0853 – Ecco come a Norimberga si inventò la “realtà storica” delle camere a gas

.

 !olodogma_olomiscredente,olocausto_mai_avvenutoI processi di Norimberga e gli altri processi ai Tedeschi sconfitti militarmente si basavano sul dogma indiscutibile dell’ “avvenuto” sterminio ebraico nelle camere a gas. Mediatico effetto scenico ed emotivo indispensabile a coprire le motivazioni reali dello scoppio della seconda guerra mondiale (la creazione in proprio della moneta nazionale), delle stragi alleate, delle stragi polacche anteguerra, delle cremazioni collettive dei vivi a Dresda-Hiroshima-Nagasaki o semplicemente Katyn… La penna di Carlo Mattogno ci presenta come, tecnicamente, è avvenuta la creazione della “verità storica” delle “camere a gas omicide”… Olodogma

——————-Brano I ——————-

La menzogna propagandistica diventa “storia”

Jan Sehn

Jan Sehn

Nel maggio 1945 la Commissione di inchiesta sovietica  (“Commissione statale straordinaria per l’accertamento e la ricerca dei crimini degli invasori germano-fascisti e dei loro complici”) fu sostituita da una Commissione di inchiesta polacca, che aveva l’incarico di effettuare le indagini preliminari in vista dei futuri processi contro le SS. Questo compito fu affidato al giudice Jan Sehn, che lo eseguì con solerzia. Egli fu l’autore della prima “storia” di Auschwitz103, che fu alla base del processo Höss (11-29 marzo 1947) e della guarnigione del campo (25 novembre-16 dicembre 1947).
Per quanto riguarda i presunti impianti di sterminio, Jan Sehn si basò sulla perizia “tecnica” dell’ing. Roman Dawidowski, che fu protocollata ufficialmente il 26 settembre 1946104. Il perito accettò con entusiasmo la propaganda  sovietica: egli non si accontentò di ribadire la storia dei 4 milioni di morti105, ma vi aggiunse un’altra assurdità sua personale, anch’essa, naturalmente, supportata da una “dimostrazione scientifica”: «Alla luce delle dichiarazioni concordanti dei testimoni, il perito stima la produttività delle camere a gas dei quattro complessi di cremazione a Birkenau a circa 60.000 persone in 24 ore. Questa cifra si fonda sul seguente calcolo: secondo le dichiarazioni dei testimoni, nelle camere a gas di ciascun crematorio si pigiavano 3.000 persone alla volta. La svestizione, in un clima di incitamento violento, durava circa 30 minuti, il tempo della gasazione era mediamente di 25-30 minuti, lo Continua a leggere

0852 – Legge anti libertà di espressione: amati silvana riesuma il DDL54 anti revisionismo

.

…”che le voci negazioniste siano messe
   a tacere con tutti i mezzi possibili” (1)

Click...

Click…

Il giorno 16 ottobre 2014 amati silvana, senatrice PD, riesuma il cadavere del DDL-54 (in avanzato stato di decomposizione butirrica), arma contro la libertà di espressione di studiosi, storici, divulgatori, cittadini qualunque, che hanno dubbi, e li esternano, sulla versione comunemente accettata e diffusa delle vicende storiche accadute in Europa nel periodo anni ’30 e fino al 1945. Nella nota 3 si trova la raccolta di tutti i posts che questo sito ha dedicato a questa nuova azione da inquisizione. Dice l’amati…

“ho molto apprezzato la lettera (1a) che ieri il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha inviato al presidente della comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici, nella quale sottolinea l’importanza di sostenere la battaglia nei confronti del negazionismo. Mi auguro che le sue parole abbattano le resistenze che ancora ci sono su questo tema e che il ddl sul Negazionismo che è stato licenziato dalla commissione Giustizia del Senato lo scorso luglio, possa essere calendarizzato e approvato al più presto dall’Aula del Senato“…(2) (3)

Continua a leggere

0851 – Holocauste juif: lettre ouvert à Bergoglio Jorge Maria pape de l’Etat Cité du Vatican

.

« Père, pardonnez-leur car ils ne savent pas ce qu’ils font » (1)

 Fonte originale. Click...

Source originale. Click…

Olodogma envoit cette lettre ouverte à Monsieur Bergoglio après que ce dernier ait traité de «fou » qiuconque nie la crédibilité de la version standard de l’ainsi dit holocauste juif. Il existe une possibilité alternative éloignée de celle qui apparait à tous : Bergoglio pourrait avoir qualifié de « fou » quiconque ose défier TOUT le monde en niant « l’indéniable » holocauste! Une personne (une poignée dans le monde) contre 6-7 milliards. Un voué au « suicide » de toute façon! Dans ce cas, cette lettre serait inutile. Olodogma doute quant au fait que cette hypothèse soit « juste ».

____________________________________________________________________________________________

Lettre ouvert à Bergoglio Jorge Maria pape de l’Etat Cité du Vatican 

2014. Click...

2014. Click…

Monsieur Bergoglio,

Vous avez déclaré – dans votre interview pour « La Vanguardia » – « même chez nous, quiconque nie l’holocauste est fou »(2)

Une telle affirmation est, assurément, motivée par vos lectures et études approfondies des travaux de recherche effectués par des gens de différentes nationalités, credo religieux (lorsqu’il y en a un), credo politique (lorsqu’il y en a un), extraction sociale, âge, sur le soi-disant holocauste juif. Olodogma ne vous demande quels livres révisionnistes vous avez étudié, cela n’importe pas. Continua a leggere

0850 – Renzi Matteo taciterà i revisionisti + Ulteriore sede per il museo dell’olocau$to di Roma?

.

renzi_messi a tacere ad ogni costoDue le notizie da evidenziare in questo metà Ottobre. Il primo ministro Renzi scrive una lettera a pacifici riccardo, presidente degli ebrei romani…quindi si da notizia di altre spese sul museo dell’olocau$to…

1) nella lettera Renzi  ribadisce l’impegno… “non solo mio ma di tutto il governo, a coltivare la memoria di quanto è avvenuto…e che le voci negazioniste siano messe a tacere con tutti i mezzi possibili”. (1) (Tenere ben a mente “siano” e “con tutti”)

Non è il primo che suggerisca quella procedura, ma da uomo di stato avrebbe dovuto inserire tra “mezzi” e “possibili” il termine LEGALI, che in tempi normali sarebbe superfluo, ma vista la Waterloo e l’isteria dello sterminazionismo militante, di fronte alle devastanti affermazioni revisioniste, si impone la precisazione. Continua a leggere

0849 – Volano con Boeing KC-767A dell’Aeronautica Militare i viaggi della memoria!

.

(In blue testi di Olodogma)

Viaggi della memoria e lo Swastika

La presentazione del "viaggio della memoria" 2014. Click...

La presentazione del “viaggio della memoria” 2014. Click…

In Italia… “in povertà relativa sono il 16,6% della popolazione (10 milioni 48 mila persone)” ? Ci sono, tra altri… ”30 mila i minori in povertà assoluta a Roma”…? Ci sono …”in povertà assoluta il 9,9% (6 milioni 20 mila)” Italiani (Fonte)?…

Ciò sembra non sufficiente ad interrompere lo sperpero di un fiume di soldi che non avrà mai alcun ritorno per le finanze italiane, ritorno, magari, per alleviare le tribolazioni della gente che “non ha da mangiare”! Anzi, tale sperpero, sarà fonte di ulteriori faraonici centri di costo!  Un ennesimo esempio di come si offendano i 6.020.000 Italiani in “povertà assoluta”… Olodogma

Continua a leggere

0848 – Riconoscimento della Palestina: ATTENZIONE è solo una nuova truffa sionista!

.

ATTENZIONE!  E’ in arrivo una nuova truffa sionista!

inghilterra riconoscimento stato palestinese ottobre 2014
Continua a leggere

0847 – Responsabilità della dirigenza ebraica romana nella deportazione del 16 ottobre 1943

.

Voci istituzionali hanno appena citato il mantra 16-ottobre-1943-la-razzia-ebraica-nazzzzista-di-roma , citato ultimamente più volte in crescendo. Di questa data vediamo un aspetto particolare che non trova mai un’ampia diffusione mediatica  (e se ne capirà subito il perchè!) I brani sotto riportati sono stati tratti dalla relazione dell’ebrea (convertita) foà anna… « tenuta nel pomeriggio del 28 ottobre 2010 all’Accademia Galileiana di Scienze, Lettere e Arti di Padova nell’ambito del convegno “Politiche di sopravvivenza alle persecuzioni”»… (1)

“Le responsabilità della dirigenza ebraica romana
nella deportazione del 16 ottobre 1943″

!collaborazione,ebraica,deportazioni,ebrei,polizia_ebraica…”Nella Roma ebraica il nome del Rabbino capo [ "Israel Zoller (poi convertitosi col nome di Eugenio Zolli)"] che si convertì al cristianesimo non si può ancora nemmeno pronunciare, ma anche della cecità del presidente Ugo Foà, fascista modello, ne parlano in pochi.”… Continua a leggere

0846 – Per “il fotografo di Auschwitz” si gasavano ebrei già il 30 settembre 1941!

.

Copertina del libro e foto originali. Click...

Copertina del libro e foto originali. Click…

Sul blog sionista per il quale … “Per gli ebrei non valgono MAI le cose che  valgono per gli esseri umani“… (Fonte)  è pubblicato un post dove si può leggere che ora si può “sputare in faccia a tutti i negazionisti del mondo“!

Hanno trovato l’ordine di sterminio mancante? Hanno trovato le prove dell’esistenza delle camere a gas omicide?… leggiamo

…”Le fotografie dell’Oberscharführer Walter raccontavano una normale giornata di deportazione ad Auschwitz. Fino all’ultima: lo sguardo di donna che tanto aveva impressionato Brasse in camera oscura. Quegli occhi erano ancora lì, aggrappati alla vita, a fissarlo implacabili. Notò che le SS avevano istruito Wladyslaw perché infilasse l’immagine in fondo all’album. Allora il fotografo aveva intuito giusto: quello della donna era il passo finale verso la morte, la sua occhiata ultima al mondo, prima del buio. Wladyslaw non aveva ancora scritto la didascalia, ma lì c’erano le istruzioni di Walter. Dicevano: Ebrea va alla camera a gas. Auschwitz, 30 settembre 1941, ore 16.30.
Brasse chiuse gli occhi e depose l’album sul tavolo.”…(1)

Bello, commovente, decisamente strappalacrime! ma, in ogni storia c’è sempre un “ma”, a ragion veduta nella narrativa o storia olocau$tica dove…”i testimoni fanno confusione tra ciò che hanno visto e ciò di cui hanno sentito parlare”… come afferma l’ebrea pisanty valentina, vediamo un po… Continua a leggere

0845 – Repressione della libertà di espressione: 5 mesi di galera per il revisionista Frank Brunner

.

Click...

Click…

Il revisionista svizzero Frank Brunner[1] è stato condannato a cinque (5) mesi di carcere!
Sul suo sito può essere letto l’articolo che ha per titolo “La lobby ebraica: attacco contro la libertà di espressione” che comincia così:
“Il 7 ottobre 2014 la corte di giustizia ha emesso contro di me una sentenza di condanna a 5 mesi di carcere nella causa intentatami, dalla fine di gennaio 2009, dal Coordinamento interregionale contro l’antisémitisme e la diffamazione (CICAD), una organizzazione che opera a Ginevra.” (http://www.interet-general.info/spip.php?article20470)

Ricordiamo che Frank Brunner ha avuto, essenzialmente a causa dei suoi articoli pretesamente discriminatori ai sensi dell’articolo 261bis del codice penale svizzero (l’equivalente della famigerata legge Fabius-Gayssot e dell’abortita proposta di legge “italiana” anti “negazionismo”) un periodo di internamento dal 13 Giugno 2013 al 31 Luglio 2013, giorno in cui è comparso davanti al Tribunale di Polizia e condannato a 6 mesi di carcere con sospensione condizionae della pena e conseguente liberazione. Continua a leggere

0844 – Museo della $hoah di Roma o dar da mangiare ai 6.000.000 di Italiani affamati?

.

          “Per gli ebrei non valgono MAI le cose
che valgono per gli esseri umani(Fonte)

Irene Baratta. Click...

Irene Baratta. Click…

Il 10.10.2014 apprendiamo …”La Shoah, le testimonianze delle comunità ebraiche della Provincia di Latina, sono state al centro dell’incontro promosso da quattro Rotary Club, quello di Latina, Aprilia e Cisterna, Circeo e Monti Lepini che si è tenuto nell’Hotel Europa a Latina. Protagonista dell’incontro è stata la professoressa Irene Baratta”. In qualità di relatrice, Irene Baratta ha parlato anche del progetto di dotare di Roma di un museo dedicato alla Shoah“…

Tale Irene Baratta, docente di Storia e Filosofia, ricercatrice della Fondazione del Museo della Shoah, partecipante a Progetti della Memoria, di Roma Capitale, collaboratrice alla realizzazione di mostre e cataloghi sulla Shoah, afferma”Tutte le maggiori capitali hanno un museo della Shoah e Roma non poteva rimanere indietro su questo“(sic!) (1)

Una fonte rotariana si pone la domanda…”Quali sono le qualifiche necessarie per l’affiliazione [al Rotary Club: ndOlo]?” e si da la risposta…I soci potenziali devono ricoprire (o aver ricoperto prima del pensionamento) una certa posizione professionale come imprenditore, dirigente, direttore o amministratore“… Quindi tutte persone di una ben solida posizione economica.

Una domanda: permettendo alla relatrice Baratta di intervenire con l’affermazione…”Tutte le maggiori capitali hanno un museo della Shoah e Roma non poteva rimanere indietro su questo“… i “4 Rotary Club pontini” hanno, idealmente, “condiviso” il “progetto” di spesa di oltre 51.000.000 di euro perchè anche Roma sia dotata “di un museo dedicato alla Shoah“?

Una seconda fonte rotariana afferma che la…”Fondazione Rotary è un’associazione senza fini di lucro la cui missione consiste“…tra altro nel “sostegno (al)la lotta alla povertà” (3)

Note
1) Fonte http://www.h24notizie.com/news/2014/10/10/dalla-shoah-alla-nascita-del-museo-viaggio-nella-storia-promosso-da-4-rotary-club-pontini/
2) Fonte http://www.rotaryfirenzesestocalenzano.org/index.php?option=com_content&view=article&id=71:come-si-diventa-soci-del-rotary-club-&catid=15:info-generiche&Itemid=19
3) Fonte http://www.rotaryclubsanremo.it/la-rotary-foundation.php#.VDm3BBZvBcA

Dati sulla povertà in Italia tratti da fonti ufficiali Continua a leggere