Articolo in evidenza

0870 – “Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani”…chiaro?

!per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani barbara

La fonte sionista è… Qui . Tutta la storia che ha portato a sintetizzare quella frase è… Qui .
Notevole ed estremamente raro che si affermi, in chiaro, la discriminazione fra “ebrei” ed “esseri umani”! Il concetto è un’onesta volgarizzazione dell’antica discriminazione razziale tra “eletti” e “Goyim”. Migliaia di anni di sofismi, distinguo, interpretazioni, bruciate in 71 battute! (Per discriminazione si intende “Distinzione, diversificazione o differenziazione, operata fra persone“…come da Treccani)

Torna alla PAGINA INIZIALE

0902 – Del diritto della donna nel ghetto di Palestina… sedicente “unica democrazia del medioriente”

.

Giano-Bifronte-ebrei-doppiezzaParlare del ghetto stato-ebraico di Palestina in termini non apologetici espone il malcapitato al sospetto/accusa/condanna di antisionismo che oggi è equivalente ad antisemitismo, che innegabilmente è una idiozia in termini, equivalenza impropria detta alla levi primo. Stranamente , su tale muromunito ghetto/stato-ebraico poche voci  mettono in evidenza

a) il potere maschilista/rabbinico nell’ebraico matrimonio
b) che nell'”unica democrazia in medioriente” non esista il matrimonio civile
c) che il divorzio sia possibile solo se il marito lo concede
d) la lampante forma di teocrazia che imbibisce e regola, perfino nel privato del letto
matrimoniale, l’immiscibile componentistica salita,”elevatasi” nel ghetto/stato-ebraico
e) l’assoluta indifferenza, estraneità, del principio di eguaglianza tra donne ed uomini tanto suggerita e propagandata dalle israel-lobby accampate fuori dal lebensraum  israeliano  [citazione: <<Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri   umani>> (
Fonte  e  Fonte ebraica originale )] !

Continua a leggere

0901 – Repressione della libertà di espressione. pacifici a Renzi “sollecito intervento” contro negazionismo

.

Parlando di antisemitismo… «Intendiamoci nulla di paragonabile alla Francia, dove vivono 480mila ebrei e dove la situazione è degenerata fino al pericolo fisico. In Italia il numero delle aggressioni è vicino allo zero, ma il disagio c’è»… (1)

La lettera, di cui riproduciamo ampi stralci e commentiamo, è stata spedita “da Washington ” l’11/11/2014 e resa pubblica il  24/11/14.  Notevole il fatto che sia stata ripresa da pochissime testate e personaggi pubblici. Non si ha notizia di un solo storico conformista che l’abbia degnata di interesse! Sintomatica dissociazione?

Con un tasso di disoccupazione al nuovo record del 13,2%, con una disoccupazione tra i giovani al 43,3%, con oltre 10.000.000 di Italiani in povertà, con 30.000 bambini romani in povertà non si ha notizia che il primo ministro Renzi venga sollecitato alla soluzione di questi  enormi problemi nazionali, bensì , si ha notizia, che sia sollecitato…alla presentazione e discussione al Senato di … una legge liberticida della libertà di espressione! “I gusti son gusti, disse quello che succiava le palle di letto“” (datato detto aretino)

______________La lettera a Renzi di pacifici riccardo______________

Negazionismo: Pacifici a Renzi, avanzano partiti xenofobi, subito voto su Ddl

Click...

Click…

“Ti scrivo da Washington dove mi trovo per un meeting internazionale dei leader delle comunità ebraiche europee, insieme con i rappresentanti israeliani e con i leader della JFNA (Jewish Federation of North America) per discutere della preoccupante avanzata dei partiti xenofobi in Europa e dei crescenti rigurgiti di antisemitismo

[ Se è vero quanto dice l’ebreo della pergola sergio, esperto del museo dell’olocau$to di Gerusalemme, che in Italia… << il numero delle aggressioni (“antisemite”) è vicino allo zero >>… di cosa dobbiamo preoccuparci?

Se gli stati che hanno LEGGI ANTI-NEGAZIONISTE da anni hanno casi di aggressione ad ebrei e in Italia, dove non abbiamo leggi anti-negazionismo, NON ne abbiamo…che senso ha la richiesta di approvazione in Italia di una simile legge? Dov’è la logica?

Continua a leggere

0900 – I Tedeschi liberarono Auschwitz. Banalità, capziosità, luoghi comuni olocau$tici

.

!memoria,inganna,vivere,menzogne,In una rassegna stampa del cdec (a), datata 23.01.2004, si trova una serie di  “riflessioni” di  pezzetti marcello, detto «massimo conoscitore di Auschwitz» (b)

«Il 23 agosto del 1944, alle 11 di mattina funzionavano a Birkenau ben cinque installazioni di messa a morte:

I) i Crematori II e III, dotati ognuno di una camera a gas sotterranea gigantesca perché in essa venivano ammassati dai 1.500 ai 1.700 ebrei per essere uccisi col gas Zyklon-B (acido cianidrico) durante ogni “Sonderbehandlung” (“Trattamento speciale”, eufemismo nazista) e, a livello del suolo, forniti di una serie impressionante di forni crematori (15); 

Continua a leggere

0899 – ONU: l’Unione Europea non vota la condanna del nazzzismo-male-assoluto! israele si.

.

Cade il Nazionalsocialismo come male assoluto?

Dopo aver diligentemente ubbidito alla holocau$t-israel-lobby adottando infami leggi contro la libertà di espressione, aver indagato, processato, condannato, internato in democratici lager qualunque cittadino europeo che avesse opinioni, e le esprimesse non allineate, non conformi, ai voleri della lobby SEMBRA che qualcosa si stia muovendo (in senso opposto)… l’unione europea NON ha votato una risoluzione ONU che, tra altro, intende REPRIMERE violentemente i “negazionisti” del cosiddetto olocau$to ebraico!

Testo originale.Click...

Testo originale.Click…

La notizia è di quelle che fanno molto male, in pratica uccide lo sterminazionismo in Europa!

Viene gasata la fabulazione olocau$tica standard che è stata il mito fondante di questa europa shabbat-goy!

Ci riferiamo all’approvazione all’ONU della proposta di risoluzione voluta dalla Russia dell’ex spia KGB comunista Putin che intende punire il revisionismo storico, specialmente in riferimento a quella branca revisionista che indaga il comportamento di aperta collaborazione militare col Trezo Reich dell’URSS nel periodo che va dal settembre 1939 al giugno 1941. Continua a leggere

0898 – Marcello Pezzetti, il “massimo conoscitore di Auschwitz”, commenta la fotografia aerea della RAF del 23 agosto 1944

.

di Carlo Mattogno

(25 Novembre 2014 – 14:00 )

Nel bollettino della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica contemporanea, Rassegna stampa 22/11/2014, appare un articolo intitolato “Diario 23/01/2004. Una foto all’ improvviso 
Marcello Pezzetti”, che comincia così:

«La redazione di Diario stava confezionando il suo quarto numero speciale dedicato alla Memoria, quando, sabato 17 gennaio su internet è apparsa una fotografia che ci ha convinto a cambiare il nostro impaginato. La fotografia mostra il campo di Auschwitz-Birkenau come appariva dall’alto a uno sconosciuto pilota ricognitore inglese della Raf (Royal Air Force) alle 11 di mattina di un limpido mercoledì 23 agosto 19441.

In alto a sinistra dello scatto compare una colonna di fumo. Ingrandimenti resi possibili dalle moderne tecnologie mostrano moltissimi altri particolari, tra cui una fila di prigionieri in mezzo alle baracche».

Click per ingrandire

Immagine 1. Click per ingrandire

(Immagine 1. Fotografia aerea della RAF del 23 agosto 1944, presente in vari siti)

Sconvolta dalla fotografia, la redazione si rivolse immediatamente al «massimo conoscitore di Auschwitz», Marcello Pezzetti, che le mandò prontamente «queste sue prime riflessioni». Continua a leggere

0897 – Cattolici sconcertati dall’Auschwitz/nuovo Golgota dei cattolici Vingt-Trois e Patrick Desbois

.

$$$_ OLOdogma,cristo è morto di freddo preteswastica,yellowstar,davidstar,mattognoIn apertura di post pubblichiamo innanzitutto una traduzione riassunta delle dichiarazioni rilasciate a Parigi il 28 ottobre 2014 (1)  da tale  André Vingt-trois, di professione cardinale.

(…) << Questa volontà di occultare>> i crimini contro gli ebrei riflette, <<la volontà metafisica di far sparire, non solo le tracce del crimine, ma anche le vittime>>, spiega il Cardinale Vingt-Trois a proposito dei crimini nazisti.
(…) << L’obbiettivo, spiega, é che non si veda più, che non si sappia più, che non si possa più identificare chi era stato preso, chi era stato sterminato, chi era stato destinato a sparire perché ebreo o zigano. Questa volontà di sterminio fa della Shoah non solo il dramma che conosciamo per quelle vittime ebree e, per le famiglie di quelle vittime ebree, ma lo rende anche, in qualche modo un paradigma dello sterminio antropologico>>. Ci vede la <<negazione dell’uomo davanti a Dio>> (…)
Continua a leggere

0896 – Il campo di Chelmno tra storia e propaganda…di Carlo Mattogno

.

IL CAMPO DI CHELMNO TRA STORIA E PROPAGANDA

 di Carlo Mattogno

Gennaio 2010

Deportazione ebraica dal ghetto di Lodz a campo di Chelmno, Aprile 1942. Notare le carrozze passeggeri. Click...

Deportazione ebraica dal ghetto di Lodz a campo di Chelmno, Aprile 1942. Notare le carrozze passeggeri. Click…

La storiografia olocaustica asserisce che, oltre ad Auschwitz, esistettero due campi di sterminio parziale (dove soltanto una esigua percentuale di deportati sarebbe stata gasata), Majdanek e Stutthof, e quattro di sterminio totale (in cui tutti i deportati sarebbero stati gasati in massa): Treblinka, Bełżec, Sobibór e Chełmno.

 Finora Jürgen Graf ed io ne abbiamo studiati tre:
Concentration Camp Majdanek. A Historical and Technical Study. Theses & Dissertations Press, Chicago, 2003, 316 pagine;
KLStutthof. Il campo di concentramento di Stutthof e la sua funzione nella politica ebraica nationalsocialista. Effepi, Genova, 2003, 161 pagine;
Treblinka. Extermination Camp or Transit Camp? Theses & Dissertations Press, Chicago, 2004, 365 pagine;
Da solo mi sono poi occupato di un altro:

Continua a leggere

0895 – Simona Casalini e pezzetti marcello sui bambini sotto i “dieci anni”

.

La Repubblica del 10/05/2014 pubblica una intervista di Simona Casalini a  pezzetti marcello;

Uno sghignazzante pezzetti marcello, nel "più grande cimitero ebraico del mondo", Auschwitz 2012

Un felice pezzetti marcello, nel “più grande cimitero ebraico del mondo”, Auschwitz 2012

[Il pezzetti marcello è detto “direttore scientifico del futuro Museo della Shoah di Roma” (in Corriere della sera, del 18/11/2014, pag. 19);  detto da Daniela Gross : “esperto del Centro di documentazione ebraica, collaboratore di Yad Vashem, massimo conoscitore di Auschwitz, dal primo gennaio (2009) chiamato a dirigere il nuovo Museo nazionale della Shoah”; sul Il Piccolo di Trieste del 03/02/09, riportato in http://www.cdec.it/rassegnastampa_cdec.asp?idtesto=760) ]

nel cappello dell’intervista Casalini rilascia una affermazione “negazionista” del pluridecennale propagandato della storiografia olocau$tica; questa l’affermazione:

ad Auschwitz la quasi totalità dei bambini al di sotto dei dieci anni visti venivano immediatamente eliminati“…(1). 

Tale affermazione, nell’intervista, non viene commentata  dal pezzetti marcello,che di suo, nel minestrone, aggiunge :

Continua a leggere

0894 – Salviamo il soldato Horst Mahler (2)

.

Horst-Mahler.jpgQuest’uomo è Horst Mahler, tedesco, avvocato, revisionista. E’ stato condannato a 12 anni di internamento in un lager/gulag del GROD (Grande Regime di Occupazione Democratica, una volta Germania) per aver difeso la libertà di ricerca storica e la libertà di espressione. Il suo morale, purtroppo, è molto depresso.

Per ogni internato è molto importante non sentirsi isolato, o peggio, dimenticato!

Si può scrivere a Horst Mahler al seguente indirizzo:
 
Rechtsanwalt Horst Mahler
JVA Brandenburg/Havel
Anton-Saefkow-Allee 22
D-14772 Brandenburg/Havel
(Germania)

L’augurio è che sia subissato da lettere/cartoline e il Regime sappia che ci sono numerosi amici che sono vicini ad Horst Mahler e al Revisionismo storico.

N.B. La corrispondenza in tedesco ed in inglese giunge normalmente al Sig. Horst Mahler.
Coloro che non parlano nè tedesco nè inglese possono scrivere semplicemente:

<< Lieber Horst Mahler, seien Sie bedankt für Ihren heldenmütigen, geistigen Widerstand.  Ein Vorbild für jeden Freiheitsliebhaber. >>

 « Caro Horst Mahler, La ringraziamo per la Sua eroica resistenza spirituale. Lei è un modello per tutti coloro che amano la libertà »

__________________________________________________

Avvertenza
!newsletter, prospettiva,diversa,iscriviti_x sitoseguito di una  sentenza , a tutela di utenti/sito dal 2/8/13 i commenti sono chiusi. Sono graditi segnalazioni di errori o malfunzionamenti dei links. In blue testi di Olodogma. Foto, titolo di testa, grassetto, links, colore, sottolineatura, non sono parte del testo originale. Per  contattarci:olodogma@gmail.com
Qui  l’Archivio 1  ,  qui  l’Archivio 2  e qui l’Archivio 3 di Olodogma.
Per non perdere alcun aggiornamento del sito consigliamo l’iscrizione alla nostra “Newsletter”. L’iscrizione può essere auto-cancellata in ogni momento.
Torna alla PAGINA INIZIALE

0893 – Il comune di Roma ha finora pagato 2 milioni e 300 mila euro alla fondazione museo della shoah

.

    Chi issa la ciapa e chi ciapa l’anguilla
[ (c’è)…Chi alza il sasso e chi acchiappa l’anguilla. Dialetto ligure)]

Apprendiamo che il dissestato comune di Roma, nonostante ” le ristrettezze economiche” …nonostante <<l’assessore (del Comune di Roma) al Commercio Leonori>> affermi che… “Solo a Roma ci sono 30mila bambini poveri>>,  ha sborsato 300.000 euro alla fondazione del museo della shoah di Roma. Vediamo la composizione dei soci fondatori di tale fondazione

Click...

Click…

I soci fondatori della Fondazione Museo della Shoah

I soci fondatori della Fondazione Museo della Shoah. Click…

 

 

 

 

 

 

Sei soci. 

L’articolo 6 dello Statuto della “Fondazione Museo della Shoah-Onlus dice…

.

. Continua a leggere