1418 – Discriminazione della CEDU, corte europea dei diritti dell’uomo…olocausto si o no?… dipende!

.

Olocausto si o no?…dipende!

Immagine. Click...

Il preteso ed indimostrato olocau$to ebraico è  diverso per legge! Bisogna punire il negazionismo perchè “significa offendere sempre“…”sopravvissuti ed i discendenti dei sopravvissuti della Shoah“! Praticamente c’è l’olocau$to di sangue blue e ci sono gli olocausti di sangue rosso, di serie B! Lo sterminio degli Indiani d’America, per esempio, non è un olocausto di sangue blue e neppure quello degli Armeni!
Presentiamo un commento sulla discriminazione tra olocausti eseguita in una sentenza dalla Grand Chambre della Corte europea dei diritti dell’uomo o CEDU…

 LA RELATIVITA’ DEL MALE

Alcune osservazioni a prima lettura sulla sentenza Perinçek contro Svizzera della Grande Chambre, 2015
Continua a leggere

1417 – In Slovacchia contro il revisionismo: la delazione! Indagato il deputato Milan Mazurek

.
L’azione di olorepressione delle opinioni non oloconformiste da parte del sistema repressivo non trova pace! La polizia del pensiero del sistema delle banche e dell’usura apolide vigila incessantemente sulle opinioni espresse dai cittadini d’Europa, ovunque essi si trovino perchè

…<Fare dichiarazioni negazioniste dell’Olocausto, infatti, per la Corte di Strasburgo significa abusare sempre della libertà di manifestazione del pensiero, significa offendere sempre gli ebrei, in quanto gruppo religioso e in quanto popolo, significa fare affermazioni che, a prescindere dal contesto in cui vengono formulate, offendono i sopravvissuti ed i discendenti dei sopravvissuti della Shoah>…

Capito? Questa la filosofia che imbibisce il liquido cranico dei talebani dell’olocau$tianesimo.
Sotto la notizia di questi giorni…

<< La procura regionale di Presov indaga sul negazionismo del deputato Mazurek

 

Milan MazurekL’ufficio del procuratore regionale di Presov (Repubblica di Slovacchia, ndolo) esaminerà i documenti che riguardano le affermazioni fatte su Facebbok dal deputato Milan Mazurek (LSNS) nei confronti dell’Olocausto. Il procuratore regionale poi informerà, ed eventualmente passerà la materia, all’ufficio del Procuratore generale della Repubblica a Bratislava…

Continua a leggere

1416 – (D-o) Dio c’è! Sarro Carlo ha “trovato”… il progetto di sterminio ebraico!

.
L’ultima chance dei falliti sterminazionisti sionisti (e no)?
…reprimere la libertà di espressione di coloro che  non siano loro shammashin (servi) o complici… con la legge che tanto gli “serve“!

La menzogna di Auschwitz con lo scudo-preservativo della-legge-pacifici-riccardo-ultima-chance!Qualche giorno fa abbiamo letto che il relatore della legge liberticida, indispensabile alla holocau$t-u$rael-lobby, detta “ultima chance” (vedere qui un’ampia raccolta di articoli su tale legge assassina), ha rilasciato una dichiarazione dalla quale estraiamo una eloquente frase che rivela la conoscenza dell’evoluzione della fabulazione standard dei fatti storici del soggetto  …”sei milioni di ebrei innocenti, sterminati in attuazione del folle e perverso progetto nazista della “soluzione finale””…(1)
…”oltre sei milioni di ebrei innocenti, sterminati in attuazione del folle e perverso progetto nazista della “soluzione finale””…(2)

Evidentemente il soggetto, Sarro Carlo, è a conoscenza della fabulazione olocau$tica dei primordi in cui si latrava ossessivamente e con estrema arroganza-chutzpah dell’ordine di sterminio impartito da Adolf Hitler in persona e del piano di sterminio preparato a Wannsee!  Continua a leggere

1415 – La deportazione ebraica usata come modello della deportazione dei “migranti”! Stesso scopo!

.
La deportazione dei “migranti” in Europa, detta “salvataggio” in mare è identica alla deportazione nei lager tedeschi organizzata ed eseguita dalla dirigenza ebraica e dalla polizia ebraica dei ghetti.

!la truffa dei salvati in mare libia

Click...

Click…

Click...

Click…

 

.
.

.

.

.

.

.

.

Lo scopo di allora era, essenzialmente, quello di procurare manodopera all’industria bellica tedesca impiantata nei vari lager. 
Il “salvataggio” dei migranti è la deportazione di manodopera a bassissimo prezzo per l’agonizzante residua industria europea e strumento per continuare a pagare gli altissimi stipendi e pensioni alla nomenklatura dello stato ed alla gigantesca burocrazia parassitaria che garantisce il consenso all’establishment col voto.
Null’altro!
Continua a leggere

1414 – Defecare come Adolf Hitler e l’innominato Antonio Caracciolo “incubi” per Grillo Beppe!

 

L’incredibile quadratura del cerchio!

…negare “l’Olocausto…diffamazione  razziale
incentivo  all’odio verso  gli  ebrei”…(1)

Il 12 Maggio 2016 l’osservatorioantisemitismo posta un pezzo con titolo:

Imm-1. Guinzaglio olocau$tico per -cani/goyim. Click...

Imm-1. Guinzaglio olocau$tico per -cani/goyim. Click…

Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle, ironizza su nazismo e Shoah“, dandoci come fonte… Il Fatto Quotidiano e come… e cone autore… Beppe Grillo.
[Notevole una etichetta applicata in calce al postbanalizzazione della shoah!
Per “banalizzare” l’Enciclopdia Treccani  ci da: “Privare di originalità, rendere banale, dozzinale, comune
Quindi…dove sta la privazione dell’originalità nell’articolo concepito sulla tazza del water?
Nel piano di sterminio mai trovato e provato?
Nelle camere a gas mai trovate?
Nei 6 milioni mai provati e incrementabili a piacimento? (Si veda qui il meccanismo inventato che permette, volendo, di moltiplicare il numero dei morti olocau$tianizzati)
…avvertiamo un nauseabondo fetore di  incenso,
elitarismo, esclusivismo, discriminazione dei morti!…morti di serie A e tutti gli altri!]
A noi pare che tutto il discorso esposto da Grillo ruoti sul nome, non pronunciato, del professor Antonio Caracciolo (2), e ciò detto per rispetto all’intelligenza di Grillo che sicuramente ha introdotto la scenetta del water solo per contorno, infatti se così non fosse si potrebbe dubitare che ill Grillo non abbia pensato che TUTTI gli uomini, che lo hanno disponibile, siedono sul WC, anche le donne, quindi meravigliarsi di che?

<< Confesso: io la faccio come Hitler

Continua a leggere

1413 – Traduzione talmud prevista in 5 anni ne durerà…15! Chi aveva previsto la durata?

.

bruciare_soldi_euro_burning_moneyTorniamo sulla traduzione integrale del talmud pagata ben 5.000.000 di € dallo stato italiano e che doveva essere completata in 5 anni.
Avevamo trattato l’argomento in posts precedenti, vedere…

0175 –  25-03-2013 Traduzioni del talmud andreotti consiglio nazionale delle ricerche enciclopedia treccani…Valli/Redazionale
1121 – 18-07-15 – Traduzione talmud e museo $hoah: un olocausto da 56.700.000 euro…ma ne serviranno altri, ovviamente!
1380 –  26-04-16 – Traduzione talmud in oltre 5 anni 80 “addetti” hanno prodotto…416 pagine!

Recentemente, ufficialmente, apprendiamo… “Abbiamo di fronte ancora circa dieci anni di lavoro – ha sottolineato Piperno – ma quanto fatto è straordinario“!
Altri 10 anni di finanziamento?
In 5 anni con 5.000.000 di € e 80 “esperti” [eppure era stato diffuso che …”serviranno cinque anni di lavoro – con un team di 30 persone“… (1)] talmudici hanno prodotto UN libro di…416 pagine!!!
a- Quanti secoli serviranno per tradurre le <2715 o 5422 o “oltre 6200”> pagine dichiarate ?
b- Chi  finanzierà tutto quel tempo che servirà alla traduzione completa?
c- Chi è/sono l'”esperto-i” che ha-avevano previsto 5 anni per la traduzione integrale?
d- Possibile che un “esperto” talmudico abbia “sbagliato” di così tanto?
e- Da 30 a 80 “esperti” necessari alla traduzione è un errore di calcolo  di quasi il 300%, chi aveva fatto quel calcolo?
Sotto l’articolo che ha dato l’input di questo post , il testo è amputato, segnalato con “…”, delle parti che non ci interessano
Continua a leggere

1412 – Equivoci del politicamente corretto: un “nero” che ama le pistole e odia islamici e immigrati!

.
 La Repubblica del 23 Maggio 2016 spara il titolo… <Il “nero” che ama le pistole e odia islamici e immigrati>
il nero che ama le pistole Norbert Hofer-23.05.2016,glock-woman-defence-difesa-donna,Il politicamente corretto, antirazzista, antinaZZista, con “nero” identifica un soggetto “diversamente colorato” (eufemismo+ipocrisia elevato a “n”)
Sic stantibus rebus noi, che “parliamo le lingue” e siamo allenati al politicamente-corretto, intendiamo: <Una persona “diversamente colorata” ama le pistole e odia islamici e immigrati>…
Quale orrore!
Questa non doveva farcela!
Continua a leggere

1411 – Mara Carfagna – 6 milioni di ebrei… uccisi nei campi di concentramento

.
Tale Carfagna Mara che ha come “compagno…Alessandro Ruben, che oggi presiede l’ADL Italia e che entrò in politica con Fini (delfino di Almirante, ex RSI)“(1)

Imm-0. Antonio Mastrapasqua (ex ospedale israelitico Roma) con ruben alessandro consigliere speciale dell’European Jewish Congress (forse 2013)

Imm-0. Antonio Mastrapasqua (ex ospedale israelitico Roma) con ruben alessandro consigliere speciale dell’European Jewish Congress (forse 2013), che oggi presiede l’ADL Italia. Click…

ha scritto, sulla sua pagina  Facebook, suoi “pensieri” che non ci interessano se non per alcuni punti che dimostrano nulla conoscenza dei fatti storici non diciamo in chiave revisionista, ma, neppure in chiave sterminazionista, in sintesi sono parole in libertà senza alcun riscontro documentale.
Riportiamo il testo barrando ciò che riteniamo solo tappezzeria…

<<Mara Carfagna, 19 maggio (2016) alle ore 14:21
Le parole che de Magistris ed alcuni suoi candidati hanno rivolto verso Israele ed il popolo ebraico sono inaccettabili
Parlare di Shoah palestinese è il peggior insulto Continua a leggere

1410 – $hoah must go on! Ciak su un nuovo processo… by holocau$t-industry !

.
!auschwitz industria olocausto più grande truffa tutti i tempiAttualmente nelle aule dei tribunali del GROD (1) l’industria dell’olocau$to, settore propaganda mediatica sta facendo passerella coi suoi sedicenti testimoni oculari dell’olocau$to trasportati di peso da tutto il mondo per recitare la particina loro assegnata nella sceneggiata che  deve rivitalizzare lo spaccio di falsità olocau$tiche in essere da 71 anni.
Spaccio agonizzante nella credibilità dell’insieme e dei singoli “testimoni oculari delle gasazioni” dopo le pubblicazioni delle risultanze delle ricerche storiche non conformi, non sottoposte, cioè,  al primo degli eletti comandamenti della religione dell’olocau$to, detta olocau$tianesimo…

1)…”Non bisogna chiedersi come, tecnicamente, un tale massacro di massa è stato possibile. È stato tecnicamente possibile perché è avvenutonon c’è e non ci può essere alcun dibattito circa l’esistenza delle camere a gas… (Le Monde,  21.02.79) Continua a leggere

1409 – Camere a gas: le menzogne dell ex häftling ebrea 52406 di Auschwitz, ada bimko

.
Sull’ex häftling 52406 del Konzentrationslager Auschwitz O/S (Oberschlesien) (Alta Slesia), bimko rosensaft hadassah, in arte  bimko ada, ebrea, presentiamo alcune matto(g)nate tratte da: «La falsa “convergenza di prove” di Robert Jan Van Pelt» (*) del ricercatore Carlo Mattogno ed alcune precisazioni tecniche,  di Olodogma, sulle assurdità dell’ex häftling ebrea 52406.

Ex häftling 52406 Konzentrationslager Auschwitz O-S (Oberschlesien), bimko rosensaft hadassah, ada bimko-mini

Imm-1, FT. L’ex häftling 52406 del Konzentrationslager Auschwitz O/S (Oberschlesien) (Alta Slesia), bimko rosensaft hadassah, in arte bimko ada, ebrea. Click…

 …<<16.8.1. Ada Bimko
Al  processo  Belsen  la  dottoressa  ebrea  polacca  Ada  Bimko,  deportata  ad  Auschwitz  il  4  agosto 1943, dichiarò quanto segue:

«Nella prima stanza incontrai un uomo che veniva dalla mia stessa città. C’era anche un SS col grado di Unterscharführer che faceva parte della Croce Rossa. Mi fu detto che in questo  primo  stanzone  la  gente  lasciava  i  vestiti  e  da  questa  stanza  veniva  condotta  in  un’altra,  ed  ebbi  l’impressione  che  centinaia  e  centinaia  [di  persone]  potessero  entrare  in  questa  stanza,  tanto  era  grande.  Assomigliava  alle  docce  o  alle  stanze  di  abluzione  che  avevamo al campo.
Su  tutto  il  soffitto  c’erano  molti  spruzzatori  in  file  parallele.
A  tutte  le  persone  che  entravano  in  questa  stanza  venivano  distribuiti  un  asciugamano  e  una  saponetta, in modo che avessero l’impressione di andare a fare un bagno, ma a chiunque guardasse  il  pavimento  era  del  tutto  chiaro  che  non  era  così,  perché  non  c’erano  tubi  di  scarico. Continua a leggere