«

»

Mar 25

0630 – La Germania interna un vecchio di 93 anni,ex infermiere di Auschwitz… in carcere per “pericolo di fuga”!

.

Manifesto di lancio della campagna del centri wiesenthal. Click per ingrandire

Spät, aber nicht zu spät”, “tardi, ma non troppo tardi”, questo lo slogan scelto dal centro wiesenthal simon (il noto falsario olocau$tico) per la campagna pubblicitaria volta a tenere acceso il fuoco olocau$tico e rilanciare il programmato senso di colpa collettivo tedesco (e non solo), “minacciato” dalla sempre più micidiale ricerca storica revisionista e trascinare, in barella, a  processo gli ultimi soldati che prestarono servizio di guardia, o servizio in genere, nei campi di concentramento tedeschi, ancora in vita.Tutto fa brodo!

Ecco un nuovo capitolo che ha per vittima un tedesco 93enne! Olodogma

_________________________________

La Germania interna un vecchio di 93 anni, ex infermiere di Auschwitz

John DemjanjukLa foto non è direttamente legata alla notizia.Testimonia una prassi voluta da ben noti soggetti ed attuata dal GROD, grande regime di occupazione democratica (da alcuni detta, ancora, Germania). 

Sul sito del settimanale tedesco Der Spiegel del 18 marzo si apprende che un uomo di 93 anni il cui nome è Ernst-Hubert Zafke (1) è stato arrestato a Schwerin ( Mecklenburg – Vorpommern ) per aver lavorato nel settembre 1944 come infermiere ad Auschwitz-Birkenau.
In quel periodo, si legge sul sito , otto trasporti di prigionieri arrivarono ​​nel campo e 1721 persone classificate come inabili al lavoro furono uccisi (sarà MOLTO interessante leggere da dove si apprende che questi 1721 vennero uccisi pechè “inabili al lavoro! Forse perchè lo ha scritto qualche fantasioso dirigente comunista del museo di Auschwitz!? ). L’uomo non nega dopo essere stato nel campo, ma ha detto di non sapere il motivo per cui i prigionieri furono internati . “
http://www.20minutes.fr/monde/1326562-20140318-allemagne-ancien-ss-officiant-A- Auschwitz- stop

Click per ingrandire

Click per ingrandire

Veniamo, inoltre, a sapere che questo uomo di 93 anni, Ernst- Hubert Zafke, è stato incarcerato presso la prigione di Bützow, la stessa in cui attualmente è internato il revisionista tedesco Axel Möller (condannato a 30 mesi di carcere nel dicembre 2011).

Un corrispondente tedesco, che ringraziamo, ci ha fornito le seguenti informazioni sull’internato Ernst- Hubert Zafke :
– nato a Schönow/Berlino
– professione : agricoltore
– membro nel novembre 1940 della 5a Panzerdivion SS a Neuengamme
– infermiere ad Auschwitz  a partire dall’ottobre 1943
– nel settembre 1944 è trasferito in uno dei sotto-campi di Auschwitz, quello di Nesta a Prudnik.
Ma c’è un fatto di capitale importanza che noi dobbiamo segnalare e che la stampa sottace: Ernst-Hubert Zafke è già stato condannato il 10 marzo 1948 dalla Corte di Cracovia a 4 anni di prigione, e ha davvero scontato quei 4 anni di prigione!  (6952_ZAFKE Hubert_imprisonment (month): 48_District Court Kraków/Krakau (SOKr) [Poland]_10.03.1948) (2)
Il motivo della sua attuale incarcerazione è che…. potrebbe fuggire prima del processo!
Come lo scrive uno dei rari giornali che prende le sue difese, non si vede perché, dopo tutta una vita molto tranquilla nello stesso villaggio, gli verrebbe in mente di gettarsi da una finestra o partire per il Paraguay per sottrarsi al processo …
Attualmente sarebbe ricoverato nell’ospedale della prigione. Ricordiamo il suo indirizzo per chi volesse stare vicino, scrivere, all’internato  :

Mr Ernst-Hubert Zafke
JVA Bützow
Kühlungsborner Str. 29a
D-18246 BÜTZOW
(Allemagne)

Note:

1) Hubert Ernst Zafke,26.09.1920 in Schönow,SS-Oberscharführer,Sentenced 10.03.1948 in Krakow to 4 years imprisonment

2) http://www.uni-marburg.de/icwc/forschung/2weltkrieg/polen?order=conviction,sentence&order_type=asc&offset=1025&count=25&name=&id_trial=

3) Del soggetto in foto, friedman michel, Wikipedia scrive…”ex politico CDU (democrazia cristiana tedesca). Dal 2000 al 2003 Friedman è stato vice presidente del Consiglio centrale degli ebrei di Germania , e presidente del Congresso ebraico europeo 2001-2003“, in aggiunta…

$$$_ ISARELE NON è GERMANIA,israel-ist-nicht-europaProstitution and drug use

In 2003, Friedman was convicted in a case involving prostitution and drug usage. Friedman had been accused of offering cocaine to Ukrainian prostitutes he had ordered through an escort service that was being investigated for forced prostitution. Friedman’s crime was discovered almost by chance, when police wiretaps for the investigation into forced prostitution led them to the name “Paolo Pinkas”, which turned out to be Friedman’s alias when using the service. However several Jewish leaders claimed Friedman’s arrest was part of an anti-Semitic witch-hunt. Investigators raided his home and found small quantities of cocaine. He was fined €17,400 for possession of cocaine, on July 8, 2003. The settlement enabled him to avoid a trial. After publicly admitting to the drug possession Friedman stated “I have made a mistake. Drugs are no help. I am resigning from all public offices that I hold.”As well as resigning from the Central Council of Jews Friedman also resigned from the Christian Democratic Party.
However, since he did not apologise to the forced prostitutes themselves (keeping silent about the nature of his “mistake”), the German women’s’ rights organisation Terre des Femmes and others strongly criticised Friedman’s speech.”(Fonte http://en.wikipedia.org/wiki/Michel_Friedman)

Traduzione a cura di GV_________Avvertenza

seguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, evidenziazione, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  l’Archivio 1  e  QUI  l’Archivio 2 di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE