«

»

Gen 22

0558 – Il prete Desbois e il “divieto rabbinico” di spostare i cadaveri ebraici della $hoah: un falso clamoroso

.

PATRICK DESBOIS E LE “FOSSE COMUNI” , il “DIVIETO” RABBINICO DI SPOSTARE I CADAVERI DEGLI EBREI VITTIME DELLA $HOAH: UN FALSO CLAMOROSO?!

Desbois,il secondo da dex

Desbois,il secondo da dex

Tale prete, Desbois (in foto il 3° da sin. in “buona” compagnia di wiesel elie e bernard henri levy ), nel suo resoconto sulle sue indagini sulle “fosse comuni“in Ukraina, ci vende questa informazione :

esiste una “legge” rabbinica che IMPEDISCE di riesumare i cadaveri degli ebrei uccisi durante la $hoah!

Tale “legge” era stata usata, anche, per IMPEDIRE il conteggio dei cadaveri nelle pretese “fosse comuni” di Belzec, cercate dal 1997 e il 1999 da un gruppo di archeologi dell’università Nicola Copernico di Toruń diretto dal prof. Andrzej Kola, che conterrebbero 600.000 corpi di ebrei!

rabbini inglesi e americani mentre inventariano i resti dei cadaveri contenuti in buste e scatole di carta.Popricani,Romania Aprile 2011(In foto alcuni rabbini inglesi e americani mentre inventariano i resti dei cadaveri, riesumati, contenuti in buste e scatole di carta. Popricani, Romania Aprile 2011)

Desbois racconta, nel suo libro, che il 5 ottobre 2006 si recò a Londra per incontrare il rabbino Schlesinger:

rabbini inglesi e americani scavano una fossa per seppellire i resti RIESUMATI e TRASPORTATI.Popricani,Romania Aprile 2011(In foto alcuni rabbini inglesi e americani scavano una fossa per ri-seppellire i resti RIESUMATI e TRASPORTATI. Popricani, Romania Aprile 2011)

«Il rabbino si siede lentamente, serio e silenzioso, e prende a esaminare diversi scritti, redatti a mano e in yiddish su dei fogli gialli e bianchi, che sono stati disposti per tempo sul tavolo. Si tratta di pareri della giurisprudenza rabbinica ortodossa internazionale riguardanti le disposizioni relative ai corpi degli ebrei uccisi durante la Shoah. Tenendo in mano un foglio giallo, solleva gli occhi e mi spiega in inglese che è stato stabilito che gli ebrei assassinati dal III Reich siano considerati tsadiqim, dei “santi”, e che è accordata loro la pienezza della vita eterna.

Fine del lavoro di cambio di luogo di sepoltura,si provvede a coprire i resti.Popricani,Romania Aprile 2011(In foto la fine del lavoro di cambio di luogo di sepoltura, si provvede a coprire i resti. Popricani,Romania Aprile 2011)

Per questo, la loro tomba, sia dove sia, se sotto un’autostrada o sotto un giardino, deve essere lasciata intatta, affinché la loro pace non sia disturbata»(pp. 161-162).

Desbois qualche mese prima. Nel paragrafo “Agosto 2006. Indagine archeologica e riapertura delle fosse” (pp. 224-228):

«la legge ebraica, la halakhah, precisa che in nessun caso i corpi devono essere spostati, trattandosi in particolare di vittime della Shoah. La tradizione ebraica ortodossa stabilisce che le vittime della Shoah riposano nella pienezza di Dio e che ogni spostamento dei loro residui turba il loro riposo. Così, l’archeologo potrà lavorare solo sullo strato superficiale dei corpi, avendo cura di non provocare spostamenti delle ossa»(p. 225).

«non è possibile condurre l’indagine come andrebbe fatta, dal momento che dobbiamo osservare la legge ebraica che ci vieta di spostare le ossa»(p. 227) (fonte)

______________________________________________________________________________________

Nel frattempo deve essere avvenuto un grande RIPENSAMENTO rabbinico, o il desbois non ha riferito correttamente i fatti! NON c’è alternativa!

Perchè? Ecco perchè’:

rabbini inglesi e americani sistemano in una fossa i resti RIESUMATI e TRASPORTATI di ebrei vittime della $hoah.Popricani,Romania Aprile 2011(In foto alcuni rabbini inglesi e americani sistemano in una fossa i resti RIESUMATI e TRASPORTATI di ebrei “vittime” della $hoah. Popricani, Romania Aprile 2011)

“Popricani, Romania – The remains of dozens of Jews killed during World War II and found in a mass grave in northern Romania were buried Monday in a ceremony at the Jewish cemetery in Iasi.

Reported last month by VIN News that the Rabbinical Board of the Committee for the Preservation of Jewish Cemeteries in Europe, led by the Rabbi Elyakum Schlesinger, greatly respected London Rosh Yeshiva, joined by Romanian Chief Rabbi Menachem Hacohen. with a a delegation of NY based organization Admas Kodesh met March 3 2011 the Honorable Marian Parjol, Consul General of Romania, at his offices in the Consulate General building in New York. to discuss the grave site”.(fonte)

la_shoa_e_una_truffa_Grande 004.jpg…praticamente si sono disseppelliti i resti di ebrei da una piccola fossa “comune”, trasportati in un cimitero e lì sepolti. Praticamente si è VIOLATA quella “legge” rabbinica e si è provveduto a SPOSTARE i resti, SEPARARLI dai “gentili” e SEPPELLIRLI ALTROVE!

– Quindi la legge rabbinica vale solo per IMPEDIRE la ricerca storica dei “gentili”?

– Perchè NON si vuole che i “gentili”, magari revisionisti”, CONTINO i cadaveri delle pretese “fosse comuni”?

– Se si è così CERTI dei propri numeri e “memoria“…quale migliore occasione per TACITARE PER SEMPRE i “negazionisti”!?

Inspiegabile comportamento!…anzi MOOOOOOOOlto semplice da capire!

Tale legge aveva una “scadenza” come un pò tutto?…o il “divieto”, semplicemente, è un volgare espediente… mezzuccio da “gioco delle tre carte”? Propendiamo per “espediente” e “mezzuccio” !

______________

seguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto, evidenziazione, grassetto, colorazione, titolo di apertura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  TUTTI gli articoli di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE