«

»

Gen 05

0531 – Un Gennaio 2014 con due situazioni inquietanti: il caso Dieudonné ed il caso Stormfront

.

Dieudonné:

«Non ho da scegliere fra ebrei e nazisti. Sono piuttosto neutrale sulla questione. Sono nato nel ’66, non c’ero a quell’epoca. Che cos’è successo? Chi ha cominciato?…chi ha rubato chi “… Una piccola idea ce l’ho…» 

!vanpelt,pelt,99percento,prove,assenza,ebrei,olocausto,shoah,truffa,menzogna,sinagoga,manicomio,L’ebreo klarsfeld arno:

«Se ci vogliono problemi d’ordine pubblico per interrompere i suoi spettacoli, se ci vogliono manifestazioni, ebbene ci saranno manifestazioni…Nella Francia di oggi si dice che la Shoah non è esistita, che purtroppo non sono stati sterminati abbastanza ebrei, si mette in ridicolo l’Olocausto. Ci sono tutti gli elementi perché le prefetture intervengano»…

Faurisson_Michele_Renouf_Blanrue_Dieud

                         Faurisson, Michele Renouf, Blanrue, Dieudonné

Per il “mondo revisionista” europeo due casi stanno agitando le acque : il caso del comico francese Dieudonné che sta mandando in agitazione, fibrillazione, il ministro dell’interno francese (e non solo lui!), per gli annunciati nuovi spettacoli teatrali del comico che nel messaggio di fine anno avrebbe  invitato tutti ad un dibattito sulle fantomatiche “camere a gas” tedesche che sono preservitivizzate dall’ “anatema ufficiale” sterminazionista dei 34 sacerdoti (34 storici francesi) (1) della chiesa olocau$tica ortodossa …

…”Non bisogna chiedersi come, tecnicamente, un tale massacro di massa è stato possibile. È stato tecnicamente possibile perché è avvenuto. Tale è il punto di partenza obbligato di ogni ricerca inchiesta su questo argomento. Questa verità, ci spettava semplicemente di ricordarla: non c’è e non ci può essere alcun dibattito circa l’esistenza delle camere a gas … (pubblicato su  Le Monde, il 21.02.1979)

Quindi la prospettata discussione manda in bestia la israel-lobby, socio di maggioranza della “Auschwitz” SpA, industria dell’olocau$to, e tutti i servi del sabato/shabbat goyim ebraico che gesticono il potere per gli azionisti di maggioranza della “Auschwitz” SpA.  Apertamente si parla di VIETARE gli spettacoli del comico…

“l’umorista spopola sul web Il ministro contro il comico antisemita “Vietate gli show di Dieudonné“”…”E’ stato l’uomo nero delle feste, il guitto che diffonde insidiosamente il veleno dell’antisemitismo e di fronte al quale i democratici si sentono impotenti. Mai come in questi giorni si è parlato tanto di Dieudonné M’bala M’bala, umorista amico di Jean-Marie Le Pen e dello storico negazionista Roger Faurisson. Da anni, attraverso i suoi spettacoli e il loro prolungamento sul web, Dieudonné (di madre francese e padre camerunese) alimenta l’antisemitismo e le numerose condanne dei tribunali non sono riuscite a frenare l’entusiasmo dei suoi fan: negli ultimi quattro mesi, i suoi video suYouTube sono stati visti 20 milioni di volte. E adesso spopola, sulla rete ma non solo, il gesto della”quenelle” da lui inventato”…”La sua nuova tournée sta per cominciare e molti sindaci hanno chiesto ai prefetti di fare qualcosa“…”La mossa di Valls, che si basa sul turbamento dell’ordine pubblico”…! (2)

Jörg Haider-JoergHaider_Sep07Questo, pensiamo, sia completamente inefficace a fermare il sodalizio Dieudonné-Faurisson, il vero incubo della israel-lobby e suoi servi goyim! Già ci sono stati due ATTACCHI VIOLENTI contro locali e persone eseguiti da elementi sionisti… e non saranno certamente azioni del genere a fermare Dieudonné!

Ecco!

Ciò, unito all’isteria provocata dal solo nome “Faurisson”, ci fa pensare male! Ci viene da pensare al politico austriaco Jörg Haider, al suo successo, alla possibilità di diventare, il suo partito, il primo in Austria…alla sua INCREDIBILE morte!

@@@

Il secondo preoccupante caso riguarda 4 cittadini italiani che subiranno, a Roma il 27 Gennaio 2014,  il processo di appello per  il “caso Stormfront“.

C’è nell’aria una sorta di “purim“, una necessaria festa liberatoria. Nei mesi trascorsi diversi fattori hanno rotto l’incantesimo che procurava piaceri uno dopo l’altro alla lobby olocau$tica, ultimo il caso dell’assoluzione del Prof. Valvo, revisionista, non olocredulone (3) … ma il fattore fatale è stato il cestinamento (di fatto) della legge “anti-negazionismo” ad opera del Senato ! Tutto andava per il verso giusto, il comunista Napolitano si era, addirittura, sbilanciato per una “rapida approvazione” (4) di tale legge liberticida…arrivando ad affermare…”Sono convinto che l’iter del provvedimento sarà presto completato“(5)…si era studiato di procedere S E N Z A discussione in aula ! Pratica tanto “scandalosa” da permettere frasi tipo…

“Quel che è peggio il Paese rischiava oggi di essere messo in condizione di ignorarne i pesanti riflessi, in termini di sacrificio dei principi liberali, grazie alla decisione bipartisan di procedere all’approvazione del testo nel chiuso della Commissione in sede deliberante.”(6)

Anni di “lavoro” buttati nella “pattumiera” assieme alla credibilità delle favole dei 6.000.000 e dei macelli chimici dette camere a gas nazzzziste !

Per “sanare” questa situazione la lobby olocau$tica ha estremo bisogno di “mostri” nazzzisti pubblicamente condannati, additati, sfruttati propagandisticamente a copertura di fallimenti personali e di gruppo! Pratica vecchia che ha sempre funzionato… ne hanno bisogno come l’aria che si respira!

Hanno la possibilità di essere assolti i 4 cittadini italiani?

La libertà di espressione sopravviverà?

Non ci piace il ruolo di Cassandra, ma non lo  crediamo!

Il 27  Gennaio 2014 lo sapremo con certezza!

  Note:

1)  gli autori e firmatari di tanta vergognosa resa incondizionata furono

34storicifrancesi,camereagas,1979,le mondePhilippe Ariès, Alain Besançon, Robert Bonnaud, Fernand Braudel, Pierre Chaunu, Monique Clavel-Levêque, Marc Ferro, François Furet, Yvon Garlan, Jacques Julliard, Ernest Labrousse, Jacques Le Goff, Emmanuel Le Roy Ladurie, Pierre Levêque, Nicole Loraux, Robert Mandrou, Claude Mossé, Roland Mousnier, Jacques Néré, Claude Nicolet, Valentin Nikiprowetzky, Evelyne Patlagean, Michelle Perrot, Léon Poliakov, Madeleine Rebérioux, Maxime Rodinson, Jean Rougé, Lilly Scherr, Pierre Sorlin, Lucette Valensi, Jean-Pierre Vernant, Paul Veyne, Pierre Vidal-Naquet, Édouard Will.

2) Fonte La Repubblica del 02-04-14, http://80.241.231.25/ucei/Viewer.aspx?ID=2014010226420736

3) Sul caso del Prof. Valvo vedi gli articoli 0478) 18-11-2013  «La Shoah non è provata»…assolto il professore Roberto Valvo. Chiedere un risarcimento è antisemita?0518) 24-12-2013  Il prof. Valvo, l’assoluzione, le teorie revisioniste “aberranti e risibili “Inchiesta sul giudice Maria Cristina Muccari?

4) La cronaca al link: http://olodogma.com/wordpress/2013/10/17/0430-inquisizione-hoahtica-legge-anti-revisionismo-il-trucco-commissione-senato-commissione-sede-deliberante/

5) Fonte: http://www.romaebraica.it/napolitano-benedice-la-legge-contro-il-negazionismo/

6) Dichiarazione delsenatore Enrico Buemi, capogruppo Psi in commissione Giustizia. Fonte: http://www.partitosocialista.it/site/ArtId__5827/306/500-_NEGAZIONISMO-_BUEMI-_MAI_NEGATO_IL_REATO_MA_VA_RICERCATA_LA_STRADA_SANZIONATORIA_PIU__EFFICACE.aspx

________________

seguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto, evidenziazione, grassetto, colorazione, titolo di apertura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci…  olodogma@gmail.com .   QUI  TUTTI gli articoli di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE