«

»

Ott 30

0453 – XVI – Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: nirenstein fiamma: il negazionismo non si combatte con il carcere

.

CAPPELLO

Presentiamo un articolo  di nirenstein fiamma, ebrea, contraria all’approvazione della legge che istituisce il “reato di negazionismo” in Italia. Il testo è commentato in blue da Olodogma, tagliato delle parti, per noi, insignificanti ed ideologiche, corredato di foto adeguate alla citazione del ghetto ebraico di occupazione della Palestina. Il testo originale si trova ai due links riportati in fondo pagina. Olodogma

…” afferma Baruch Spinoza (ebreo)– sulla scia di Saadia Gaon “il Genio” ben Yosef (882-942):

Copertina di Holocaustica religio

  Copertina di Holocaustica religio

«È inconcepibile che noi [sic: «noi ebrei»] si possa proibire un’onesta indagine» – «se nessuno può rinunziare alla libertà di pensare e di giudicare secondo il proprio criterio, e se ciascuno per insopprimibile diritto di natura è padrone dei propri pensieri, ne viene che in una comunità politica avrà un esito sempre disastroso il tentativo di costringere uomini che hanno diversi e contrastanti pareri a formulare giudizi e a esprimersi in conformità con quanto è stato prescritto dall’autorità sovrana […] Ma supponiamo che questa libertà si possa reprimere e che gli uomini si possano dominare al punto che non osino proferir parola che non sia conforme alle prescrizioni della suprema potestà. Con ciò, però, questa non potrà mai far sì che essi non pensino se non ciò che essa vuole: onde seguirebbe necessariamente che gli uomini continuerebbero a pensare una cosa e a dirne un’altra, e per conseguenza si corromperebbe la fede, che in uno stato è sommamente necessaria, e si favorirebbero l’abominevole adulazione e la perfidia, donde l’inganno e la corruzione di ogni buon costume […] Quale peggior male può esservi, in uno stato, che quello di esiliare come malviventi comuni uomini onesti, soltanto perché professano opinioni non conformi, e non le sanno dissimulare?» (Tractatus theologicopoliticus, cap.XX; similmente nell’Epistolario XXX, rivendicando «la libertà di filosofare e di dire quello che sentiamo: libertà che io intendo difendere in tutti i modi contro i pericoli di soppressione rappresentati ovunque dall’eccessiva autorità e petulanza dei predicatori»).”…

(Fonte: Gianantonio Valli, Holocaustica religio, Psicosi ebraica, progetto mondialista; © 2009 effepi Edizioni, Genova, pag.21)

_____________________________L’articolo_______________________________
.
Negare la Shoah è da infami Ma non è reato
.
Il negazionismo non si combatte con il carcere

di Fiamma Nirenstein

17/10/2013 Il Giornale

palestina_antisemitismo_safari_jews_juden_juif_2Le mie ragioni per non essere d’accordo col reato di negazionismo sono opposte a quelle del Movimento 5 Stelle…  Il negazionismo non può essere combattuto in tribunale: delle leggi ad hoc peraltro non esistono in vari Paesi per altro molto interessati al tema, per esempio in Israele.

[A noi ,invece risulta che l’8 Luglio del 1986, lo stato sovrano d’Israele divenne il primo paese al mondo a mettere fuori legge, in modo specifico, il “negazionismo dell’Olocausto”. La knesset [il Parlamento israeliano] approvò la legge, intitolata “Negazionismo dell’Olocausto” (legge n°5746 del 1986), a maggioranza, fissando quindi un precedente che incoraggiò i legislatori europei a fare altrettanto. Siamo male informati ?]

La legge israeliana esige che “un individuo che, per iscritto o verbalmente, esprima qualunque dichiarazione che neghi o diminuisca le proporzioni degli atti commessi nel periodo del regime nazista che siano crimini contro il popolo ebreo o crimini contro l’umanità, con l’intento di difendere i perpetratori di quegli atti o di esprimere solidarietà o identificazione con essi, sarà suscettibile di imprigionamento per cinque anni”. ( Il testo completo della legge è pubblicato in Sefer HaChukkim, numero 1187 di Tammuz 9, 5746 (16 Luglio 1986), p. 196)

Questa legge è stata recentemente rafforzata da un controverso disegno di legge introdotto alla Knesset da MK Aryeh Eldad del Partito Nazionale dell’Unione il 20 Luglio del 2004, che in teoria permette allo stato di Israele di chiedere l’estradizione di qualunque “negazionista”, dovunque si trovi al mondo, affinché venga processato in Israele. I critici di questo provvedimento hanno obbiettato che la legge non avrebbe mai raccolto il consenso necessario se non fosse stato per il fermo sostegno dell’ex Ministro della Giustizia – e sopravvissuto dell’Olocausto – Yosef “Tommy” Lapid. Esprimendo la sua soddisfazione per la legge ad un giornalista del popolare giornale israeliano Haaretz, Lapid affermò che il negazionismo dell’Olocausto “è chiaramente un crimine neo-nazista. Chiunque sia coinvolto in questo, appartiene al gruppo di criminali che il nostro braccio deve raggiungere dovunque, nel mondo. Questo è essenziale anche se la legge rimane dichiarativa. Noi non daremo loro la caccia, ma devono sapere che stanno sulla nostra lista di criminali. Quello che voglio è che se un negazionista dell’Olocausto pubblica un libro in Inghilterra, sarà considerato un criminale in Israele”. Lapid concluse l’intervista esprimendo la sua gioia e la sua “soddisfazione” che i negazionisti dell’Olocausto sarebbero stati aggiunti alla lista dei criminali di Israele.(http://www.haaretz.com/hasen/spages/496841.html , 4 Novembre 2004. “The long arms of Rabbi Elyashiv and of the Knesset” [Le lunghe braccia del rabbino Elyashiv e della Knesset], Shahar Ilan – Haaretz, Israele). Quindi l‘ordine di scuderia è partito dalla colonia sionista stanziata nel ghetto ebraico di Palestina, fin dal 1986, cui  a ruota il sistema dei ROD (Regimi di Occupazione Democratica) ”europeo” ha adottato leggi simili, chiaramente su imput della locale sezione dell’hasbara sionista, che, ovviamente, usa a propria discrezione per criminalizzare gli Zundel, Williamson o i “Mirko Viola” del momento! ]

osservatorioantisemitismo,ebraico,ebrei,palestina,2009,bambino,fosforobiancoSi tratta infatti di una perversione globale, trasferitasi nel mondo intero da un maleodorante salottino europeo capeggiato da Roger Garaudy (definito da Gheddafi il più grande filosofo europeo dopo Platone e Aristotele), che come Robert Faurisson prendeva aria in certi suoi tour finanziati dal mondo islamico, dall’arcigna maschera di David Irvin e quella penosamente ridicola di Dieudonnè M’bala M’bala, dall’ammiccare a certi ambienti di alta aristocrazia codina e a dei deficienti rapati a zero… è diventato un ruggito globale, uno strumento primario di antisemitismo.

[Nel povero novero dei citati non compaiono altri nomi,STRANO ! Chissà perchè non compaia un Butz, un Rudolf, un Mattogno, un Klues, un Graf, un Hofmann, un Cole…e ci fermiamo! Subito nirenstein ci informa che quei 4 gatti sono diventati “un ruggito globale”, quindi o hanno da dire cose grandi o i revisionisti sono ben più numerosi. ]

 

Crimini contro l'umanità in Palestina, Gaza 2009

Crimini contro l’umanità in Palestina, Gaza 2009

I negazionisti non usano l’antisemitismo come arma. E’ il negazionismo ad essere un’arma fondamentale dell’antisemitismo contemporaneo in allarmante aumento in Europa e in stabile condizione di alta, altissima marea nel mondo islamico.

[Precisazione sull’uso del termine “antisemitismo”: ci  appoggiamo a qualcuno che, pensiamo, se ne intendesse, levi primo, che ha scritto…”l’avversione contro gli ebrei, IMPROPRIAMENTE detto antisemitismo“…(pag.170, Se questo è un uomo, Einaudi 2009)]

lazare bernard, screenshot della pagina del libro.Cliccare sulla foto per ingrandirla

lazare bernard, screenshot della pagina del libro.Cliccare sulla foto per ingrandirla

[A puro titolo di verifica riportiamo una fonte ebraica che ci informa sui dati numerici dell’”antisemitismo in Italia che dice:…

“Per il 2011 l’Osservatorio sul pregiudizio antiebraico della Fondazione CDEC (1) registra 50 episodi di antisemitismo un numero allineato a quello degli ultimi due anni.”…”aggressioni fisiche e verbali, atti di vandalismo nei cimiteri ebraici, graffiti offensivi, e-mail e post a singoli e istituzioni ebraiche”…(Fonte: http://www.romaebraica.it/l%E2%80%99antisemitismo-in-italia-non-e-un-episodio-casuale/ )

Non disponiamo di dati per l’anno 2012. Ora diamo conto di un comunicato ANSA del 08 aprile:

$$$_ bernarde,lazare,norman,finkelstein,olodogma.com.....dove l'olo-blasfemia è di casa“Dopo due anni di declino, la violenza e gli atti di antisemitismo nel 2102 sono tornati a crescere: rispetto al 2011 le manifestazioni di questo tipo sono aumentate in tutto il mondo del 30%. Una realtà allarmante – 686 attacchi nel complesso, di cui 18 in Italia – che balza fuori dall’annuale Rapporto del Centro Kantor per lo studio dell’ebraismo contemporaneo europeo dell’ Università di Tel Aviv“…(Fonte: http://wwww.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/04/07/Israele-torna-crescere-antisemitismo-30-mondo-_8516308.html) ]

A casa nostra 18 è “meno” di 50

 

Violenza

                                    Violenza sionista sui bambini

Non possiamo mettere in galera tutti i negazionisti, possiamo combattere politicamente tutti gli antisemiti. Combattere il negazionismo da solo non si può, è impossibile,

(…)Tutti ricorderanno la conferenza che Ahmadinejad tenne a Teheran nel dicembre del 2006. La condanna fu vastissima, ma anche la partecipazione fu tale che per combatterne i colori si sarebbe dovuto marciare con molte divisioni scorrazzando sul globo. Dunque: o la battaglia delle idee, o lo scontro armato,il tribunale non c’entra. .. E’ con le idee che si combattano le idee, anche le peggiori come l’antisemitismo, che di invenzioni perverse ne conta svariate, e non solo il negazionismo, un’idiozia per miserabili.

Fonti: http://www.fiammanirenstein.com/articoli.asp?Categoria=3&Id=3303 / http://www.ilgiornale.it/news/interni/negare-shoah-infami-non-reato-959231.html

INQUISIZIONE  $HOATICA (2013), ARTICOLI PRESENTI SU QUESTO SITO

.
.
.

0446) 26-10-2013 XII– Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. Il DDL-54 ritirato!Una $hoah! (catastrofe)
0445) 25-10-2013 XI- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: Riccardo Scarpa della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo
0444) 25-10-2013 X- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: Enzo Collotti, storico: Una scorciatoia tutta politica
0442) 24-10-2013  IX- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: Carlo Giovanardi: Il reato di negazionismo? Colpirà gli ebrei
0441) 23-10-2013  VIII- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: gli storici del SISSCO: no alla legge sul negazionismo
0438) 22-10-2013 VII- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: Sergio Romano…un “freno alla deriva delle leggi sulla memoria”
0432) 19-10-2013 VI-  Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: gli storici Marcello Flores, Simon Levis Sullam, Enzo Traverso: no alla legge sul negazionismo( SCANDALOSA PRESA DI POSIZIONE dello storico Giannuli!)
0431) 18-10-2013 V- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. I contrari: Pannella, nirenstein fiamma, il “fatto quotidiano”,Roberto Della Seta,Giorgio Israel,Franco Debenedetti,Marcello Veneziani
0430) 17-10-2013 IV- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo: il trucco commissione-senato-commissione “sede deliberante”!
0429) 17-10-2013 III- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo. Odifreddi su Norimberga…il processo è stato un’opera di propaganda,camere a gas…
0428) 16-10-2013 II- Inquisizione $hoahtica-legge anti-revisionismo: la fretta di Grasso, esigenze mediatiche
0427) 16-10-2013 I-Inquisizione $hoahtica : penalisti, a chi la nega rispondere con la cultura non col codice penale

___________________

A seguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi.
N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto, grassetto, corsivo, sottolineatura, evidenziazione, titolo di apertura, non sono parte del testo originale. Per contattarci… olodogma@gmail.com .  QUI  TUTTI gli articoli di Olodogma . Torna alla PAGINA INIZIALE