fascisti disposti ad abbandonare Mussolini e nella mafia) i naturali alleati per vincere la guerra e subito dopo fronteggiare il comunismo”. (Fonte)

[1] http://www.aaargh.codoh.info/fran/livres6/RFrevpie12.pdf
[2] Edizioni Associate, Roma, 1991.
[3] http://www.archivio900.it/it/nomi/nom.aspx?id=2658

______Avvertenza_______________

seguito di una  sentenza, a tutela di utenti/sito, dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori e/o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, evidenziazione, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  l’Archivio 1  e  QUI  l’Archivio 2 di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE