«

»

Mar 21

0169- L’ex internato di Auschwitz, fiano nedo, ebreo, gran maestro della massoneria, sui carri bestiame/carrozze passeggeri

N.B.: In nero le affermazioni di fiano nedo. In blue testo di Olodogma

Notizie, citazioni, commenti (nostri) alle affermazioni di fiano nedo, ex internato nel “Kriegsgefangenenlager Auschwitz” ( Konzentrationslager al momento dell’internamento del fiano),  in merito ai trasporti ebraici .

Citazione 1: Rimini 2 aprile 2011

Auschwitz_survivor_displays_tattoo_detailFoto 1 ,tipico tatuaggio dei KL,eseguito con inchiostro ed aghi.

…Ottantasei anni, 45 di Massoneria…. Nel secondo giorno dei suoi lavori, la Gran Loggia del Grande Oriente d’Italia, riunita a Rimini, con l’orgoglio e la commozione di più di mille Fratelli riuniti solennemente nel Tempio, ha eletto per acclamazione Nedo Fiano ‘Gran Maestro Onorario’ del GOI… L’11 maggio 1944 venne deportato,…presso il campo di concentramento di Auschwitz, dove arrivò il 23 maggio. La sua matricola…A5405.(…) Sul suo braccio è stato impresso a fuoco(1) il marchio con il numero…

Fonte: http://www.grandeoriente.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1770:rimini-2-aprile-2011-massoneria-nedo-fiano-sopravvissuto-allinferno-di-auschwitz-eletto-gran-maestro-onorario-del-goi&catid=25:comunicati&Itemid=13

______________________________________________________

Protesta di fiano nedo nei confronti di Repubblica:

Repubblica,foto "incriminata"

Repubblica,foto “incriminata”

Foto 2: da Repubblica del 02-09-06 treno di deportati ebrei , la foto citata da fiano nedo .

Foto ORIGINALE, avente come didascalia: “La police française et la SNCF collaborent, allant au devant des ordres des nazis. Ici des déportés Juifs à la gare d’Austerlitz attendent d’être transférés au camp d’internement de pithiviers, dans le Loiret, puis plus tard, dans les camps de la mort. Paris, mai 1941”.Fonte (ebraica): http://louyehi.wordpress.com/2010/02/11/lesperance-en-un-monde-meilleur-la-sncf-complice-appliquee-des-nazis-pendant-la-2e-guerre-mondiale/

…”Pubblichiamo qui di seguito la lettera di Nedo Fiano, deportato ad Auschwitz.

Caro Direttore, ho letto con vivo interesse l’articolo “In quella valigia ad Auschwitz tutta la tragedia di mio padre” su Repubblica di sabato 2 settembre.
Voglio però parlare della grande fotografia che è stata scelta per l’articolo. La fotografia di una stazione ferroviaria francese – come si evince chiaramente dalle uniformi dei poliziotti – con un treno passeggeri (2)in sosta, con facce sorridenti e ammiccanti dai finestrini, con viaggiatori in giacca e cravatta e con passeggeri a terra con aria serena e tranquilla“…

deportazione-ebrei-italiaFoto 2/1 deportazione dall’Italia.Notare la carrozza passeggeri.Secondo caso di trasporto tramite normali carrozze passeggeri.La località è imprecisata. Fonte. Yad Vashem,Gerusalemme.

…”Quella fotografia può far credere che: le deportazioni degli ebrei verso i Campi di Sterminio si facessero impiegando delle normali vetture passeggeri;…(3)

Lodz, Poland, 1942, Jews being deported-4012268271249655343Foto 2/2: ghetto di Lodz, Polonia, 1942, ebrei in deportazione,in carrozze passeggeri-4012268271249655343. Terzo caso di trasporto tramite normali carrozze passeggeri. Fonte Yad Vashem,Gerusalemme.

Prosegue il fiano

…”I deportati venivano caricati sui carri bestiame a pugni e calci… (4)
…Se la redazione non dispone di una fotografia idonea, coerente con l’articolo, meglio è rinunciare all’immagine, piuttosto che presentare una pericolosa falsità.

Nedo Fiano
deportato A5404″. (Fine citazione 1)

Fonte dell’articolo: http://www.fotoinfo.net/articoli/detail.php?ID=629

Olkusz, Poland, 1942, Jews boarding a deportation train under the supervision of German policemen-1562287651598289106Foto 2/3: Ghetto di Olkusz, Polonia, 1942, ebrei in deportazione, mentre salgono sulle carrozze passeggeri, diretti in un lager, sorvegliati dalla Polizei tedesca-1562287651598289106 :.Quarto caso di trasporto tramite normali carrozze passeggeri. Fonte Yad Vashem, Gerusalemme.

Alleghiamo altri documenti, provenienti da località diverse e in epoche successive. La fonte rimane il museo di Gerusalemme.Tutte le foto mostrano carrozze passeggeri, di 2^ classe.

a)Didascalia originale:Deportation-jews,germania- Würzburg, 1942.
b)Didascalia originale:Hanau, Germany, Jews  Deportation Train,data non specificata.
c)Paris, France, 14.05.1941, Deportation of 5000 Foreign Jews.
d)Westerbork, The Netherlands, Jews Boarding a Deportation Train to Therensienstadt.

fiano nedo,auschwitz,vagoni bestiame,deportazione,carrozze passeggeri

fiano nedo,auschwitz,vagoni bestiame,deportazione,carrozze passeggerifiano nedo,auschwitz,vagoni bestiame,deportazione,carrozze passeggeri

fiano nedo,auschwitz,vagoni bestiame,deportazione,carrozze passeggeri

Citazione 2

…” “fummo evacuati da Auschwitz. I tedeschi erano preoccupati(5) che potessimo finire nelle mani degli Alleati e iniziassimo a parlare. Da Auschwitz i pochi rimasti vivi(6) vennero portati ovunque in Germania””… Fonte: http://www.merateonline.it/articolo.php?idd=7859

Citazione 3

Da :Io, Nedo Fiano, sopravvissuto ad Auschwitz – 7/01/2001

…”Io ero sulla banchina quando con un convoglio è arrivata anche mia nonna. Era sorda, si guardava in giro senza riuscire a capire dove fosse finita. Io l’ho riconosciuta subito e sono andato ad abbracciarla, cosa peraltro rischiosissima e sono svenuto dall’emozione. I miei compagni allora mi hanno preso e mi hanno messo da una parte, coprendomi con delle foglie. Mi sono ripreso quattro minuti dopo, mia nonna era già finita nella camera a gas»”(7)…

(…) La recente edizione di una famosa enciclopedia riporta alla voce Auschwitz questa definizione: “Luogo di detenzione dove vennero internati gli ebrei per tutta la guerra”. 2 milioni e mezzo (8) di morti finiti così.

Fonte : Intervista realizzata da Michele Mancino al dott. Nedo Fiano e pubblicata dal quotidiano VareseNews. Io, Nedo Fiano, sopravvissuto ad  Auschwitz. Link: http://www3.varesenews.it/italia/articolo.php?id=88712

Auschwitz,targa attuale, in vigore dal 1995

Auschwitz,targa attuale, in vigore dal 1995

Foto 3: a titolo di informazione produciamo la foto della targa attuale (2011),presente ad Auschwitz Birkenau, che recita…”circa un milione e mezzo“…in aperto contrasto alle affermazioni del fiano nedo.
________________________________________________________________________

Note di Olodogma

(1) Citiamo dal wiesel elie:

«Nel pomeriggio ci misero in fila. Tre prigionieri portarono un tavolo e degli strumenti chirurgici. Con la manica del braccio sinistro tirata su ognuno doveva passare davanti alla tavola. I tre “anziani”, ago alla mano, ci incidevano un numero sul braccio sinistro. Io diventai A-7713».Fonte: elie wiesel “La notte“,  Giuntina,  Firenze, 1986,(p. 47).

Quindi il sedicente “wiesel elie” NON conferma l’utilizzo dei ferri roventi nelle operazioni di registrazione.

In aggiunta esiste una pubblicazione ufficiale del museo di Auschwitz che illustra le modalità di registrazione a tatuaggio,che NON contempla l’utilizzo dei ferri roventi. Quindi il soggetto farebbe bene a suggerire dove possiamo documentarci riguardo alla tecnica da lui asserita. In assenza di ciò è solo una sua affermazione. Non è sufficiente.

(2) Foto da “Repubblica“, uguale come atmosfera a quella da noi riprodotta. La foto è autentica, non appare ritoccata:

che motivo c’è di criticarla? Perche non è conforme al copione sterminazionista? Si dovrebbe “selezionare” ad arte il materiale ? Perchè?

(3) La foto da noi riprodotta, proveniente dal museo di Gerusalemme, è stata scattata in Polonia e si riferisce alla deportazione dal ghetto verso Auschwitz, è  ben identificabile il treno con carrozze passeggeri, nessuna scena di violenza, anzi una calma da ordinaria vita di stazione.Quindi le deportazioni avvenivano anche con carri bestiame, evidentemente dopo l’esaurimento della disponibilità di carrozze passeggeri,ciò è valido fino ad esibizione di documenti in cui si ordina l’uso dei soli “carri bestiame”.

(4) Le foto allegate non dimostrano scene di violenza,anche spulciando nell’archivio nostro e in quello yad vashem di Gerusalemme non siamo riusciti a trovare immagini di tali pratiche e l’uso di  cani. Di contro esistono molte foto che ci mostrano la POLIZIA EBRAICA dei ghetti o dei LAGER armata di bastoni o fruste. Assodato che avevano il compito di COLLABORATORI  dei Tedeschi nelle deportazioni dei loro simili, se ne deduce che tali “armi” erano “dedicate” ai loro simili.

(5) Quanto potessero essere “preoccupati” è smentito dai 4.299 testimoni che i Tedeschi lasciarono VIVI  ad Auschwitz-Birkenau ! (Fonte: Andrzej Strzelecki, Wyzwolenie KL Auschwitz. Zeszyty Oswiecimskie. Numero speciale, 1974, p. 57.)

(6) All’ultimo appello la sera del 17 gennaio 1945 rispose un totale di  67.012 persone.Quindi se 67.012 è “pochi” ! Gli evacuati furono: 58.000.

(7) Una velocità da record ! Considerando la distanza del krematorium più vicino, il tempo di spogliarsi… 4 minuti sono da Ferrari di F1! Occorrerebbe un supplemento di “memoria”.

(8) Al 7-1-2001 il soggetto non aveva ancora preso atto che la stima ufficiale sugli INGRESSI TOTALI ad Auschwitz varia tra 1.300.000 e 1.500.000! Quindi  MAI, secondo la logica goyim, si sarebbero potuto uccidere 2.500.000 persone! MAI!

__________

! olodogma_informa.1

N.B.  Grassetto, colore,sottolineatura, foto, non sono parte del testo originale. Mail: olodogma@gmail.com .Per consultare l’elenco di TUTTI gli articoli presenti su Olodogma cliccare il link http://olodogma.com/wordpress/elenco-generale-articoli/.
Torna alla PAGINA INIZIALE   

Lascia un commento