«

»

Ago 04

0331 – 9.000.000 di Italiani poveri? Il museo nazionale dell’ebraismo e della $hoah di Ferrara… boom di costi!

.

9.000.000 di Italiani sulla soglia, e dentro, la POVERTA’ e si bruciano 146.614.364.400 lire  ( CENTOQUARANTASEI MILIARDI DI LIRE ) !

solo degli estranei  (o irriducibili nemici) alla “famiglia” (la comunità nazionale) possono
concepire un delitto del genere!
…di cosa parliamo? Del Meis, museo nazionale dell’Ebraismo e della Shoah di Ferrara”!

La prevista spesa di 15 milioni di euro è “miracolosamente” gonfiata a 27 milioni di euro, prevedono già che arriverà a 40 milioni di euro! …e non è finita la storia! 

Spese varie "dedicate"

Spese varie “dedicate”

Vediamo come è strutturata questa cosuccia:…”La gestione del museo è affidata a una fondazione costituita tra il Ministero per i beni e le attività culturali, il Comune di Ferrara, il Cdec (Centro di documentazione ebraica contemporanea) e l’Ucei (Unione delle comunità ebraiche italiane). Il sito individuato come sede del Meis è costituito dall’ampio complesso delle ex carceri cittadine di Ferrara”… (http://www.24emilia.com/Sezione.jsp?idSezione=51225)

I SOLDI AL MEIS

La notizia viene da Ferrara, 2 agosto 2013:…”- Il governo stanzierà 4 milioni di euro per il Meis, museo nazionale dell’Ebraismo e della Shoah di Ferrara“… (http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cultura/2013/08/02/928912-museo-shoah-quattro-milioni-finanziamenti-governo.shtml)

Un lettore, male informato, fa notare …“27 milioni di euro. Quasi il doppio di quelli previsti dalla legge 91 del l7 aprile 2003, istitutiva del museo, che stanziava il finanziamento di 15 milioni di euro (confermato poi nella Finanziaria del 2007) per la costruzione dell’opera – mi immagino già i piagnistei pilotati di chi si troverà senza soldi e vorrà incolpare il Governo di presunto antisemitismo, razzismo, mancanza di cultura storica ecc … è stato approvato un finanziamento di 15 milioni di euro e la rchiesta diventa doppia ? Ma vergognatevi prima”… …(commento in http://www.amatelarchitettura.com/2013/01/museo-della-shoah-di-roma-un-altro-progetto-senza-concorso/)

Un commento di un architetto , male informato…“Numeri e costi. La prima cosa che balza all’occhio sono quei 27 milioni di euro. Quasi il doppio di quelli previsti dalla legge 91 del l7 aprile 2003, istitutiva del museo, che stanziava il finanziamento di 15 milioni di euro (confermato poi nella Finanziaria del 2007) per la costruzione dell’opera”(commento in http://www.amatelarchitettura.com/2013/01/museo-della-shoah-di-roma-un-altro-progetto-senza-concorso/)

Evidentemente questa gente non è documentata, perchè se lo fosse saprebbe che sono circa 3 anni che si conosce una cifra BEN SUPERIORE…40 milioni… ed anche qui siamo alle IPOTESI ! Riportiamo la notizia diffusa nel 2011

un costo complessivo di 40 milioni di euro(http://lanuovaferrara.gelocal.it/cronaca/2011/11/03/news/museo-della-shoah-prima-inaugurazione-1.1642740)

La stessa notizia confermata nel 2012

...”costo complessivo dell’opera, 40 milioni di euro”…(http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-01-18/meis-190136.shtml?uuid=AaaD8lfE)

In pratica le 4 voci incluse nella “cartolina” di apertura comportano una salasso alle tasche degli Italiani di 75.720.000 euro!

Per aver quale solido “ritorno” per la comunità italiana?
NESSUNO !
Se non contratti, assunzioni, stipendi, soldi in pratica, per qualche decina di persone.. “esperti” [ di che non è dato sapere.  Dice il Mattogno

…”in Italia
– non esiste una storiografia olocaustica;
– non esiste un libro olocaustico degno di figurare in una bibliografia estera;
– non esiste un solo storico di rilevanza internazionale (di grazia, non si tiri in ballo il  presunto   “esperto” mondiale Marcello Pezzetti, le cui conoscenze su Auschwitz sono appena appena superiori a   quelle dei liceali che accompagna in visita al campo);
– non esiste un centro di studi olocaustici serio.
In pratica, in Italia
– non esiste nessuno che possa contrastare in modo efficace il revisionismo.
E  il Centro di Documentazione ebraica di Milano (che,  al massimo, è capace di catalogare atti, scritte e siti “antisemiti”) è il simbolo di questa impotenza.
La situazione è tanto tragica che, a tenere una lezione  “riparatrice” all’Università di Teramo, per rimediare ai presunti nefasti del prof. Claudio Moffa, è stata invitata nientemeno che Valentina Pisanty, la nota esperta in Cappuccetto Rosso, che all’estero sarebbe chiamata al massimo negli asili per raccontare le favole ai bimbetti”…]

e “ricercatori”

(su cosa non si sa, visto che i nostri “ricercatori”…“Nel 2008 si è tenuto a Oranienburg, in Germania, un convegno internazionale diretto essenzialmente contro il revisionismo storico” tradotto in un volume di oltre 400 pagine… ebbene…”All’opera non ha partecipato alcun ricercatore olocaustico italiano, il che conferma che i nostri “esperti”, a cominciare da quelli del Centro di Documentazione Ebraica di Milano, sono considerati a livello internazionale dei dilettanti indegni di essere invitati ad un convegno “serio””)… e menate del calibro !

Ma il male non è la sola spesa INIZIALE, bensi il MANTENIMENTO di tali strutture, coi loro costosissimi servizi
1) luce
2) acqua
3) telefono
4) riscaldamento
5) refrigerazione
6) pulizia
7) vigilanza
8) stipendi
9) costi per conferenze
10) corsi
11) seminari
12) viaggi di “istruzione”
13) acquisto materiali “storici”
CHI PAGHERA’ TUTTO QUESTO?  CHE RICAVI NE HA IL CITTADINO ITALIANO?

In ultimo
CHI designerà i Direttori?
Chi nominerà i collaboratori?

Sono alcuni anni ( 5 per l’esattezza) che poniamo queste banali domande, ma nessun segno di vita dall’altra parte del filo!

Sicuramente sono domande “negazioniste” (alle quali non si risponde per principio!) Sicuramente sono domande “antisemite”. … ma c’è chi muore di fame e chi di disperazione!

__________________________________

Olodogma informa che:
Dal 02-08-2013 nessun commento verrà pubblicato, ciò a tutela del sito e degli utenti. La decisione, obbligata,  è maturata dopo la pubblicazione della Corte di Cassazione con la sentenza 33179/2013 del 31Luglio 2013, vedi il nostro post: http://olodogma.com/wordpress/2013/08/01/0327-another-brick-in-the-wall-il-ghetto-sterminazionista-alza-un-altro-muro/
N.B. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. Foto,titolo di testa,colore, grassetto,sottolineatura,links,non sono parte del testo originale. In blue testi di Olodogma
Mail: olodogma@gmail.com .
Al seguente link si ha l’elenco di TUTTI gli articoli presenti su Olodogma:
http://olodogma.com/wordpress/elenco-generale-articoli/

Torna alla PAGINA INIZIALE