«

»

Ago 23

0353 – Le deportazioni degli studenti ad Auschwitz generano “problemi di salute mentale”! Diagnosi ebraica

$hoahLe deportazioni degli studenti ad Auschwitz? Generano “problemi di salute mentale“! La diagnosi  è ebraica…”turbe da stress post-traumatico e psicosi”! Inaspettata “manna dal cielo”! Ora avranno un valido supporto tecnico per rivendicare, alla Germania (che si dirà ben disponibile)  una nuova tipologia di “risarcimenti” e vitalizi per le neo-“vittime dell’olocau$to”! Tutta una letteratura se ne potrà costruire…$hoah must go on!

ebrei,rabbini,bacio,dimerda,israele,Two Lubavitch rabbis kissing.strettamano,proibitaGli Israeliani sono consapevoli di quanto siano nocivi i famosi viaggi ad Auschwitz imposti alla loro gioventù : http://medicalxpress.com/news/2013-08-holocaust-journeys-mental-health-probl ems.html

_______________Traduzione a cura di GV per Olodogma________________

I viaggi studio dell’Olocausto possono generare problemi di salute mentale.

$$$_ lavaggio del cervelloUn nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Tel – Aviv dichiara che i viaggi fatti dai liceali israeliani in Polonia ogni anno nell’ambito dell’insegnamento dell’Olocausto possono generare problemi di salute mentale. All’incirca un terzo dei professionisti della psichiatria interpellato in questo studio pilota afferma di aver seguito degli adolescenti per problemi psicologici in seguito ai viaggi di studio dell’Olocausto. Se la maggior parte degli adolescenti è stata curata per sintomi meno gravi come ansia, problemi di adattamento e turbe dell’umore, i rapporti riportano anche di ricoveri ospedalieri, per turbe da stress post-traumatico e psicosi. (…) (http://medicalxpress.com/news/2013-08-holocaust-journeys-mental-health-probl ems.html) (1)

Il termine “psicosi” è quello scelto nel maggio 2012, dal revisionista svizzero Frank Brunner dopo aver analizzato il film “Defamation”, del cineasta israeliano Yoav Shamir, che aveva come tema l’antisemitismo. Scriveva : “ Nel 2009, Yoav Shamir ha realizzato un documentario consacrato alla psicosi dell’antisemitismo negli ebrei. E’ una psicosi suscitata dal regime israeliano e la lobby ebrea internazionale.” … http://www.interet-general.info/spip.php?article17150

La lobby ebrea : DEFAMATION di Yoan Shamir

a cura di Frank Brunner

Nel 2009, Yoav Shamir ha realizzato un documentario consacrato alla psicosi dell’antisemitismo tra gli ebrei. E’ una psicosi deliberatamente suscitata dal regime israeliano e la lobby ebrea internazionale. Si tratta di persuadere ogni ebreo che ogni non-ebreo è un potenziale genocida che aspetta solo di assassinare gli ebrei. Israele è la sola assicurazione sulla vita degli ebrei e bisogna sostenere il regime israeliano qualunque cosa faccia. Ogni critica a Israele o agli ebrei è un primo passo verso un nuovo genocidio. Questa logica si riassume con: noi contro il resto del mondo. Uno studente israeliano intervistato da Yoav Shamir dichiara: “ E’ ciò che costituisce la nostra specificità. Nessuno ci sopporta e noi ne siamo fieri”.

 La lobby ebrea coltiva questa psicosi come alibi contro l’antisemitismo, presentando anche la minima critica verso gli ebrei come un incidente antisemita e orchestrando sistematicamente degli psicodrammi per la più piccola svastica dipinta su un muro. Questa pseudo attività di lotta contro l’antisemitismo, che dovrebbe giustificare i finanziamenti ottenuti dalle lobby ebree, si traduce con attacchi continui contro la libertà di espressione. La lobby ebrea vuole criminalizzare ogni critica verso gli ebrei.

Il culto della Shoah è utilizzato per indottrinare i giovani ebrei e persuaderli che tutti i non-ebrei sono loro nemici. Ne risulta un’attitudine mentale astiosa, arrogante, intollerante, perfettamente odiosa, degli ebrei verso i non- ebrei, e quest’attitudine mentale suscita logicamente delle reazioni antisemite che le lobby ebree sfruttano a loro vantaggio.(2) (3)

Sotto troverete, una trascrizione del documentario di Yoav Shamir. Le immagini sono descritte succintamente per facilitare la comprensione dei propositi.

                                                                                                                Frank BRUNNER

Yoav Shamir discute con un autista di taxi :
“ Sai qual è il soggetto del mio film?”
“No”
“E’ l’antisemitismo”
“ L’antisemitismo, che vuol dire?”
“E’ quando le persone odiano gli ebrei”
“Impossibile. Gli ebrei controllano il mondo”
“ Ah si?”
“ Certo”…

la lettura può continuare cliccando sul link che ci fa accedere  all’articolo “ Sarchiapone 4 – adl, Anti-Defamation League, israele, olocausto, antisemitismo,come ti educo il pupo! ” …con la trascrizione completa dei dialoghi presenti nel video, INTERESSANTISSIMI!

Fonte principale dell’articolo: http://medicalxpress.com/news/2013-08-holocaust-journeys-mental-health-probl

Note:

1) Riportiamo un commento di un ebreo anomalo, Gilad Atzmon, senza nostre aggiunte…

“Mentre molti potrebbero trovare incoraggiante o divertente il fatto che nemmeno un israeliano di destra riesca a vedere la luce in fondo al tunnel sionista, è piuttosto sconcertante leggere come gli israeliani stiano pensando seriamente alla loro prossima Shoah. Voglio sostenere qui che è proprio questa forma micidiale di meditazione che trasforma Israele, gli israeliani, i sionisti globali e i neocon nei peggiori nemici della pace mondiale.

Infatti, un numero crescente di persone desidera vedere la fine di Israele, lo ‘Stato per soli ebrei’. Ma nessuno esprime alcun piano di stragi o di sterminio contro l’ebraismo mondiale, e nemmeno contro il suo stato ebraico. Nessuno nel modo politico o dei media  invita a compiere atti omicidi contro gli ebrei o contro il loro stato ebraico.

Perciò, la radicata tendenza giudeocentrica di interpretare praticamente  qualunque critica politica o ideologica legittima come se si trattasse dell’esecuzione di un futuro giudeocidio dovrebbe essere vista come una forma grave di paranoia che si avvicina alla psicosi collettiva, un fenomeno che io chiamo Disturbo da stress pretraumatico  (Pre-Traumatic Stress Disorder o Pre-TSD).

In una condizione di Disturbo da stress pretraumatico, lo stress è l’esito di un evento fantasmatico, un episodio immaginario collocato nel futuro; un evento che non ha mai avuto luogo. Diversamente dal  PTSD (Disturbo da stress posttraumatico, Post Traumatic Stress Disorder), dove lo stress insorge come reazione diretta a un evento che si è, o potrebbe essersi, svolto  nel passato, nella condizione di Pre-TSD, lo stress è chiaramente l’esito di un evento immaginario potenziale”…

2) Sulle valenze dell’olocau$to per i coloni ebrei / sionisti del ghetto di Palestina abbiamo in “Holocaustica religio, psicosi ebraica, progetto mondialista del Dott. Gianantonio Valli  la versione  psico-esistenziale e non solo (buona lettura!)

3) Citazione ebraica sull’ “antisemtismo”… “Se quest’ostilità, addirittura questa ripugnanza, si

Cliccare sulla foto per ingrandirla

Cliccare sulla foto per ingrandirla

fossero esercitate nei riguardi degli Ebrei solo in un periodo e solo in un paese, sarebbe facile individuare le cause ristrette di queste collere; ma questa  razza è stata, al contrario, fatta segno all’odio da parte di tutti i popoli in  mezzo ai quali si è stabilita. Bisogna dunque, poiché i nemici degli Ebrei appartenevano alle razze più diverse, vivevano in contrade molto lontane le une dalle altre, erano retti da leggi diverse,governati da principi opposti, non avevano né gli stessi usi, né gli stessi costumi, erano animati da spiriti dissimili che non permettevano loro di giudicare ugualmente tutte le cose, bisogna dunque che le cause generali dell’antisemitismo siano sempre risiedute in Israele stesso e non presso coloro che le combatterono.
Questo non per affermare che i persecutori degli Israeliti ebbero sempre il diritto dalla loro parte, né che essi non si lasciarono andare a tutti gli eccessi che comportano gli odi vivi, ma per porre come postulato che gli Ebrei furono causa – in parte almeno dei propri mali”.  ( bernarde lazare in “L’Antisemitisme, son histoire er ses causes”, 1884, foto a fianco )

_________________

Olodogma informa che:
A seguito della sentenza 33179/ 31.7.13 della Corte di Cassazione,a tutela di utenti/sito dal 2-8-13 i commenti sono chiusi.
N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto, titolo di testa, colore, grassetto, sottolineatura, links, non sono parte del testo originale. In blue testi di Olodogma. Per contattarci…mail :olodogma@gmail.com
Cliccando QUI si accede all’elenco di TUTTI gli articoli di Olodogma
Torna alla PAGINA INIZIALE