1063 – Psicanalisi-olocausto-youporn d’accatto: il negazionismo é…impotenza sessuale!

.

Levantina ossessione olosessuale

Click...

Click…

Ci mancava una definizione simile!? Pur di galleggiare, o distinguersi, nell’ordinario squallore sterminazionista si cerca di unire sesso-con-favola_olocau$tica, gli unici due elementi che, oggi, pagano interessi altissimi agli autori. Il soggetto, all’apparenza un nord-africano o meticcio, autore di tale sintesi, Pirot Florent, fa una trasposizione chicchierata di argomentazioni vecchie, di puro stampo eletto-sionista comparse in israele ai primi anni ’60 del secolo scorso in forma di fumetto o film. Nulla di nuovo. A seguire le olo-masturbazioni mentali del momento. Olodogma

La negazione dell’Olocausto, tra impotenza (sessuale)  e pigrizia

Continua a leggere

1062 – Liste di proscrizione di “antisemiti”: “informazione_corretta” politicamente !

.

“Per gli ebrei non valgono MAI le cose
che valgono per gli esseri umani”  (1)(2)

Click...

Immagine 1. Click…

Secondo il pregiudizio politicamente corretto standard la compilazione di liste di “proscrizione” è una caratteristica della parte politicamente scorretta per definizione. Valga per tutti la pubblicazione sul Forum del sito Stormfront di una lista contenente nomi di più persone, tra le quali alcuni “ebrei”, ripresa e spacciata come opera dei forumisti razzisti ed antisemiti, mentre in realtà, originariamente, era una lista compilata da ben altri soggetti per altri scopi! E’ ben noto, invece, che i termini esecutori e vittime vadano invertiti come attribuzione; conosciamo bene la mania di censire le attività dei Goyim, inventariare i loro “pregiudizi” e le loro presunte malefatte antisemite, magari con generoso finanziamento statale! Ci viene segnalato un caso di liste di “antisemiti” in rete; traduciamo parte dei testi, forniamo screenshots e links:
Continua a leggere

1061 – L’Human Rights Committee dell’ONU e l’ebrea veil simone contro le leggi anti”negazionismo”

.

Voci soprane contro le leggi anti”negazionismo”

Le due posizioni, sotto presentate, sono adamantine, ma, non stranamente, la israel-holocau$t-lobby e la sua corte di shabbat-goyim (servi del sabato) non le tiene in alcuna  considerazione! Eppure le due “voci” sono  quanto di più “alto” (sterminazionisticamente parlando) esista! Perchè così dimenticate, se non oscurate? Questa offesa, se non affronto, cosa, di più importante, deve tentare di nascondere?

!simone_veil_leggi_anti_negazionismo_storia_libera_2A) <<I negazionisti hanno approfittato dei nostri errori. Non si può imporre una verità storica con la legge, anche se è lampante, qualunque siano i secondi fini di coloro che cercano di negare la Storia. La Storia dev’essere libera. Essa non può essere sottomessa a versioni ufficiali>>(1)
Continua a leggere

1060 – In Belgio non si è molto sicuri sulle camere a gas!

.

…”Del 99% di ciò che sappiamo
[sull’olocau$to,ndr] non abbiamo
effettivamente prove materiali
a sostegno, è diventato parte
della nostra conoscenza ereditata”…(1)

Riceviamo e pubblichiamo una notizia tratta dal sito ebraico belga joodsactueel.

! $$$_ essi_mentono_abitualmente_2<<Da due anni un pittore di paesaggi marini, Vic Schlusmans, sessantenne, di Anversa, mette dei commenti revisionisti su un forum, Knack, dove scrive apertamente che l’Olocausto é una “pura propaganda degli ebrei” e che le camere a gas “sono frutti del dopo guerra”. In altre occasioni scrive, a proposito dell’Olocausto, che quel “falso da potere agli ebrei da 70 anni”, che l’omicidio degli ebrei é “poco documentato” e che le camere a gas presentate sono “false e fabbricate”.
Continua a leggere

1059 – Novità librarie: un libro sulla vicenda Stormfront

.

Click...

Click…

Il 27 Maggio 2015 inizierà un nuovo processo, il terzo, a decine di cittadini italiani che hanno espresso le loro opinioni sul sito USA, Stormfront. Dal web rileviamo che è uscito, da qualche giorno, un libro scritto da una persona direttamente coinvolta  in questo indefinibile caso (eufemismo!) (definibilissimo, invece, in quanto necessaria azione pensata per sopprimere fisicamente una voce revisionista senza peli sulla lingua che spegneva l’alone di olo-santità di sedicenti “squadra- speciale” pretesamente oloscampato-a dalle camere a gas o demoliva la commozione popolare generata negli astanti per le “selezioni per la camera a gas” per “ un foruncolo un po’ più infiammato” come preteso dall’ebrea springer elisa (vedere qui). Questo l’unico motivo… <<“in Italia c’è bisogno di confini legislativi più rigidi per combattere il negazionismo della Shoah” ha commentato>>  della rocca ruben (in foto, fonte http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/one-man-shoah-allegria-prof-che-nego-olocausto-scagionato-68879.htm)…più “confini legislativi” significa più leggi… più leggi più possibili infrazioni alle nuove leggi… più infrazioni più indagini…più processi…più repressione! Questa la breve presentazione del libro…

Un libro sulla vicenda Stormfront

Continua a leggere

1058 – Definizione di “revisionismo e “negazionismo” secondo la camera dei deputati

.

Click...

Click…

In vista della discussione alla camera dei deputati italiani del DDL54, amati ed altri (1), contro il Revisionismo Storico, olo-opportunamente, spregiativamente, definito “negazionismo”, ci si è premuniti di stilare un testo, una olo-catechesi, che, tra altre amenità, descrive il “negazionismo”…

<< Introduzione dell’aggravante di “negazionismo”, A.C. 2874 

…Quanto all’utilizzazione del termine “negazionismo”, va precisato che – mentre con il termine “revisionismo” si indica la tendenza storiografica a rivedere le opinioni storiche consolidate sulla base di nuove interpretazioni o valutazioni, con il risultato di operare una reinterpretazione della storia – con il “negazionismo”, secondo l’accezione più ampia generalmente accolta, si esclude invece la Continua a leggere

1057 – Revisionismo dell’olocau$to nella famiglia reale thailandese: l’olocausto… propaganda

.

Riceviamo e pubblichiamo

Rungguna Kitiyakara.

Rungguna Kitiyakara.

<< Lo dobbiamo forse a Anthony Lawson, australiano trasferitosi in Thailandia ma deceduto nel gennaio di quest’anno? Forse : in ogni caso il revisionismo é arrivato ad annidarsi in seno alla famiglia reale thailandese, a grande danno della comunità ebraica locale. Ecco cosa si legge (1) sul sito del “Bangkok Post” in data 14 maggio (traduzione MOLTO sintetica) :


L’Israele “deluso” dal negazionismo di un membro della famiglia reale.


L’Ambasciata di Israele in Thailandia ha espresso la sua delusione, giovedì davanti alle dichiarazioni fatte da un membro minore della famiglia reale thailandese che nega l’Olocausto.

Continua a leggere

1056 – L’holocau$t-israel-lobby: censurare internet ed eliminare i siti revisionisti!

.

Click...

Click…

Il trucco di sempre: l'”antisemitismo”(1) che monta! Da tutto principio si usa il falso che l’avversione contro gli ebrei si definisca “antisemitismo”, quindi  semiti sarebbero… SOLO gli ebrei, fingendo la non esistenza di qualche milione di Arabi ed altre popolazioni di matrice linguistica semita, quando il celebrato ebreo levi primo decenni fa sentenziò… ”l’avversione contro gli ebrei, IMPROPRIAMENTE detto antisemitismo“…  ( pag.170 de  Se questo è un uomo, Einaudi, 2009 )! …se il termine, riferito all’avversione verso gli “ebrei”, è IMPROPRIO, perchè si continua imperterriti ad usarlo?

La disperazione, vera e propria, della holocau$t-israel-lobby  per l'”antisemitismo” che monta  nasce dalla liberazione dell’informazione tramite internet, ovvero l’affiancamento di versioni diverse o opposte alle versioni standard! In pura linea teorica un semplice arricchimento, arricchimento non condiviso dalla lobby! Per la prima volta al mondo la trasmissione del sapere non è più  monopolio dei “maestri” omologati nelle scuole dei vari regimi, ma è disponibile in versione on-line, ovvero orizzontalmente e non più discesa in staff! Il CONTROLLO del sapere fuori controllo! In altri campi si dice concorrenza, chi ha paura del libero mercato (delle idee) e della concorrenza? Perchè tanta isteria e leggi speciali, invocate ed ottenute con ossessive lamentazioni olo-bibliche dalla holocau$t-israel-lobby e  degne di regimi autoritari? Cosa si deve nascondere?
In  particolare due branche fondamentali preoccupano la lobby:
1) l’informazione libera sui misfatti del ghetto ebraico incistato in Palestina: furto della terra degli autoctoni, omicidi seriali (un genocidio?) su scala industriale degli abitanti autoctoni
2) l’informazione storica fornita dai ricercatori revisionisti sul cosiddetto olocau$to ebraico, a mò d’esempio si veda qui il vero motivo per cui DEVONO chiudere i siti revisionisti!

Nella notizia che segue l’ultimo atto pubblico di tale isteria… Continua a leggere

1055 – Deportare 90enni, sport mondiale… l’ex spia KGB Putin ci prova con un 93enne!

.

John_Demjanjuk_laszlo_csatary_2Il titolo potrebbe contenere il verbo “assassinare”, ovviamente da intendersi  in senso metaforico, perchè dopo lo stress dei processi farsa, in cui, è indispensabile precisare, NON vengono provate le responsabilità personali dei processati in alcun omicidio, ma solo una capziosa estensione di responsabilità…in quanto presenti nell’area (!)… i “90enni” decidono di morire, vedi i casi di John Demjanjuk (vedere qui)  e Laszlo Csatary! (vedere qui) Olodogma

Mosca domanda l’estradizione di un nazista di 93 anni  Continua a leggere

1054 – “Hitler, un uomo per bene”! Scandalo in scuola francese

.

Riceviamo e pubblichiamo

Click...

Click…

<< “Hitler, un uomo per bene”: una professoressa di tedesco a Limoges (Francia centro-occidentale) sanzionata il 21 aprile 2015. Un’ insegnante di tedesco al Liceo Renoir di Limoges é stata sospesa  lunedi, per due settimane,
I suoi studenti si sono lamentati delle riflessioni favorevoli sul nazionalsocialismo espresse regolarmente durante le lezioni. Il consiglio straordinario di displina si é svolto per tutta la mattinata, lunedi al rettorato di Limoges. Si é riunito per il caso di un’insegnante di tedesco al Liceo Renoir di Limoges, e sulle riflessioni pro-nazisti tenute a lezione e annotate dagli studenti. Solo tre dei 20 studenti, di questa classe di seconda liceo, non avevavo firmato il documento che citava l’insegnante. Riflessioni ricorrenti, secondo loro, comeHitler un uomo per bene, che ha costruito autostrade, che amava la musica”>>

(Le due affermazioni sono incontestabili, come incontestabile è che Adolf Hitler  amasse gli animali tanto da favorire una moderna legge sulla caccia, che fosse vegetariano, che non fumasse, che mai impartì ordini per lo sterminio ebraico…tutte caratteristiche politicamente scorrette, ma questo è stato! ). Continua a leggere