0821 – …ma quanti sono i morti del campo di Sobibor 2.000.000-500.000-250.000 o 25.000 ?

.

                                …«La “scoperta” era già stata annunciata qualche
                                    anno fa e si è poi rivelata una bolla di sapone»…
                                                                       Siamo curiosi…
            «di leggere il rapporto scientifico con le planimetrie e i dati tecnici»!

.

Auschwitz I,19.06.2012, Cesare Prandelli con gli ebrei pezzetti marcello e modiano samuele,sorridenti e supersorridenti nel "più grande cimitero ebraico del mondo"!. Click...

Auschwitz I,19.06.2012, Cesare Prandelli con gli ebrei pezzetti marcello e modiano samuele,ex internato, sorridenti e supersorridenti nel “più grande cimitero ebraico del mondo”!. Click per ingrandire

Uno sghignazzante pezzetti marcello, nel "più grande cimitero ebraico del mondo", Auschwitz 2012

Particolare della foto a fianco. Click per ingrandire

Dall’articolo ”Sobibor, viene alla luce l’ultimo tassello della Shoah”, di Maurizio Molinari, pubblicato  su La Stampa del 18 settembre 2014, estraiamo

…«Sobibor fu costruito nel 1942 dalla Germania… assieme agli analoghi Lager di Treblinka e Belzec, sterminò quasi due milioni di ebrei» spiega Marcello Pezzetti (1), storico della Shoah nonché autore alla fine degli Anni Ottanta della scoperta della prima camera a gas di Auschwitz … in una manciata di mesi perdono la vita 250 mila ebrei”...(2) Continua a leggere

0820 – Stella gialla? La vollero i sionisti tedeschi! Checchè ne dica l’ebreo lauder ronald del WJC

.

Click...

Click…

yellow-star-of-david-

Le grandi manovre sioniste per togliere di dosso allo “stato ebraico“, alle sue dependances incistate in ogni dove e ai suoi stolti shabbat-goyim di servizio,  il marchio a sangue palestinese che si sono ri-conquistato a Gaza, nell’antisemita 2014-safari-di-caccia-al-semita-palestinese e coinvolgere il mondo nella guerra di israele contro L’Iran e gli Arabi, si sono arricchite dell’incontro tra  l’ebreo  capo lauder ronald, del WJC, ed il gesuita Bergoglio. Banale e sterile roba da spazzatura le “motivazioni” dell’ebreo lauder a difesa degli assassinii di 478 bambini semiti a Gaza… “israele ha diritto a difendersi“..! Ipse dixit! Sapendo bene, l’ebreo lauder, che il ghetto di Palestina non ha alcun diritto di star lì, tranne il diritto della forza… “israele è : un imbroglio diplomatico, istituzionale, religioso, economico, societario“…”! Tutto questo  non ci interessa, l’unica parte della notizia  del 18.09,2014, che ci interesa è questa… Continua a leggere

0819 – Le “camere a gas” di Sobibór… di Carlo Mattogno

.

Le “camere a gas” di Sobibór

(di Carlo Mattogno, 18 settembre 2014)

 

Un articolo sul "ritrovamento". Viene allegata una foto spacciata per un momento della cremazione dei cadaveri a Sobibor. Un vero FALSO! Click per ingrandire...

Foto 1. Un articolo sul “ritrovamento”. Viene allegata una foto spacciata per un momento della cremazione dei cadaveri a Sobibor. Un vero FALSO! La foto non è parte dell’articolo originale. Click per ingrandire…

Il miracolo olocaustico tanto atteso si è finalmente verificato: con grande strombazzamento mediatico viene annunciato in questi giorni il ritrovamento dei resti di una delle due “camere a gas” di Sobibór. L’esatto punto del ritrovamento, il numero e le dimensioni dei locali i dati più banalmente elementari per sostanziare la notizia – almeno per ora non vengono annunciati. Si dice soltanto che la sensazionale scoperta sarebbe avvenuta «al termine di sette anni di scavi con gli strumenti più avanzati dell’archeologia», come ci informa Maurizio Molinari1. In realtà la ricerca è durata ben 14 anni! Thomas Kues l’ha documentata accuratamente descrivendone via via i risultati fallimentari2. Essa fu inaugurata dal prof. Andrzej Kola negli anni 2000-2001 e proseguì nel luglio-agosto 2004, poi nell’ottobre 2007, indi nel 2008, successivamente nel 2009, nel 2010 e nel 2011. L’area in cui si sarebbero trovate le “camere a gas” era stata già scandagliata minuziosamente. Lascio la parola a Thomas Kues:

«Come abbiamo già rilevato in [J. Graf, T. Kues, C. Mattogno]Sobibór [Holocaust propaganda and Reality. The Barnes Review. Washington, 2010], qualunque resto delle presunte camere a gas deve anzitutto provenire dall’edificio della seconda fase, i cui contorni si devono stimare come minimo a metri 10 x 13. Nella Figura 36 ho riportato in modo approssimativo le due possibili localizzazioni delle “camere a gas” descritte da Mazurek, sovrapponendo a colori differenti i contorni in scala dell’ipotetico edificio sulla relativa parte della mappa delle indagini del 2007. Continua a leggere

0818 – Museo $hoah di Roma, un progetto senza concorso…”donato” (!)

.
.
Click...

Click…

Presentiamo un estratto di un articolo “tecnico” su quell’autentico sperpero di denaro pubblico (oltre 51,7 milioni di euro!) che è una autentica offesa agli oltre 10.000.000 di poveri italiani che viene definito “museo” di quello che NESSUNO ha mai definito con supporto di prove inconfutabili, il cosiddetto olocau$to/$hoah ebraico. L’articolo è un pò datato, ma ciò è irrilevante di fronte alle precise domande che pone. Olodogma

___________________________________________________________________

Pubblicato il 4 gennaio 2013 di Giorgio Muratore

museo-shoah

Da Eleonora Carrano: …

“a Roma, un altro progetto finanziato con denaro pubblico (21 milioni e 720 mila euro) senza concorso di progettazione. L’incarico diretto affidato all’arch. Luca Zevi e all’arch. Giorgio Maria Tamburini.  Ma rientra nella normalità delle cose che una capitale europea come Roma, investa denaro pubblico dando per buono e realizzando un progetto presentato da due liberi professioni e una società privata, senza passare per il concorso di progettazione? A  quale titolo poi, nel 2010  l’ immobiliare Lamaro Appalti  “donava” un progetto alla città di Roma e a quale titolo il sindaco l’accettava?  [...] (1)(2)

Continua a leggere

0817 – Adolf Hitler al Reichstag, discorso del 30 Gennaio 1939

.

essi mentono, abitualmente!”

Adolf Hitler, copertina del testo del discorso del 30 Gennaio 1939.Click...

Adolf Hitler, copertina del testo del discorso del 30 Gennaio 1939.Click…

Adolf Hitler – Al Reichstag,  30 Gennaio 1939

Il discorso, in edizione italiana, reso ‘celebre’ dalla propaganda sterminazionista come contenente l’annuncio dello “sterminio degli ebrei”. In realtà: un autentico discorso di Pace.
***
Collezione dei Grandi Discorsi / a cura del Ministero della Cultura Popolare
Autore Adolf Hitler, Società Editrice Di Novissima, 1939, 72 pagine

Cliccare il link per leggere Adolf Hitler, discorso al Reichstag del 30 Gennaio 1939. ( Qualora il link avesse problemi in apertura provare con questo secondo link http://www.scribd.com/doc/239742650/Adolf-Hitler-Al-Reichstag30-Gennaio-1939 )

(La pubblicazione di questo post avviene col determinante contributo di  E.L. che ringraziamo.)

A “corredo” del PDF portiamo un breve testo di Carlo Mattogno che analizza una delle mistificanti e perverse interpretazioni di tale discorso…

Continua a leggere

0816 – Cantù 13 settembre 2014 conferenza sul revisionismo olocaustico… VIDEO

.

 

dott.gianantonio_valli,conferenza,revisionismo,cantù13settembre2014Presentiamo la registrazione dell’intervento del dott. Gianantonio Valli alla prima conferenza pubblica sul revisionismo olocau$tico del 13 Settembre 2014 ( svoltasi all’interno della recente tre giorni di FN)  sulla repressione dei revisionisti e sulla logica del revisionismo.

Per ragioni di tempo la relazione del Dott. Valli è stata, dallo stesso relatore, ridotta di una buona metà. Nella registrazione se ne ha sentore per la mancanza di continuità argomentativa che ne è derivata. Ciò non ha alcuna influenza sulla reale portata della conferenza…

(Nella foto a fianco il sempre elegantissimo, inappuntabile relatore, animo gentile dott. Valli. Click…)

……….. Link del video https://www.youtube.com/watch?v=p4J48XQ8JoU#t=18

Presentiamo quindi il video 2 contenente l’intervento dell’avvocato Alberto Costanzo Continua a leggere

0815 – Conato di ri-verginizzazione del ghetto di Palestina, autodefinito stato ebraico, dopo i 478 infanticidi di Gaza

.

berlino,manifestazione,ebrei,merkel,per,antisemitismo,14.09.14Gli ebrei del ghetto incistato in Palestina, autodefinito stato ebraico, tentano di strapparsi di dosso il marchio, a “sangue palestinese”, che si sono conquistati con i 478 omicidi volontari di bambini di Gaza, frutto del safari di caccia al semita palestinese di luglio agosto 2014.

Il servizio di propaganda del ghetto di Palestina ed i propagandisti delle sue succursali in Europa organizzano una serie infinita di manifestazioni “anti-antisemitismo”, “culturali”, di cucina, delle “donne”, del cinema, di ogni cosa, nel vano tentativo di recuperare, allo stato ebraico e sue dependances,  la pretesa “verginità” dei campioni dei diritti umani e menate propagandiste simili. In realtà cercano la visibilità e l’insindacabilità dell’operato! Continua a leggere

0814 – Il pregiudizio della progettazione dello sterminio ebraico o olocau$to o $hoah

,

Click...

Click…

Dal portale dell’ebraismo italiano traiamo il seguente breve testo del 12 settembre 2014, a fima dell’ebreo meghnagi saul. Intercaliamo, in blue, le normali considerazioni di persone qualunque, prive di pregiudizi e fidanti sull’evidenza delle “prove” e sulla tecnica normale. Il testo selezionato è la premessa indispensabile che regge tutto il resto dell’articolo. La base di supporto è l’avvenuto sterminio in conseguenza di un’ idea (di sterminio) di un perfetto e mai identificato ideatore!

_________________________________________________________

!numero,ebrei,1938,world_almanac,new_york_times,1948“Quale museo della Shoah. L’idea dell’annientamento

(per annientamento si deve intendere annientamento fisico, morte fisica, visto che 3 righe sotto si parla di “strage”)

del popolo ebraico e di altri ”diversi”, nel ventesimo secolo, si è sviluppata

( se si da per acquisito che l’idea si sia “sviluppata”ne consegue, obbligatoriamente,  che abbia ben avuto una nascita con relativa data, ma , a maggior ragione, sia stata concepita da qualcuno! …e da qui la domanda: CHI è il genitore di questa idea? Da quali elementi, documento, libro, registrazione audio, registrazione video, possiamo aver la prova della “paternità”? )

Continua a leggere

0813 – Cantù 13.09.2014 prima conferenza pubblica sul revisionismo olocau$tico e sua repressione sterminazionista

.

 …«io non c’era»…!
(Liberamente modificato! Da Alessandro Manzoni – Marzo 1821)

Cantù, 13 settembre 2014, conferenza, tavolo dei relatori. Click...

Cantù, 13 settembre 2014, conferenza, tavolo dei relatori. Click…

Il giorno 13 settembre 2014 e la città di Cantù resteranno nelle date storiche, definizione senza retorica alcuna!

Perchè affermiamo questo?

Documento URSS 008.Click per ingrandire

La “prova” dello “sterminio ebraico” di 4.000.000 accettata a Norimberga, documento USSR-008, un falso clamoroso! Click per ingrandire

Perchè, per la prima volta due assassini della memoria, i famosi negazionisti (in banale realtà dei semplici cittadini italiani che non credono che il Sole si sia fermato, nè che la terra sia piatta, nè che ad Auschwitz siano state uccise 4.000.000 di persone, come “provato” dal documento URSS-008, detto Lysenko dal suo presentatore al processo farsa di Norimberga, presentato ed accettato da tale sedicente “tribunale internazionale”, che di internazionale aveva proprio NULLA!), il Dott. Gianantonio Valli ed il Dr. Mirko Viola, entrambi revisionisti, hanno pubblicamente presentato un piccolo campionario dei risultati delle ricerche storiche revisioniste ad un consistente numero di persone che liberamente ha scelto di usufruire della libertà di informazione personale ascoltando una informazione non conformata ai dogmi di stato. (A fondo pagina il link del video della conferenza)

Continua a leggere

0812 – Museo-$hoah-business: mai più a Villa Torlonia

 

Click...

Scampoli sull’”affare” museo dell’olocau$to di Roma… 

___________________________________________________________________________________________

MUSEO SHOAH Da Villa Torlonia all’Eur, «Diciamo sì allo spostamento»

Click...

Click…

La Comunità ebraica chiede lo spostamento del Museo della Shoah da Villa Torlonia all’Eur. Ieri sera (11.09.14) si è infatti riunito il Consiglio:

«Noi siamo favorevoli a un cambio di location – dice il presidente Riccardo Pacifici – ma la decisione spetterà comunque alla Fondazione di cui fanno parte anche Comune di Roma e Regione Lazio»

Continua a leggere