«

»

Feb 20

0142- Notizie di ordinaria repressione sterminazionista contro Horst Mahler

horst_mahler-2007L’avvocato tedesco Horst Mahler,internato in un carcere del GROD [ Grande Regime di Occupazione Democratica (Germania), copyrighter G. Valli] condannato a più di 11 anni per leso olocau$to ebraico/ revisionismo / negazionismo, è stato privato [in cella] del suo computer, con il pretesto che rischiava di utilizzare una rete senza fili, come se la rete wifi del carcere non fosse protetta da PSW !

Miserabile motivazione degna della DDR o URSS!

Secondo noi il vero motivo di tale provvedimento sta nel fatto che la “Au$chwitz SpA, industria dell’olocau$to” ed affiliati  Shabbos goy, Shabbat goy ,Shabbes goy, שבת גוי , גוי של שבת ,goy shel shabat (“buoni servi noachidi“), non hanno gradito la comparsa, su Internet, il 3 gennaio, di un libro di 235 pagine, corredato di 269 note dal titolo: “Das Ende der Wanderschaft – Gedanken über Gilad Atzmon und die Judenheit (La fine della peregrinazione – Riflessioni su Gilad Atzmon e il giudaismo).(1)

horst,mahler,das,ende,der,wanderschaftBisognava dunque eseguire una “sonderbehandlung” verso il “criminale del pensiero”, l'”assassino della memoria” Horst Mahler… i “buoni servi noachidi”del GROG  hanno eseguito!

Forniamo l’indirizzo dell’ internato Mahler, per chi vuole scrivergli  :
Avvocato Horst Mahler
JVA Brandenburg / Havel
Anton-Saefkow-Allee 22
(Germania)

1) Il testo è consultabile all’ndirizzo: http://www.adelaideinstitute.org/HomePage28April2009/Horst%20Mahler%20Das%20Ende%20der%20Wanderschaft%2021.01.2013.pdf

________________

La stessa notizia ripresa da “Rinascita”, Quotidiano di Sinistra Nazionale

L’inquisizione democratica e Mahler

Abbiamo appreso che dal 9 febbraio scorso, al noto avvocato tedesco revisionista Horst Mahler, condannato a 11 anni di carcere per le sue idee democraticamente scorrette, è stato sequestrato il computer che possedeva nella sua cella d’isolamento. La motivazione del nuovo atto di intolleranza “democratica” “la possibilità che potesse utilizzarlo connettendosi con una rete senza fili” e cioè quella della stessa prigione. Scusa capziosa: è a tutti noto che un tale collegamento ha necessità di parole chiave di accesso segrete.
La verità è che si è voluto silenziare Mahler (già militante dalla Raf, poi del Npd) per essere riuscito ad editare su internet, il 3 gennaio, un libro di 235 pagine con 269 note, dal titolo “Das Ende der Wanderschaft/ Gedanken über Gilad Atzmon und die Judenheit” (La fine dell’andare errando. Riflessioni su Jilad Atzmon e il Giudaismo”, saggio pubblicizzato sulla rete dal 23 gennaio di quest’anno. Si doveva dunque silenziarlo.

Il suo indirizzo è Horst Mahler – JVA Brandenburg / Havel – Anton-Saefkow-Allee 22 – D-14772 Brandenburg/Havel – Germania.

Fonte: http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=19112

__________

! olodogma_informa.1

N.B.  In BLUE testi di Olodogma.Mail: olodogma@gmail.com .Per consultare l’elenco di TUTTI gli articoli presenti su Olodogma cliccare il link http://olodogma.com/wordpress/elenco-generale-articoli/.
Torna alla PAGINA INIZIALE 

Lascia un commento